Formazione continua e nuove assunzioni in casa Telmotor

Nuove assunzioni per continuare a crescere e formazione continua per avere uno sguardo sempre rivolto al futuro: in casa Telmotor sono questi i due assi portanti della strategia finalizzata a una crescita sostenibile e duratura nel tempo.

Lo scorso anno ci sono state 27 assunzioni, quest’anno l’inserimento di nuove figure professionali nella struttura di oltre 320 collaboratori, un terzo dei quali tecnici specializzati, prosegue in modo convinto.

Giovani under 30 con spiccate doti commerciali, tecnici esperti in automazione industriale ma anche in media e bassa tensione, impianti speciali, illuminotecnica e ingegneri che devono gestire una logistica sempre più a misura del cliente e in continua trasformazione sono le figure che si stanno cercando.

«Lavorare sul capitale umano, sui valori e sulla cultura aziendale è per noi fondamentale per crescere insieme, raggiungere gli obiettivi e soprattutto darsene di nuovi», sottolinea Francesca Caironi, responsabile Marketing e Risorse Umane di Telmotor. Lavorare sul capitale umano significa avere anche una grande attenzione alla formazione.

Academy, la grande scuola di Telmotor

I nuovi assunti affiancano i senior e imparano in aula e sul campo, i collaboratori inseriti da più tempo sono coinvolti in percorsi di condivisione delle best practices o in progetti speciali dedicati. Corsi e formazione abbracciano anche tecnici e ingegneri all’interno dell’Academy la grande scuola di Telmotor che opera come acceleratore e diffusore di conoscenza sia per tematiche tecniche e specifiche di ciascun ruolo, sia per aspetti più soft fondamentali per la crescita professionale.

Per i commerciali da poco si è concluso un percorso formativo dedicato alla pianificazione e alla preparazione della visita al cliente, fase molto importante e tutt’altro che scontata. A maggio inizierà un percorso dedicato ai responsabili e finalizzato a lavorare sulla leadership, sulla comunicazione e gestione del tempo e dei conflitti anche da remoto, oramai una prassi lavorativa destinata a durare anche in futuro.

Per le figure tecniche si stanno invece strutturando percorsi formativi finalizzati ad acquisire competenze sempre più complete e trasversali. Le nuove assunzioni si legano a una cultura della formazione continua che è consolidata e ha radici profonde: «Competenze e formazione non sono mai acquisite per sempre e sono da coltivare costantemente per pensare ad una crescita e guardare al futuro dell’azienda con fiducia», afferma Caironi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here