Public Cloud per il manufacturing

0
288

CloudPer Public Cloud si intende un modello di Cloud Computing in cui un service provider rende disponibili tramite internet risorse quali applicazioni e storage a quello che viene denominato “general public”, in modalità pay-per-use o anche gratuita a seconda degli obiettivi di business del provider stesso.
Stando ai dati del Politecnico di Milano, il settore manifatturiero rappresenta oggi la parte più ampia della spesa in Public Cloud, con una quota pari al 23% del mercato, per attività riferite soprattutto a  gestione della supply chain, dei trasporti e dei portali e-commerce. Segue il settore bancario (21%), che lo utilizza nell’ottimizzazione dei prezzi di strumenti finanziari, nei servizi di e-learning e per le piattaforme di calcolo per gli ambiti Big Data. Le società di telecomunicazione e i Media si collocano al terzo posto (14%), e in questo caso il
Public Cloud è usato sopratutto per i servizi di streaming video, di gestione dell’advertising e di gestione delle infrastrutture. Altri ambiti di utilizzo sono i Servizi, con una quota del 10%, per  gestione delle flotte, GDO e Retali (9%)  per il facility management degli store e per la gestione dei dati multimediali; stessa percentuale per PA e sanità pubblica, dove in effetti al modello Public Cloud si preferisce quello denominato Community Cloud, dove vengono sviluppati servizi verticali direttamente dagli Enti. Nelle utility (9%), dove storicamente vi è stata una larga adozione di soluzioni CRM in Cloud, iniziano ad apparire soluzioni orientate al risk management

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here