HomeProcess AutomationIndustrial SoftwareSimulare i benefici con Blink di Inspiring Software

Simulare i benefici con Blink di Inspiring Software

Grazie al modulo Energy Generation Management di Blink, è possibile valutare l’utilizzo di una fonte di energia alternativa all’interno di un impianto produttivo

Leggi la rivista ⇢

  • n.304 - Luglio 2022
  • n.303 - Giugno 2022
  • n.302 - Maggio 2022

Ti potrebbero interessare ⇢

Laura Rubini

Convinta che il tema dell’energia sia da affrontare e ‘migliorare’ il prima possibile, Inspiring Software nel febbraio 2008 ha lanciato sul mercato Blink, la soluzione informatica che consente di ottimizzare e ridurre i consumi energetici. La suite è costituita da moduli indipendenti, ma fortemente integrati fra di loro.
Il software è stato sviluppato per rispondere alle esigenze sia di conduzione degli impianti, sia di valutazione di scenari alternativi di produzione, tariffe, consumi, fonti energetiche.
Una parte essenziale di Blink è costituita dal modulo Energy Generation Management, che consente di valutare la convenienza di implementare, all’interno dell’impianto produttivo, una fonte di energia alternativa, che sia una cogenerazione, pannelli solari, trigenerazione o altro. Grazie alle potenti simulazioni possibili, risultano subito evidenti i benefici ottenibili da una fonte alternativa, l’impegno economico minimo da sostenere e il Payback period della decisione di dotarsi di impianti di questo tipo. Il modulo è indicato anche per quelle realtà che già dispongono di fonti alternative di energia: in questo caso, una volta definita la struttura e le caratteristiche distintive dell’impianto, la soluzione consente di identificare i set point ottimali ai quali condurre le macchine, in modo tale da garantire il massimo rendimento a fronte del minimo sforzo economico per l’intera realtà produttiva, rispettando i piani di produzione e il livello di qualità del prodotto dell’azienda.
Naturalmente questo aspetto si rifà anche sui costi di conduzione degli impianti, raggiungendo valori del 10-15% di riduzione dei costi. I valori presi in esame dalle simulazioni per ottenere la strategia di conduzione sono relativi ai vincoli sulle macchine, ai costi di acquisto dell’energia, al fabbisogno energetico per la produzione finale e al prezzo di vendita dell’energia eventualmente in esubero e cedibile al gestore. È stato stimato che l’impegno economico richiesto alle aziende che adottano Blink ha un Roi massimo di un anno e mezzo. L’approccio al problema energia non si esaurisce, però, nel solo strumento informatico; è infatti essenziale avere alle spalle una buona formazione in tema di Energy Management e disporre dell’aiuto di consulenti esperti in materia, che sappiano chiarire le perplessità e indicare la strada migliore da percorrere.
Per questo Inspiring Consulting mette a disposizione l’esperienza dei propri specialisti per accompagnare le aziende in un percorso di riduzione dei costi e per garantire risultati tangibili e in breve tempo. Basti pensare che utilizzare tutti i servizi del Gruppo Inspiring, per esempio, per un’azienda con 4 milioni di euro di consumi energetici può significare, nell’ipotesi più conservativa, un risparmio di almeno il 5% (200mila euro) l’anno, reiterabile e migliorabile nel tempo.

Simulare i benefici con Blink di Inspiring Software
- Ultima modifica: 2009-10-02T16:12:39+02:00
da La Redazione
Simulare i benefici con Blink di Inspiring Software - Ultima modifica: 2009-10-02T16:12:39+02:00 da La Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui