Mask-bot: Il robot con il viso umano

Ricercatori dell’Istituto di robotica di Monaco in collaborazione con alcuni colleghi giapponesi, sono riusciti a dare un volto al robot in maniera abbastanza inusuale rispetto alla tendenza attuale. Attraverso un potente beamer ad alta definizione viene proiettata, all’interno della superficie della mascher,a l’immagine tridimensionale del viso di una persona, in modo  da rendere il viso del robot molto simile a un umano. Questa tecnica, per la prima volta, abbandona la riproduzione con servo-motori per riprodurre le espressioni facciali di un essere umano. La grande versatilità di questo sistema permette di riprodurre qualsiasi volto umano a partire da una comune foto ad alta risoluzione, per essere poi convertita in una versione a tre dimensioni. Abbinando questa immagine a un programma di motion capture possono essere quindi riprodotti tutti i movimenti facciali che siamo abituati a fare quotidianamente per esprimere i vari stati d’animo come sorridere, arrabbiarsi, stupirsi o, semplicemente, parlare.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here