HomeIndustria 4.0Digital TransformationRinnovabili e automazione industriale trainano la crescita di Sonepar

Rinnovabili e automazione industriale trainano la crescita di Sonepar

Ti potrebbero interessare ⇢

nb

Sonepar Italia  chiude il primo semestre 2018 con oltre 300 milioni di fatturato, in aumento del 6% rispetto al 2017, grazie alle rinovabili e all’automazione industriale.

A trainare la crescita le ottime performance registrate dai comparti dell’automazione industriale, rinnovabili e cavi, cresciuti a doppie cifre nell’ultimo anno, in virtù anche degli incentivi del piano Industria 4.0, del boom di investimenti nelle energie rinnovabili e della nuova normativa Cpr sui cavi elettrici.

Sonepar Italia continua gli investimenti in questi mercati in termini di nuove competenze e specializzazioni, sviluppando soluzioni e applicazioni nel campo dell’e-mobility e dell’Iot.

“I numeri del primo semestre evidenziano un ulteriore miglioramento della redditività e della solidità patrimoniale di Sonepar Italia in linea con la crescita del mercato della distribuzione elettrica in Italia, che dopo anni di arresto, sembra finalmente ripartire”, dichiara Sergio Novello, Presidente e AD di Sonepar Italia .

“Il consolidamento di questi risultati è solo un punto di partenza; il nostro obiettivo è quello di proseguire su questa strada nel secondo semestre sperimentando nuove opportunità di business in tema di sostenibilità ambientale e Internet of Things. L’e-mobility, ad esempio, è sicuramente una di queste.”

I nuovi progetti

Proprio di recente Sonepar Italia ha collaborato al progetto di mobilità elettrica E-Way promosso dall’Azienda Autonoma di Stato per i Servizi Pubblici di San Marino  per incentivare e promuovere nello stato sanmarinese l’utilizzo di veicoli a basso impatto ambientale e la progressiva installazione d’infrastrutture dedicate.

Insieme alla consulenza tecnica della divisione energie rinnovabili, Sonepar Italia ha fornito 18 colonnine di ricarica dotate del sistema di gestione ZapGrid, l’App sviluppata in collaborazione con Gmt spa, che oltre a rendere interoperabili le diverse infrastrutture di ricarica, permette di geolocalizzarle, scegliere il tempo di ricarica e monitorare i consumi direttamente dallo smartphone.

“I prossimi due anni saranno decisivi per il nostro Paese per riuscire a rispettare l’accordo di Parigi, e portare il 25% dei veicoli a viaggiare a zero emissioni entro il 2020. Noi siamo pronti ad affrontare il cambiamento e scommettere sul futuro, così come abbiamo fatto con il digitale”, commenta.

Rinnovabili e automazione industriale trainano la crescita di Sonepar
- Ultima modifica: 2018-08-17T10:42:04+02:00
da Nicoletta Buora
Rinnovabili e automazione industriale trainano la crescita di Sonepar - Ultima modifica: 2018-08-17T10:42:04+02:00 da Nicoletta Buora