HomeProdottiSistemi di stoccaggio: Matter sceglie Leuze

Sistemi di stoccaggio: Matter sceglie Leuze

La tecnologia Leuze si è rivelata perfettamente aderente alle soluzioni di movimentazione e stoccaggio per l’industria siderurgica di Matter.

Leggi le riviste ⇢

Ti potrebbero interessare ⇢

Massimiliano Luce

Matter è un nome riconosciuto nel mondo della movimentazione intralogistica e dello stoccaggio su misura e modulare per grandi e piccole quantità di semilavorati. Nei magazzini che Matter sviluppa e realizza la precisione è imperativa e la sensoristica Leuze diventa centrale per le realizzazioni dell’impresa emiliana.

“Realizziamo sistemi di stoccaggio su misura per grandi quantità di materiale come barre, profili, tubi, lamiere, matrici”, sottolinea Andrea Silvan, automation department manager di Matter. “Abbiamo anche una produzione di impianti modulabili adatti a stoccare e movimentare razionalmente, rapidamente e in sicurezza qualsiasi tipologia di prodotto all’interno di officine meccaniche, rivenditori e distributori”.

“I nostri sistemi di stoccaggio e movimentazione sono progettati per massimizzare lo sfruttamento delle superfici ottimizzando la quantità di materiale stoccato per metro quadrato di superficie, ottimizzando i livelli di produttività ed efficienza nel suo complesso. Senza una componentistica che ci garantisce precisione, robustezza e affidabilità il nostro impegno verrebbe meno. Leuze garantisce quello che noi ci aspettiamo e che si aspetta il cliente finale di Matter, perciò siamo davvero contenti di questa solida cooperazione”.

Due soluzioni Leuze di posizionamento lineare: la AMS300 e la BPS300i

Leuze provvede alle necessità sensoristiche di Matter essenzialmente con due soluzioni di posizionamento lineare, la AMS300 e la BPS300i.

All’interno dei trasloelevatori di Matter, l’AMS300 di Leuze calcola senza contatto e in modo veloce e assolutamente preciso le distanze rispetto alle parti di impianto in movimento con portate fino a 300 m. In millisecondi il sistema laser di misura della distanza mette a disposizione le distanze per le regolazioni dinamiche con una precisione millimetrica. Questo attraverso una selezione unica di interfacce Industrial Ethernet e fieldbus.

Proprio in caso di parti di impianto mobili che devono lavorare insieme in modo automatizzato, il posizionamento preciso al millimetro di parti o componenti assume la massima importanza.

I dispositivi AMS 300i Leuze offrono in un unico sensore una doppia interfaccia di comunicazione. Quindi la modularità e la contemporanea comunicazione del dato di posizionamento e dello stato di diagnostica del sensore. Il dispositivo è costruito totalmente in metallo per cui è robusto e particolarmente affidabile, anche grazie alla staffa integrata con regolazioni che ne facilita l’installazione.

I vantaggi: profondità di campo e ripetibilità

La soluzione Leuze BPS300i è stata adottata per la sua caratteristica velocità di comunicazione del valore misurato. Lo stesso vale per l’ottica laser che garantisce un’ampia profondità di lettura e una grande affidabilità soprattutto nel settore siderurgico.

Il lettore, montato sulla parte superiore dell’unità mobile, legge il codice a barre sul nastro e trasmette la posizione esatta mentre si sposta. È in grado di generare valori di posizione assoluti con precisione millimetrica in microsecondi, fino a 1000 valori misurati al secondo.

L’ampia profondità di campo conferisce alla BPS 300i una grande flessibilità. Di fatto le consente di compensare le oscillazioni meccaniche che si riscontrano nelle applicazioni tipiche della logistica. Un’altra caratteristica di rilievo della soluzione è la sua eccellente ripetibilità del valore misurato.

La modularità integrata della BPS300i permette di combinare liberamente le diverse caratteristiche disponibili, come la tecnologia di connessione (connettore M12 o terminali), gli elementi di visualizzazione (LED o display) e la versione riscaldata per temperature fino a -35°C.

Matter sceglie anche Leuze BCB Twin

Il nastro di codici a barre BCB è già di per sé eccezionalmente robusto e flessibile (adottabile con temperature operative da -40°C a +120°C). I codici a barre non sono stampati sullo strato superiore del nastro BCB, ma direttamente sul nastro di base in poliestere utilizzando un complesso sistema di fotocomposizione che garantisce prestazioni impareggiabili, anche in ambienti difficili come appunto le temperature estreme, la presenza di sostanze chimiche, sporcizia o altro.

Per gru o elevatori Matter ha selezionato la soluzione Leuze BCB Twin, nastri gemelli realizzati con lo stesso campo di valori con la stessa tolleranza di lunghezza, che permette un miglior sincronismo in fase di posizionamento avendo la stessa posizione del codice su entrambi i nastri.

Matter si affida alla tecnologia Leuze per trasmettere tutti i dati necessari, ad esempio dati di sicurezza, immagini, ecc.

Trasmissione dati tramite Leuze DDLS500i

La trasmissione dei dati necessari al trasloelevatore avviene attraverso la soluzione Leuze DDLS500i. Se si tratta infatti di dover trasmettere dati senza contatto, gli apparecchi ottici per la trasmissione dati sono la scelta più adeguata.

La Leuze DDLS 500 è una fotocellula di trasmissione dati che, oltre all’elevata velocità di trasmissione (100 Mbit/s), pone nuovi parametri di riferimento in termini di facilità di utilizzo, quali il dispositvo laser di allinemanto integrato nel sensore, la staffa di fissaggio con le regolazioni e, per la manutenzione, la funzione per la diagnostica a distanza indipendente dal luogo, che avviene via server web integrato attraverso i protocolli di comunicazione Profinet, Ethernet IP, EtherCAT.

Sistemi di stoccaggio: Matter sceglie Leuze - Ultima modifica: 2023-01-16T12:36:26+01:00 da Massimiliano Luce
Sistemi di stoccaggio: Matter sceglie Leuze - Ultima modifica: 2023-01-16T12:36:26+01:00 da Massimiliano Luce