Huberg sceglie Panasonic

0
472

FZ-G1_1Huberg utilizza i Toughpad FZ-G1 di Panasonic sia in abbinamento ai prodotti veicolari sia portatili per la ricerca fughe di gas, in territorio nazionale e internazionale. Giampaolo Finardi, direttore commerciale di Huberg, afferma: «I dispositivi Panasonic risultano essere ideali per il personale operativo sul campo per le caratteristiche rugged, di leggerezza, di usabilità e per la certificazione ATEX (presente nel modello FZ-G1), fondamentale per questa tipologia di attività». Queste e altre sono le caratteristiche che accomunano Huberg e i Toughpad: un’ottima qualità generale, un’accurata precisione di rilevamento,un’eccellente portabilità e caratteristiche tecniche che permettono ai dispositivi Huberg di lavorare in zone con potenziale rischio di esplosione. In questo senso l’azienda altoatesina non ha avuto dubbi sulla scelta dei loro tablet da lavoro. Prosegue Finardi: «Gli FZ-G1 vengono utilizzati principalmente durante la ricerca delle fughe di gas, dove ci si avvale generalmente sia della cartografia digitale che di software di controllo. La possibilità di poterli utilizzare sia in soluzioni veicolari che portatili è certamente un vantaggio considerevole per l’offerta Huberg». I tablet Panasonic, nello specifico, vengono utilizzati per eseguire i programmi sviluppati dalla stessa Huberg per la gestione della strumentazione di ricerca; i programmi, oltre a controllare direttamente la strumentazione attraverso interfacce USB / WiFi, fanno uso di segnali GPS (per cui si richiede un’antenna integrata, disponibile sui tablet) per programmi GIS cartografici.

Il criterio di scelta

Da sempre Huberg, essendo produttrice diretta di dispositivi portatili, è consapevole di quanto la qualità del prodotto rappresenti la chiave primaria per avere successo nel mercato. Per questo motivo ha storicamente ricercato standard qualitativi molto elevati per i propri prodotti e per quelli correlati all’attività. La gamma Panasonic rispetta quanto richiesto da Huberg, tant’è che la collaborazione non è nuova: cominciata nel 2009 con l’adozione del CF-U1, è proseguita nel tempo grazie all’affidabilità dimostrata dai device Panasonic. I modelli utilizzati sono oggi diversi, ma la partnership Huberg-Panasonic ha garantito ai clienti la continuità nel tempo della ricerca della migliore soluzione tecnologica. Inizialmente, la scelta tra tablet e notebook veniva fatta a seconda del tipo di utilizzo del prodotto: nel caso in cui la soluzione Huberg prevedesse un utilizzo con strumentazione portatile, la scelta ricadeva sul tablet, altrimenti si sceglieva una soluzione notebook. Oggi invece la potenza e flessibilità offerta dal tablet Panasonic FZ-G1 permette entrambi gli utilizzi (portatile e veicolare). Ecco quello che racconta il direttore commerciale: «Il PC tradizionale era troppo delicato per essere dato in dotazione ai tecnici che lavoravano in cantiere. Da qui l’idea di scegliere Panasonic in quanto resistente e di ottima qualità. Da quando abbiamo adottato i dispositivi Panasonic non abbiamo mai avuto lamentele da parte dei clienti per malfunzionamento o guasti». Nel caso di una soluzione veicolare viene installata una Docking Station alla quale viene poi collegato un monitor esterno con touch screen, integrato nel cruscotto del veicolo e una tastiera wireless con touchpad. Quando si presenta la necessità di utilizzarlo con strumentazione portatile, è sufficiente scollegarlo dalla docking station e utilizzarlo normalmente.

I risultati raggiunti

I clienti hanno certamente dimostrato un maggior grado di soddisfazione per la soluzione Huberg, in particolare coloro che hanno deciso di sostituire un vecchio device con un tablet Panasonic. La visibilità dello schermo in piena luce solare è stata particolarmente apprezzata, così come la disponibilità di una fotocamera integrata che ha fornito la possibilità di documentare direttamente il lavoro senza dover ricorrere a ulteriori dispositivi, semplificando quindi l’integrazione dei dati nelle applicazioni. Infine, la disponibilità del GPS integrato ha reso possibile l’utilizzo di un programma GIS anche nella versione portatile, opzione non possibile fino a ora. In generale, l’introduzione dei Toughpad FZ-G1 nella soluzione di ricerca fughe Huberg ha permesso al cliente finale di effettuare questi importanti controlli in totale sicurezza, avendo un riscontro diretto e documentabile e potendo intervenire con tempestività in caso di problemi.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here