Ethernet più veloce del 75% sui vostri dispositivi grazie alla tecnologia “salva-tempo” PushPull

I requisiti del settore industriale in ambito di connettività ethernet sono molto selettivi al fine di garantire una protezione adeguata all’applicazione.
Per essere in grado di trasmettere dati, segnali e potenza più velocemente, HARTING sta espandendo la propria gamma di connettori PushPull. Collegamenti sicuri con un singolo movimento della mano e cablaggio senza utensili.

I modelli V4, V14 e Power L sono classici connettori rettangolari, derivati dall’industria automobilistica e dal cablaggio strutturato nei dispositivi industriali. In evidenza rimangono fattori quali durata ed un’installazione veloce e allo stesso tempo sicura. Qui, il detto “il tempo è denaro” vale ancora. I connettori PushPull consentono il collegamento sicuro ed immediato di tutte le interfacce: un “clic” percettibile comunica all’installatore che il collegamento è realizzato in maniera definitiva.

Le custodie esterne sono universali ed è possibile alloggiare diversi tipi di interfaccia per i tipi V4 e V14 che, a seconda dell’applicazione, possono essere RJ45, fibre ottiche in plastica o vetro o persino USB per la trasmissione di dati. Se occorre unire e inoltrare segnali, gli utenti possono scegliere tra sistemi di I/O che vanno da 10 a 20 poli. Per quanto riguarda la potenza, invece, è possibile collegare carichi fino a 16 A / 690 V. La gamma PushPull fornisce ai costruttori di dispositivi tutte le soluzioni necessarie da un unico fornitore, nell’ambito di un sistema uniforme e standardizzato.

Connettori rettangolari e circolari

M12 è il più rappresentativo e comune tra i sistemi di interconnessione circolari metrici. Si tratta di un classico M12 di segnale con raccordo filettato per sensori e attuatori. Negli ultimi anni, questa interfaccia è diventata sempre più spesso il connettore di riferimento per la codifica D e X per le applicazioni Fast Ethernet e Gigabit Ethernet. Tuttavia, tutti i modelli presentano sistemi di bloccaggio a vite, che devono essere controllati con una speciale chiave dinamometrica per accertare la classe di protezione IP 65/67 specificata e garantire una ottimale chiusura. Ovviamente, l’assemblaggio richiede più tempo a causa dell’avvitamento e del controllo. Inoltre, la densità di interconnessioni per esempio in uno Switch Ethernet porta ad avere uno spazio limitato per l’utilizzo degli attrezzi.

A causa del numero crescente di casi d’uso di M12, HARTING lo sta offrendo già da lungo tempo con meccanismo PushPull  nel mercato ferroviario. I requisiti del settore ferroviario sono tra i più impegnativi in assoluto e se un’interfaccia supera le esigenze in questo campo, può essere usata in altre aree di applicazione senza destare preoccupazioni. Poiché la risposta dei produttori ferroviari è stata costantemente positiva e la tendenza generale di tutti i settori industriali è verso una maggiore modularità, HARTING ha deciso di integrare i connettori PushPull di tutte le serie con nuovi tipi e, in futuro, di usare i connettori delle schede elettroniche con sistemi circolari all’interno del sistema PushPull. Ciò non crea inconvenienti agli utenti precedenti, poiché le interfacce sono retrocompatibili e possono continuare a essere utilizzate con i sistemi di bloccaggi a vite M12 convenzionali. Ciò significa che il passaggio a PushPull può avvenire gradualmente. Le alternative nella gamma M12 sono adattatori che convertono un connettore a vite M12 standard in una presa PushPull.


Chi ne trae vantaggio?

Il risparmio di tempo offerto dal sistema PushPull è particolarmente apprezzato dagli utenti e rappresenta un criterio di acquisto importante per la selezione di un dispositivo. PushPull può essere posizionato con maggiore compattezza negli alloggiamenti, poiché gli utenti necessitano di spazio minore per ogni singola interfaccia grazie al collegamento senza utensili. Questo ci porta al punto principale e al gruppo target effettivo: gli utenti, ovvero montatori, personale di assistenza oppure operai non qualificati. Il fatto che gli attrezzi non sono più necessari, unito al sistema di bloccaggio veloce (ad esempio con utilizzo di M12 PushPull) comporta la possibilità di ridurre i tempi fino al 70% rispetto ai modelli M12 a vite. Ovviamente, questo è destinato a diventare un fattore decisivo per il collegamento di un gran numero di spine. Tuttavia, il funzionamento semplificato offre anche un’affidabilità di processo notevolmente superiore in caso di impiego di personale non qualificato, grazie al feedback chiaro e alla semplicità d’uso.

 

 

 

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here