Versatile è meglio

Per la protezione di uomini e macchine, Sick propone flessibilità, integrazione e tecnologia intelligente

Leggi la rivista ⇢

  • n.304 - Luglio 2022
  • n.303 - Giugno 2022
  • n.302 - Maggio 2022

Ti potrebbero interessare ⇢

Livio Giumelli

Sick è solita sintetizzare il concetto di sicurezza in tre parole, completezza, economicità ed efficienza, mettendo al servizio del cliente l’esperienza e le competenze guadagnate negli anni, proponendo al mercato un’offerta completa e adatta a svariate esigenze applicative. Oggi, in un contesto normativo che si evolve in modo complesso, la sicurezza non è più una questione legata unicamente ai sensori, sia nelle applicazioni di macchine semplici sia negli impianti più complessi: è il sistema di controllo che sta diventando sempre più il centro focale del concetto stesso di sicurezza. Le nuove soluzioni di sicurezza devono essere più versatili, ma allo stesso tempo complete e personalizzabili. La maggiore integrazione, intesa come approccio completo che unisce in un’unica soluzione sensori, sistema di controllo e assistenza, forniti da un’unica azienda, consente di effettuare scelte meno costose e orientate al futuro, dal momento che la maggiore integrazione assicura sempre una migliore funzionalità. Proprio per queste ragioni, ci spiega il management di Sick, la società ha messo a punto un’offerta adatta a molteplici applicazioni, che include sensori fotoelettrici, barriere ottiche, scanner laser, sistemi completi, soluzioni software, centraline, dispositivi d’interblocco e accessori. Completano l’offerta la consulenza su tutti gli aspetti legati alla sicurezza, gli aggiornamenti capaci di soddisfare le nuove esigenze del futuro, la valutazione generale di tutto il ciclo di vita della macchina e il servizio di assistenza in tutto il mondo. Questo approccio, che in Sick si è soliti definire ‘safetyPlus’, offre agli utilizzatori un’ampia varietà di sensori di sicurezza con soluzioni di controllo ottimali, per diversi livelli di integrazione e collegamento in rete, basate su più di sessant’anni di esperienza nel settore delle applicazioni industriali.

L’importanza dei controllori
Oltre ai sensori di sicurezza, la linea sens:Control include un’offerta di controllori, dai relé ai bus di sicurezza, che si adattano ad ogni ambiente industriale. Grazie alla semplicità dei collegamenti e dell’installazione, i relé di sicurezza permettono un’integrazione con tutti i componenti di sicurezza su una macchina o un impianto. L’offerta sens:Control comprende relé di sicurezza, Flexi Classic, centralina che permette la configurazione della logica con un trimmer, e la nuova Flexi Soft, con un software guidato per la configurazione e soluzioni su network. I controllori di sicurezza Sick sono sistemi aperti, flessibili ed espandibili che agevolano il controllo della macchina grazie all’installazione facile e alla parametrizzazione intuitiva. L’ultimo nato della famiglia sens:Control, il controllore di sicurezza Flexi Soft può gestire pulsanti di sicurezza, sensori con o senza contatto, così come le funzioni tipiche delle presse, oltre a consentire una selezione rapida di blocchi funzionali. Il sistema di sicurezza è composto da moduli multifunzionali combinabili e connessi in funzione della logica richiesta. Occupando il minimo spazio possibile, la piattaforma hardware può crescere individualmente, modulo per modulo in base all’applicazione, fino al massimo livello di sicurezza. La possibilità d’integrazione con tutte le reti, CanOpen, Profibus-Dp, DeviceNet, EtherNet Ip, Ethernet Tcp/Ip, Modbus, Tcp o ProfiNet I/O, nonché la comunicazione bidirezionale tra sensori, attuatori e unità di controllo, rende Flexi Soft particolarmente interessante per macchine di ogni complessità, grazie alla sua adattabilità a differenti sistemi di sicurezza con singolare semplicità e grande flessibilità.
L’unità centrale di elaborazione, a scelta con due interfacce di funzione integrate (EFIs), è progettata per la connessione di 12 moduli, in modo che il limite del sistema sia di 96 input e 48 output. Questo consente di personalizzare il sistema di sicurezza in modo semplice, ottimizzando lo spazio e contenendo i costi. I moduli di espansione permettono l’integrazione di numerosi sensori di sicurezza e possono includere quasi l’intera gamma di sensori Sick tra cui: interruttori e interblocchi di sicurezza, interruttori di posizione, dispositivi di bloccaggio, apparecchi di comando, sensori optoelettronici di protezione, scanner laser, barriere fotoelettriche multiraggio e monoraggio. Al variare dell’applicazione, Flexi Soft può essere utilizzata senza o con integrazione di rete. In quest’ultimo, caso tutti i moduli sono dotati di interfaccia di comunicazione bidirezionale. Questa possibilità di trasmissione dei dati offre numerosi benefici, inclusa la diagnostica di tutti i sensori di controllo e di tutti i processi. In aggiunta è anche possibile inserire nella logica della Flexi Soft dei segnali di comando che arrivino dalla rete.

Versatile è meglio
- Ultima modifica: 2009-10-05T14:29:27+02:00
da La Redazione
Versatile è meglio - Ultima modifica: 2009-10-05T14:29:27+02:00 da La Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui