HomeFactory AutomationRoboticaRobot guardia carceraria

Robot guardia carceraria

Leggi la rivista ⇢

  • n.6 - Giugno 2024
  • n.5 - Maggio 2024
  • n.4 - Aprile 2024

Ti potrebbero interessare ⇢

La Redazione

Negli ultimi anni il Ministero dell’Economia sudcoreano ha investito ingenti capitali nella ricerca e sviluppo di nuove tecnologie robotiche. Da qualche tempo nel carcere sudcoreano di Pohang, nell’ambito di un progetto pilota un robot sta coadiuvando il difficile lavoro di sorveglianza delle guardie carcerarie. I tre robot hanno un’altezza di 1,5 metri, sono dotati di una videocamera ad alta definizione e altri sensori, il compito principale è di sorvegliare i detenuti in ogni istante e avvisare le guardie in caso di movimenti sospetti. I robot si muovono su quattro ruote e percorrono costantemente tutti i corridoi del carcere e controllare i detenuti nell’arco dell’intera giornata: mentre lavorano, le ore dei pasti e nelle pause. Secondo alcuni esperti se si raggiungono gli obiettivi prefissati, nei prossimi anni questa particolare applicazione rappresenterà un business molto significativo per questo settore.

Robot guardia carceraria - Ultima modifica: 2013-10-08T20:00:16+02:00 da La Redazione