Intelligenza Artificiale

Standard per rendere sicura l’AI

L’Industry Specification Group on Securing Artificial Intelligence (ISG SAI) dell’ETSI, Istituto Europeo per gli standard delle Telecomunicazioni, ha pubblicato un rapporto sulla sicurezza dell’AI. Si tratta della prima iniziativa di standardizzazione dedicata a questo specifico tema, che analizza il problema della protezione di sistemi e soluzioni AI-based. Attenzione particolare al Machine Learning e alle sfide relative alla riservatezza e al ciclo di vita dell’AI.

Evoluzione delle tecniche

ETSI sottolinea che tutta una serie di tecnologie sta raggiungendo la piena applicabilità, in gran parte guidata dall’evoluzione delle tecniche di Machine e Deep Learning, oltre che da un’ampia disponibilità di tecniche di data analytics. Ma con l’AI la maggior parte dei tradizionali modelli di sicurezza non possono essere considerati adeguati, lasciando spazio a situazioni potenzialmente pericolose, considerando che l’AI è diventata uno dei motori più potenti della trasformazione sociale.

Algoritmi e vantaggi

Ogni sistema AI include algoritmi, alcuni dei quali svolgono attività che influenzano direttamente le funzioni dell’intelligenza artificiale. Nella vision ETSI, per quanto un sistema AI includa molti algoritmi, questo può anche essere visto come un singolo algoritmo complesso, che combina gli algoritmi che svolgono le sue varie funzioni. Viene inoltre sottolineato che l’interazione tra AI, Blockchain e tecnologie Big Data in un’infrastruttura di elaborazione dati globale può offrire molti vantaggi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here