Nuovi sensori Wenglor estendono le misurazioni tridimensionali

La famiglia dei sensori Wenglor  2D/3D dedicati alle misurazioni di profilo si amplia con la nuova serie di dispositivi MLSL2. Si tratta di dieci innovativi modelli dotati di una eccezionale ampiezza del campo visivo, che estende le performance ottiche da 280 mm a1350 mmlungo l’asse X.

Queste prestazioni permettono di impiegare i sensori MLSL2 su oggetti o aree di scansione particolarmente grandi, accrescendo considerevolmente l’efficacia delle soluzioni Wenglor in molti ambiti applicativi.

Si pensi, per esempio, alle operazioni di pick&place dove è necessario trasmettere i dati posizionali 3D con precisione micrometrica di oggetti collocati casualmente, se non addirittura uno sopra l’altro, su grandi nastri trasportatori. Oppure alle operazioni di conteggio che, per esempio, si effettuano nell’industria alimentare, dove i prodotti da forno devono essere riconosciuti e distinti con chiarezza, anche di lato o dall’alto, tramite il rilevamento della superficie.

I nuovi sensori wenglor MLSL2 possono essere convenientemente utilizzati per il controllo del cordone sigillante 3D, per esempio in applicazioni tipiche dell’industria automobilistica, per rilevare parallelismi, disallineamenti o, infine, per le cosiddette operazioni di bin picking, cioè di prelievo di parti collocate alla rinfusa all’interno di pallet o cestelli.

“Questi dieci nuovi modelli forniscono prestazioni al top di gamma e sono in grado di misurare oggetti 3D costruendo modelli basati su nuvole di punti di eccezionale qualità. Ciò consente di creare e analizzare i profili con una precisione elevatissima in un campo visivo molto esteso, nonché su grandi distanze”, afferma Elio Bolsi, general manager di Wenglor sensoric italiana. “Oltre agli aspetti tecnologici, wenglor ha curato molto anche quelli ergonomici, come il design e le dimensioni, di soli 200 x 67 x 38 mm”. La disponibilità di varianti con più classi laser – 2M, 3R e 3B, luce rossa o blu – offre agli utilizzatori la più ampia libertà di scelta. 

Il principio di funzionamento: la misurazione laser 3D. I sensori Wenglor MLSL sono in grado di fornire prestazioni elevatissime in termini di velocità e precisione grazie alla specifica tecnologia che li contraddistingue. I sensori 2D/3D proiettano una linea laser sull’oggetto da misurare, la quale viene registrata da una telecamera integrata. In questo modo è possibile calcolare in tempo reale i profili di superficie e volume  (2D e 3D), ricreando un modello accurato dell’oggetto basato su nuvole di punti estremamente precise. La serie weCat3D dispone attualmente di un totale di ben 81 diverse varianti, che offrono la massima flessibilità e libertà di scelta per effettuare misurazioni e controlli multidimensionali pressoché di qualsiasi tipo.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here