HomeScenariInvestite in Italia, dove gli ingegneri... costano poco

Investite in Italia, dove gli ingegneri… costano poco

Leggi le riviste ⇢

Ti potrebbero interessare ⇢

Massimiliano Cassinelli

Presentando il Piano Industria 4.0, di cui riferiamo proprio nell’ultimo numero di Automazione Industiale, il ministro Calenda ha insistito, in particolare, sul valore della formazione, dichiarando che il Governo stanzierà 700 milioni di euro, puntando sull’implementazione della “Scuola digitale” e sulla crescita delle competenze. Verranno inoltre lanciati corsi universitari specializzati, dottorati e sviluppati autentici Competence Center. Inoltre le università avranno 1.400 dottorati di ricerca focalizzati proprio sulle tematiche dell’Industria 4.0.

Contestualmente alla presentazione del Piano, il Governo ha distribuito un opuscolo, destinato agli investitori internazionali, con indicate le ragioni per cui investire in Italia. Tra le altre ha suscitato polemiche la scelta di inserire in questo elenco anche il basso costo degli ingegneri. Un’autentica svalutazione del patrimonio di competenze dei nostri tecnici, considerati alla stregua di bassa manovalanza, e una chiara contraddizione rispetto ad un piano che mira alla valorizzazione delle professionalità dei laureati italiani.

Affermazioni che non sono piaciute al Consiglio Nazionale degli Ingegneri, che ha chiesto un incontro con il ministro stesso.

“Abbiamo ritenuto utile attivare immediatamente i canali istituzionali con il Ministro Carlo Calenda – si legge in una nota diffusa dal Cni – per chiedere un incontro urgente finalizzato, dapprima ad ottenere i dovuti chiarimenti circa l’episodio in particolare, e quindi ad individuare le comuni iniziative da porre in essere per superare la condizione di crisi che colpisce la categoria.”

“Il Ministro Calenda – segnalano i vertici del Cni – ci ha risposto in tempi molto brevi e si è reso disponibile per un primo confronto che avrà luogo il prossimo lunedì 24 ottobre”.

Occorre del resto ricordare che, sulla vicenda, alcuni parlamentari hanno chiesto spiegazioni a Calenda in occasione dell’audizione del ministro sulle linee programmatiche del suo dicastero, tenutasi lo scorso 5 ottobre presso le Commissioni congiunte Attività produttiva della Camera e Industria del Senato. Nel suo intervento Calenda ha giustificato la scelta del Mise con una comparazione con Germania ed Inghilterra, e ha dichiarato che incontrerà il presidente degli ingegneri.

Il ministro ha inoltre sottolineato che la dignità degli ingegneri viene prima di qualunque parametro economico e si è detto disponibile ad eliminare tale parametro dalla brochure se si dovesse convenire sul suo carattere lesivo della dignità degli ingegneri.

Investite in Italia, dove gli ingegneri… costano poco
- Ultima modifica: 2016-10-19T09:05:29+02:00
da Massimiliano Cassinelli
Investite in Italia, dove gli ingegneri… costano poco - Ultima modifica: 2016-10-19T09:05:29+02:00 da Massimiliano Cassinelli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui