HomeFactory AutomationRoboticaFluently, per la collaborazione sociale tra uomini e robot in ambito industriale

Fluently, per la collaborazione sociale tra uomini e robot in ambito industriale

Il progetto europeo Fluently mira ad abilitare la collaborazione “vocale” uomo-robot sfruttando i progressi dell'AI. Roboverse Reply è alla guida del progetto.

Leggi la rivista ⇢

  • n.6 - Giugno 2024
  • n.5 - Maggio 2024
  • n.4 - Aprile 2024

Ti potrebbero interessare ⇢

Nicoletta Buora

Roboverse Reply, società del Gruppo Reply specializzata nell'integrazione robotica, è alla guida del progetto "Fluently", finanziato dall'UE, che mira a favorire la collaborazione sociale tra uomini e robot in ambito industriale.

L'obiettivo di questo progetto triennale consiste nello sviluppare una piattaforma per la collaborazione tra operai e robot in modo da permettere alle macchine di interpretare in maniera più accurata il parlato, il contenuto e il tono di voce.

Con Fluently sarà possibile convertire automaticamente i gesti in istruzioni per i robot, e verrà stabilito un centro di formazione chiamato "Fluently RoboGym", dove gli operai e i robot potranno allenarsi ad interagire nel processo produttivo.

Fluently, per le nuove value chain dell'industria europea

I casi d'uso concreti per la collaborazione uomo-robot riguardano le nuove value chain dell'industria europea, che comportano elevati sforzi fisici ma anche una forte richiesta di esperienza e abilità da parte dell'uomo.

Esempi sono:

  • lo smontaggio e il riciclaggio delle batterie al litio
  • i processi di ispezione e manutenzione nell'industria aerospaziale
  • la ricostruzione di parti industriali complesse attraverso l'additive manufacturing.

Al progetto partecipano 22 partner, tra cui l'università svizzera Suspi. “Il progetto Fluently mira ad addestrare i robot per farli diventare membri di una squadra che supporta i lavoratori umani al meglio delle loro capacità”, ha spiegato Anna Valente, responsabile del “Laboratory for Automation, Robotics, and Machines” della Suspi e membro dello Swiss Science Counsil.

“In qualità di coordinatori scientifici e tecnici, abbiamo concepito Fluently per farne una pietra miliare nella collaborazione avanzata tra uomo e robot, stabilendo al contempo una best practice e un proof of concept di ecosistemi più inclusivi e interattivi".

L’avanzamento del progetto Fluently

Fluently ha completato con successo il primo anno di sviluppo e ha raggiunto i traguardi iniziali. Il team si sta ora concentrando su tre fasi di lavoro principali:

  • Design di Fluently, che consiste nella progettazione del dispositivo Fluently, nel test del software e nell'integrazione in cinturini indossabili e sistemi robotici;
  • Sviluppo di modelli di intelligenza artificiale, che comprendono la progettazione di architetture, l'edge computing, l'addestramento di modelli di Robo-Gym e il supporto al lavoro di squadra uomo-robot;
  • Progettazione e implementazione di Robo-Gym, che consiste nella definizione delle specifiche e degli obiettivi di Robo-Gym e nello sviluppo e costruzione di tre aree di training.

Il sistema Fluently si affiderà a tecnologie innovative il Natural Language Processing, le attrezzature per la collaborazione remota hands-free, il monitoraggio dei segnali fisiologici e il tracciamento degli occhi.

“I robot dotati di Fluently non solo supporteranno costantemente i compiti fisici e cognitivi degli esseri umani, ma impareranno e accumuleranno esperienza con i loro compagni di lavoro”, ha aggiunto Filippo Rizzante, Cto di Reply.

Fluently, per la collaborazione sociale tra uomini e robot in ambito industriale - Ultima modifica: 2023-10-12T10:52:59+02:00 da Nicoletta Buora