Il Canada punta sull’intelligenza artificiale

In Canada, Paese poco citato quando si parla di nuove frontiere della tecnologia,  ospita in effetti la terza concentrazione di esperti di intelligenza artificiale al mondo, posizionandosi così all’avanguardia nella ricerca e nello sviluppo delle tecnologie legate a questo settore che sta vivendo un momento di enorme sviluppo. Per esempio, lo Stato canadese dell’Alberta ha recentemente annunciato un piano di investimenti da 100 milioni di dollari canadesi in 5 anni proprio nel settore dell’intelligenza artificiale, con l’obiettivo di  realizzare un effetto moltiplicatore sull’economia che dovrebbe portare alla creazione di circa 6.000 nuovi posti di lavoro ad alta specializzazione, favorendo anche un flusso di investimenti privati stimati in più di 200 milioni. Da ricordare anche che il governo canadese aveva lanciato nel 2017 un programma di sviluppo ambizioso, denominato Pan-Canadian Artificial Intelligence Strategy, investendo 125 milioni di dollari canadesi per stimolare e sostenere la comunità di ricerca nazionale nel campo dell’intelligenza artificiale, e sviluppare un approccio globale sulle implicazioni economiche, etiche, politiche e legali relative al suo utilizzo. Ancora, il tema dell’intelligenza artificiale è stato selezionato dal Governo come uno dei 5 temi principali della Innovation Superclusters Initiative, progetto del valore di circa 950 milioni di dollari,nell’ambito di una più ampia strategia per la diversificazione dell’economia canadese, e alla fine dello scorso anno è stato erogato un finanziamento di 230 milioni di dollari all’Hub dell’Intelligenza Artificiale che ha sede a Montreal. Tutto questo rappresenta un esempio virtuoso di come, avendo chiari obiettivi di sviluppo, sia possibile incidere sulla ricerca per portare un Paese ai più alti livelli di una tecnologia oramai indispensabile per creare valore e quindi occupazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here