HomeFactory AutomationRoboticaUn pallettizzatore collaborativo come collega

Un pallettizzatore collaborativo come collega

Omron e FlexLink uniscono le forze e progettano insieme un pallettizzatore collaborativo per applicazioni industriali. Una soluzione sicura capace di gestire fino a 8 scatole al minuto senza la necessità di recinzioni o scanner laser.

Leggi la rivista ⇢

  • n.3 - Marzo 2024
  • n.2 - Febbraio 2024
  • n.1 - Gennaio 2024

Ti potrebbero interessare ⇢

Massimiliano Luce

FlexLink ha progettato un pallettizzatore collaborativo utilizzando i cobot Omron. Punto di partenza la richiesta di un importante produttore.

Il cobot ha una capacità massima di 8 scatole o parti al minuto (ppm) o di 14 ppm con una pinza a vuoto a doppio prelievo. I nuovi sistemi di pallettizzazione possono gestire scatole di 10 kg o 12 kg, poiché possono essere utilizzati due diversi tipi di cobot: Omron TM12 o TM14.

La pallettizzazione con i cobot offre un'ampia gamma di vantaggi. "Innanzitutto, è molto flessibile", commenta Stéphane Chevalard, Engineering Supervisor di FlexLink. "Il sistema può essere facilmente spostato da un'area di produzione a un'altra. Può anche essere scambiato tra linee, perché è autoportante e facile da spostare. Inoltre, consente la collaborazione con gli operatori, che possono lavorare in prossimità del cobot senza recinzioni o scanner laser, grazie alla sicurezza attiva che abbiamo aggiunto, che ci ha permesso di ottenere la certificazione CE".

I cobot possono essere consegnati in tempi piuttosto brevi e l'installazione richiede solo uno o due giorni. Il sistema automatizzato di pallettizzazione aiuta gli operatori a evitare il rischio di disturbi muscoloscheletrici o infortuni causati dal sollevamento di carichi pesanti. Non solo: gli operatori potranno concentrarsi sulle attività a valore aggiunto.

Il pallettizzatore è in grado di trattare pallet standard statunitensi ed europei, fino a un'altezza di due metri, grazie agli accessori aggiunti.

Un pallettizzatore collaborativo come collega - Ultima modifica: 2023-06-30T14:52:12+02:00 da Massimiliano Luce