Robot industriali: Austria ottava in Europa per densità installata

Le stime dell’ IFR, l’International Federation of Robotics, annoverano l’Austria all’ottavo posto in Europa (14° posto nel Mondo), con 144 impianti robotizzati ogni 10.000 addetti. La cifra colloca inoltre l’Austria ben al di sopra della media europea, calcolata dall’IFR in 99 impianti robotizzati ogni 10.000 addetti.

A diffondere questi “numeri” è ABA – Invest in Austria, società austriaca per la promozione degli investimenti esteri in Austria, che fa capo al Ministero Federale per la Digitalizzazione e l’Economia, con il compito di fornire ai potenziali investitori consulenza e informazioni a titolo gratuito e di sostenere le imprese interessate a investire in Austria

I numeri della robotica mondiale: Italia tra le prime dieci

Nella classifica mondiale IFR, la Corea del Sud si colloca, dal 2010, al primo posto, con 631 impianti ogni 10.000 addetti, seguita da Singapore (488) e Germania (prima in Europa, con 309 impianti). Seguono Giappone (303), Svezia (223), Danimarca (211), USA (189), Italia (185), Belgio (184) e Taiwan (177), per citare i primi dieci su base mondiale. In Europa, i primi dieci Paesi sono: Germania, Svezia, Danimarca, Italia, Belgio, Spagna, Olanda, Austria, Finlandia e Slovenia.

Secondo IFR, la media mondiale è pari a 74 impianti robotizzati ogni 10.000 addetti; la media europea è pari a 99 impianti, quella delle Americhe (Nord America, Canada e Messico) ne conta 84, mentre l’Asia annovera 63 impianti ogni 10.000 addetti. Tra i Paesi del G7, l’unico sotto la media mondiale è il Regno Unito (UK), che annovera solo 71 impianti, collocandosi al 22° posto. La stima per l’Italia conta 185 impianti robotizzati, solo quattro in meno degli Stati Uniti (189).

Il potenziale Cina

Un dato interessante è rappresentato dalla Cina, il Paese più dinamico al mondo per quanto attiene alla densità di robot industriali, cresciuta secondo IFR da soli 23 impianti nel 2013 a 68 nel 2016. Oggi la Cina si colloca al 23° posto nella classifica mondiale, ma il Governo intendere compiere significativi passi avanti, con l’obiettivo di raggiungere i primi dieci Paesi al mondo entro il 2020, con una media di almeno 150 impianti robotizzati ogni 10.000 addetti. La Cina prevede, infine, di produrre e vendere in tutto il mondo almeno 100mila unità robot cinesi nel 2020 (2017: 27.000 unità di produttori cinesi, rispetto a 60.000 prodotte nel Resto del Mondo)

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here