HomeIndustria 4.0Digital TransformationArriva la Blockchain ready-to-use per aziende e professionisti

Arriva la Blockchain ready-to-use per aziende e professionisti

Bcode ha realizzato una piattaforma Blockchain pronta all'uso per la certificazione e notarizzazione dei dati, rendendo disponibile questa tecnologia anhe a Pmi e startup

Leggi la rivista ⇢

  • n.3 - Settembre 2022
  • n.2 - Maggio 2022
  • n.1 - Marzo 2022

Ti potrebbero interessare ⇢

Nicoletta Buora

Dare la possibilità a realtà imprenditoriali di ogni dimensione, comprese Pmi e startup operanti in settori diversi, di sfruttare le possibilità e le potenzialità della Blockchain grazie a una piattaforma ready-to-use.

È questa la mission di Bcode, spin-off del Politecnico di Milano, nata a fine 2020 e specializzata nella notarizzazione di dati e creazione di token, che ha messo a punto una piattaforma per aziende e professionisti per portare la blockchain nella loro azienda, senza necessariamente assumere un team di sviluppatori.

Andrea Ciliberti

“Le opportunità che offre una tecnologia innovativa come la blockchain sono innumerevoli, ma spesso si sentono solo grandi aziende, perlopiù legal e tech, avvicinarsi a questa innovazione”, spiega Andrea Ciliberti, Ceo di Bcode.

“Abbiamo creato Bcode per aiutare tutte le imprese, dalle startup, alle Pmi alle aziende più grandi e permettere loro di scoprire i vantaggi della blockchain nel modo più semplice e agile possibile permettendo loro creare di progetti blockchain senza gestire criptovalute e senza farsi carico delle complessità tecniche. Ed abbiamo scelto di farlo utilizzando blockchain di tipo permissionless, dove non vi sono restrizioni di accesso e dove risiede la vera proposta di valore”.

Cos’è la certificazione e notarizzazione dei dati con la Blockchain e perché è utile alle aziende?

Un esempio di Notrizzazione dei dati

Dalle ricerche e analisi condotte dall’Osservatorio Blockchain dell’università del Politecnico di Milano è emerso che la maggior parte delle aziende, circa il 75% del mercato, che vuole portare un proprio progetto su blockchain, ha la necessità di notarizzare dei dati e creare token.

Notarizzare dati su Blockchain significa creare un’impronta digitale del documento che lo rende inequivocabilmente unico: in altre parole significa garantire l’immodificabilità di un documento (chi lo riceve può verificare che non è stato modificato).

Durante il processo è assicurata assoluta trasparenza e grazie alla ricevuta di avvenuta notarizzazione su Blockchain è consentita la verifica, anche da terze parti, in qualunque momento.

Archiviazione su storage distribuiti

Bcode offre la possibilità di cifrare dati e documenti tramite chiavi crittografiche per archiviarli su storage distribuiti, ovvero degli spazi di archiviazione di dati e documenti ma decentralizzati (altra colonna portante del nuovo mondo web 3.0).

Significa avere un backup immutabile dei propri file accessibile solo dal proprietario delle chiavi crittografiche con cui i dati sono stati cifrati. Le aziende possono poi decidere di dare accesso a questi dati a terze parti, anche per un tempo di limitato, per esempio per motivi di auditing.

La notarizzazione ed il backup dei dati su storage distribuiti dunque risultano una vera e propria tutela per l’azienda e per gli amministratori: tramite la notarizzazione le aziende possono dimostrare di non aver manomesso alcun database o documento digitale.

Queste tecnologie oggi non rappresentano più soltanto strumenti migliorativi dei processi esistenti, ma abilitano la creazione di modelli organizzativi inediti e innovativi.

Arriva la Blockchain ready-to-use per aziende e professionisti - Ultima modifica: 2022-08-30T14:13:28+02:00 da Nicoletta Buora
Arriva la Blockchain ready-to-use per aziende e professionisti - Ultima modifica: 2022-08-30T14:13:28+02:00 da Nicoletta Buora