HomeProcess AutomationDosaggio resine nell'elettromeccanica: si accelera sulla miniaturizzazione

Dosaggio resine nell’elettromeccanica: si accelera sulla miniaturizzazione

Il microdosaggio sta diventando lo standard in molte industrie. Ci siamo confrontati su questa tecnologia con Giorgio Cocchetto, Head of Sales in Atra, che ha recentemente siglato una nuova partnership con la tedesca perfecdos.

Leggi la rivista ⇢

  • n.304 - Luglio 2022
  • n.303 - Giugno 2022
  • n.302 - Maggio 2022

Ti potrebbero interessare ⇢

Laura Rubini

Mano a mano che i prodotti diventano sempre più piccoli e complessi, il microdosaggio sta diventando lo standard in molte industrie. Oggi trova impiego nella lubrificazione di piccoli ingranaggi, nell’ingrassaggio del sistema di trazione nei veicoli commerciali, nella produzione di scambiatori di calore e nell’incoraggio anaerobico di magneti. Ma anche nell’applicazione di gel siliconico sul filo di saldatura, nell’impregnazione del rotore nei motori elettrici, nel potting di componenti elettroniche, nel dosaggio di colla SMD.

Atra è un’azienda di Pordenone impegnata da più di 30 anni nella ricerca e sviluppo di sistemi di dosaggio resine innovativi in ambito elettromeccanico. Il presidente Vladimiro Lenardi e il Ceo Luca Lenardi hanno impresso all’azienda la loro visione basata su alta precisione meccanica e ricerca elettronica spinta, portandola oggi ad essere un punto di riferimento del settore in Italia.

L’azienda ha stretto una partnership esclusiva con perfecdos GmbH, azienda tedesca specializzata in sistemi di microdosaggio ad alte prestazioni. Il suo prodotto principale è la PDos X1, una valvola dosatrice elettropneumatica a getto molto precisa e rapida. Essa consente il dosaggio di liquidi, anche ad alta viscosità, nella gamma del nanolitro, fino a 300 Hz e fino a una distanza di 50 mm dal pezzo. Tempi di commutazione molto precisi e brevi permettono un’elevata costanza di dosaggio.

La tendenza alla miniaturizzazione nelle industrie

“La tendenza alla miniaturizzazione sta influendo notevolmente sul dosaggio resine”, spiega Giorgio Cocchetto, Head of Sales in Atra, che ha seguito dall’inizio lo sviluppo della nuova partnership tra Atra e perfecdos GmbH. “Negli ultimi cinque anni il numero di progetti con dimensioni delle gocce inferiori a 0,5 mm è raddoppiato. Con la diminuzione del volume di dosaggio, aumentano le esigenze di precisione del dosaggio”.

“Per questo motivo, la tecnologia contactless (detta jetting) è sempre più utilizzata al posto dei sistemi di dosaggio a contatto. Questo sistema elimina la necessità di portare fisicamente la valvola a contatto del pezzo tramite assi o robot. Ciò permette tempi ciclo estremamente ridotti, un requisito centrale nella produzione automatizzata. Col nostro sistema è possibile erogare fluidi con precisione costante su pezzi che passano sotto la valvola su di un nastro trasportatore ad alta velocità, senza nemmeno fermarsi. Vedere questi sistemi al lavoro è piuttosto impressionante. Dati i requisiti industriali di oggi, il jetting è uno dei sistemi più efficienti”.

La tendenza alla miniaturizzazione riguarda tutte le industrie in cui si applicano materiali fluidi, come adesivi, sigillanti e lubrificanti. Inoltre, le aziende dell’industria elettronica, automobilistica, farmaceutica e alimentare devono rispettare normative ambientali sempre più severe. L’applicazione precisa di materiali chimici permette di gestire gli impianti in modo più efficiente, ridurre lo spreco di materiale, salvaguardare l’ambiente e risparmiare sui costi di smaltimento del materiale inutilizzato.

Video: incapsulamento di componenti elettronici

Video: erogazione di colla adesiva SMD

Dosaggio resine nell’elettromeccanica: si accelera sulla miniaturizzazione - Ultima modifica: 2022-06-13T11:03:10+02:00 da Laura Rubini
Dosaggio resine nell’elettromeccanica: si accelera sulla miniaturizzazione - Ultima modifica: 2022-06-13T11:03:10+02:00 da Laura Rubini