HomeScenariGli scenari di mercato secondo Mitsubishi Electric

Gli scenari di mercato secondo Mitsubishi Electric

Matteo Cerutti, General Manager della divisione Factory Automation di Mitsubishi Electric risponde a qualche domanda sul mercato attuale.

Leggi le riviste ⇢

Ti potrebbero interessare ⇢

Vittoria Lugli

Delle riflessioni sul mercato di riferimento della società, anche alla luce della pandemia

Se da un lato il mercato sta vivendo un periodo positivo dovuto all’elevato numero di ordinativi, dall’altro lato si assiste anche ad un lungo periodo di incertezza causato da una serie di fattori. Si registra in maniera generalizzata un problema di shortage dei componenti che impatta su tutta la filiera, rendendo difficile per le aziende garantire rapidi tempi di consegna di prodotti e macchinari. Altri motivi di preoccupazione sono legati ai prezzi elevati delle materie prime insieme al forte aumento dell’inflazione, oltre naturalmente al conflitto tra Russia e Ucraina.

Un accenno alle prospettive per i prossimi uno-due anni, anche alla luce della crisi energetica

Di fronte ai numerosi fattori di incertezza attuali, il rischio è quello della cancellazione degli ordini da parte degli utenti finali, che si rifletterebbe sui costruttori di macchine e, a seguire, sui fornitori di prodotti di automazione. Oltretutto, sul mercato italiano si registra anche un ulteriore problema legato al costo elevato della bolletta energetica, che ha un impatto molto forte sulle aziende e ciò potrebbe andare ad influire sui futuri investimenti delle aziende.

Tuttavia, una situazione come quella attuale può offrire anche delle opportunità. Infatti, se in un mercato con fattori stabili le posizioni di alcuni player sono difficilmente attaccabili da altre aziende, una situazione di grande incertezza consente invece di creare nuovi equilibri e nuove possibilità. La difficoltà riscontrata in questo momento da tutte le aziende di automazione nel fornire i prodotti ai clienti sta generando nella clientela una strategia differente rispetto al passato. Se prima molte aziende acquistavano da un unico fornitore, adesso quello a cui assistiamo è l’apertura dei clienti a valutare più fornitori, sia da parte dei costruttori di macchine sia da parte degli utenti finali, e questo per molte aziende può diventare un’opportunità.

Qualcosa sulla strategia del gruppo: è cambiato qualcosa, cosa prevedete di fare?

In questo difficile contesto, anche Mitsubishi Electric ha risentito delle problematiche legate ai tempi di consegna dei prodotti, anche se in misura minore rispetto ad altre aziende. Ciò grazie alla disponibilità di un portafoglio prodotti molto ampio che include anche i semiconduttori. Questo sicuramente ci facilita molto rispetto ad aziende che vendono un’unica tipologia di prodotto.

Tuttavia, il tema delle consegne ai clienti è in questo momento la nostra priorità più importante e tutti i nostri sforzi sono concentrati verso l’obiettivo di consegnare i prodotti nel minor tempo possibile. C’è una fortissima interazione tra i nostri gruppi di lavoro alla ricerca di soluzioni concrete in grado di risolvere le difficoltà dei nostri clienti legate alle tempistiche di consegna. Il nostro approccio verso il cliente è quello di una totale trasparenza e di un supporto costante, in un clima di massima collaborazione. Nella situazione attuale è necessario proporsi sul mercato come un partner affidabile, in grado di offrire una soluzione di altissimo livello che coniuga il supporto e l’assistenza nella realizzazione della macchina alla massima affidabilità dei prodotti. La strategia che Mitsubishi Electric porta avanti ormai da diversi anni è quella di partire dall’esigenza del cliente, quindi dal suo macchinario o dal suo impianto, comprenderne le problematiche per offrire una soluzione personalizzata in grado di rispondere alle sue richieste.

Inoltre, nel corso degli ultimi anni abbiamo ampliato ulteriormente la nostra partnership verso un approccio di tipo consulenziale. La lunga esperienza nel settore dell’automazione ci ha permesso di stringere legami ed entrare in partnership con aziende serie ed affidabili che propongono prodotti che non rientrano nella nostra offerta, come ad esempio sensori o attuatori. Questo ci permette di supportare i clienti nel reperimento anche di questi prodotti, che possono integrarsi con i nostri permettendoci di risolvere problematiche di automazione complete.

Gli scenari di mercato secondo Mitsubishi Electric - Ultima modifica: 2022-11-25T16:09:18+01:00 da Vittoria Lugli
Gli scenari di mercato secondo Mitsubishi Electric - Ultima modifica: 2022-11-25T16:09:18+01:00 da Vittoria Lugli