Siemens Italia, sempre più digitale, punta sulla connettivtà dei dati

Se la connettività dei dati è stata individuata quale leva di crescita, il manifatturiero e le infrastrutture hanno trainato la crescita del FY 2017 di Siemens Italia, che ha realizzato un fatturato di circa 2 miliardi di Euro, raccogliendo i frutti della trasformazione digitale.

Una trasformazione digitale che in Siemens si respira, a partire dallo smart working, l’unica modalità di lavoro che dal 1 gennaio 2018 interessa i 2400 collaboratori di Siemens Italia, mentre nel corso dell’anno verrà lanciato un piano massiccio di formazione sulle competenze digitali. “Stiamo lavorando secondo il modello tedesco di scuola/lavoro – spiega Federico Golla, Presidente e Ceo di Siemens Italia – perché anche i giovani devono essere formati. Solo chi è nato dopo il 2010 è realmente un nativo digitale”.

E ancora, una trasformazione digitale che sta portando Siemens a dare una nuova immagine di sé. “E’ in corso un cambio di pelle”, afferma Golla. “Vorremmo diventare una grande società d’ingegneria con alcune specificità. Noi sappiamo cos’è l’innovazione tecnologica, ci servono alleanze trasversali e partner strategici“.

Le buone le performance del business dell’industria e di quello delle infrastrutture sono dovute anche a MindSphere, il sistema operativo aperto basato su cloud per l’IoT di Siemens. Una piattaforma as a Service dove è possibile sviluppare, utilizzare e fornire applicazioni industriali (app),  permettendo a ogni impresa, a prescindere dal settore in cui opera o dalla sua dimensione, di raccogliere i dati dei macchinari o impianti e di analizzarli  per ottimizzare le proprie operazioni.

Le divisioni Digital Factory e Process Drives and Industries hanno raggiunto risultati di rilievo, oltre ad aumentare le proprie quote di mercato. Grazie al piano del Governo Industria 4.0, che ha incentivato gli investimenti per la digitalizzazione dell’industria italiana, le soluzioni e i prodotti del portafoglio di automazione hanno registrato trend a doppia cifra.

Il 2017 ha visto anche l’ulteriore rafforzamento della divisione Building Technologies nel mercato della Building Automation e degli impianti di riscaldamento, ventilazione e condizionamento.

Il grande focus sulla digitalizzazione ha caratterizzato anche il business della distribuzione e trasmissione dell’energia, dove i team di Energy Management hanno sviluppato soluzioni innovative per il monitoraggio e la connettività IoT degli asset delle sottostazioni di energia, per le applicazioni legate ai virtual power plant, oltre a continuare a lavorare sulla piattaforma per l’infrastruttura di ricarica delle auto elettriche per la quale Siemens Italia è centro di competenza mondiale.

E proprio Siemens Italia vanta ben sei centri di competenza e lo sviluppo di applicazioni innovative, in particolare per la mobilità, l’energia e gli edificiche abbiamo avuto modo di vedere all’opera – per la prima volta – nei Labs situati nel nuovo quartier generale di Milano, in Via Vipiteno 4, dove a breve sarà inaugurata un’innovativa struttura 4.0. (@NicolettaBuora)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here