HomeFactory AutomationRoboticaIn forte crescita la domanda di programmatori di robot

In forte crescita la domanda di programmatori di robot

La digitalizzazione del mondo manifatturiero crea nuove opportunità di lavoro, con retribuzioni in crescita. Lo segnala e-work

Leggi la rivista ⇢

  • n.2 - Febbraio 2023
  • n.1 - Gennaio 2023
  • n.10 - Novembre 2022

Ti potrebbero interessare ⇢

La Redazione

Nuove opportunità di lavoro in arrivo grazie all’Industria 4.0. Le aziende italiane sono infatti alla ricerca di figure specializzate.

È quanto segnala e-work, agenzia per il lavoro fondata nel 2000 e guidata da Paolo Ferrario: “Il mercato della robotica è cresciuto del 24% nell’ultimo anno e le aziende italiane hanno fame di tecnici specializzati. C’è bisogno di analisti e progettisti di software, disegnatori industriali, tecnici esperti in applicazioni, ingegneri programmatori: tutte posizioni per le quali la domanda è superiore all’offerta e, di conseguenza, le retribuzioni sono in crescita.”

E-work sottolinea, infatti, che un ingegnere programmatore di robot per l’Industria 4.0, con 5/7 anni di esperienza, può guadagnare tra i 35 e i 40 mila euro lordi l’anno. È richiesta specializzazione nel settore, laurea in Ingegneria meccatronica, oltre a un’esperienza di almeno cinque anni nella stessa posizione.

“In Italia, già oggi si contano 1.100 robot ogni 10mila operai e il programma Industria 4.0 ha ulteriormente incentivato i processi di automazione industriale,” conclude Ferrario. “Per questo ci aspettiamo che la domanda di figure professionali legate a quest’area possa crescere anche del 15% nel 2018.”

In forte crescita la domanda di programmatori di robot
- Ultima modifica: 2018-01-17T10:28:01+01:00
da La Redazione
In forte crescita la domanda di programmatori di robot - Ultima modifica: 2018-01-17T10:28:01+01:00 da La Redazione