Robotica in fermento, nel 2018 tante le novità anche nei robot industriali

In occasione della fiera della robotica Irex di Tokyo dello scorso dicembre, Kawasaki Robotics e Toshiba Machine, colossi mondiali nella progettazione e costruzione di robot industriali, hanno presentato alcune importanti novità, destinate a rivoluzionare svariate applicazioni dell’automazione industriale.

Kawasaki Robotics ha presentato nuovi modelli della serie RS e il BX200X per grandi aree di lavoro, mentre Toshiba ha lanciato il nuovo Scara THE 400, ultraveloce per applicazione in svariate operazioni industriali.

In Italia i due marchi sono commercializzati e assistiti da Tiesse Robot di Visano (Brescia, Italy), specializzato nell’automazione robotizzata industriale e partner consolidato delle due major giapponesi.

Kawasaki Robotics ha lanciato due nuovi robot della serie RS. Sono i modelli RS7N e RS7L che si posizionano tra i best-sellers della gamma Kawasaki RS5N e RS10 ed evidenziano delle caratteristiche di velocità e gestione della dinamica che li collocano al vertice assoluto del mercato.

RS7N, ha uno sbraccio di 730 mm, mentre il robot RS7L è connotato da sbraccio di 930 mm con ripetibilità di + o meno 0,02 mm. Entrambi i robot sono muniti di polso con grado di protezione IP67 e saranno collegati al controllore Kawasaki F60, supercompatto e potente. Il controllore F60 può supportare due assi esterni aggiuntivi da 1,2 Kw cadauno, è dotato di porte seriali e 3 porte Usb, nonché di porte ethernet e, come opzionale, di schede PCI express: un corredo tecnologico che ne garantisce performances eccezionali ed elevata affidabilità.

Molto atteso anche il Kawasaki BX200X a polso cavo, con 200 kg di portata ed un’estensione del braccio di 3412 mm. Questo modello, derivato dal robot Kawasaki BX300, si pone sul mercato come la macchina che ha la più grande area di lavoro nell’ambito dei robot da 165 a 250 kg di portata e che permetterà quindi di ottimizzare svariate applicazioni, come ad esempio nell’asservimento di macchine utensili e di grosse presse in pressofusione, dove è richiesta appunto un’area di lavoro elevata. Come gli altri modelli della serie BX, il robot BX200X è collegato al controllore universale  Kawasaki E03, che equipaggia la serie di robot medio pesanti del costruttore giapponese e che è stato concepito con finalità di risparmio energetico.

Toshiba Machine ha presentato il nuovo robot Scara ad alta velocità THE 400, collegato al controllore TSL3000E. La macchina rappresenta il primo modello di una nuova generazione di Scara che verranno utilizzati in operazioni di assemblaggio, test, manipolazione e packaging, con applicazioni nell’industria dell’elettronica, automotive e food. Con una velocità lineare di 7000 mm al secondo, il robot può garantire con 2 Kg di portata un ciclo adept di 0,3 secondi; il medesimo modello può però anche portare fino a 5 kg di peso con una dinamica ridotta.

Le straordinarie performances dello Scara THE 400 sono state ottenute tramite una nuova meccanica di movimentazione dei giunti, nuovi algoritmi di gestione delle traiettorie e parametrizzazione dei servo amplificatori. Ciò permetterà di gestire movimenti e capacità di inseguimento dei pezzi in movimento su trasportatori decisamente più accurati.

L’innovativo robot avrà a disposizione, quali voci opzionali, accessori per il montaggio di pinze, telecamere e protezioni per l’utilizzo clean-room. Seguirà a breve, nella produzione destinata al mercato, la versione del modello che può essere sospeso con modalità ceiling-mounted.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here