Tecniche Nuove è media partner della terza edizione della ricerca del Laboratorio RISE del Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Industriale (DIMI) dell’Università degli Studi di Brescia sui temi della trasformazione digitale in ottica 4.0 delle imprese manifatturiere.

La prima edizione della ricerca si è svolta nel biennio 2014-2015, col titolo The Digital Manufacturing Revolution. La seconda edizione invece si è svolta nel biennio successivo 2016-2017, col titolo di Impresa 4.0. La trasformazione digitale della manifattura.
Ora il laboratorio RISE ha avviato la terza edizione della propria ricerca, il cui focus si estende all’intera filiera logistico-produttiva delle imprese, fuoriuscendo dai confini fisici del reparto ed includendo anche i processi non strettamente manifatturieri.

Un questionario per contribuire

A partire da ottobre è attivo il questionario online con il quale il laboratorio RISE sta raccogliendo le testimonianze di tutte le aziende, indipendentemente dal settore e dalla dimensione.
Anche per questa fotografia la collaborazione ed il supporto delle aziende è cruciale per poter mappare lo stato dell’arte effettivo del fenomeno Impresa 4.0, superando slogan o proclami mediatici, misurando empiricamente quanto le imprese credano in questo nuovo paradigma tecnologico-organizzativo.

Per partecipare alla ricerca è sufficiente cliccare al link seguente ed iniziare la compilazione: QUESTIONARIO ONLINE <https://urlsand.esvalabs.com/?u=https%3A%2F%2Fmailchi.mp%2Ffb7f03c78047%2Finvito-alla-ricerca-impresa-40-la-trasformazione-digitale-della-manifattura-3346249&e=419103b4&h=ad8bd1a2&f=n&p=y>

Un obiettivo ambizioso

L’obiettivo è quello di contattare qualsivoglia impresa manifatturiera con almeno uno stabilimento produttivo in Italia, mappando lo stato dell’arte del fenomeno 4.0, cogliendo le direttrici evolutive in corso e rappresentando (l’eventuale) cammino di maturazione delle imprese italiane.

Infatti, la sensazione è che nonostante l’Italia si sia dotata da quasi un paio d’anni di un piano industriale specifico per la diffusione e adozione di nuove tecnologie digitali, siano ancora molte le imprese che manifestano ridotti livelli di consapevolezza circa i potenziali benefici abilitati dall’applicazione diffusa, integrata e sinergica di questi nuovi strumenti tecnologici e, conseguentemente, la quota parte di aziende già 4.0 o in cammino verso questa configurazione sia limitata.

Gli ultimi dati fotografano una tendenza non del tutto positiva: le misure del Piano Industria 4.0 sono state recepite dal 50% delle grandi aziende, dal 35% delle medie e solo dal 20% delle piccole che rappresentano in numero la maggioranza dell’ecosistema manifatturiero italiano. Parafrasando la celebre frase “Fatta l’Italia, bisogna fare gli italiani”, potremmo dire che il sistema manifatturiero si trovi nella situazione “Fatte le tecnologie 4.0, bisogna creare le competenze”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here