HomeProcess AutomationSafety e CybersecurityCyber Monday: occhio al ransomware!

Cyber Monday: occhio al ransomware!

E' vero che Black Friday e Cyber Monday hanno un impatto principalmente sul mondo retail, ma qualsiasi organizzazione deve assicurarsi che, in caso di problemi di attacco da ransomware, i propri sistemi abbiano tempi di recovery rapidi e siano in grado di riprendere l'attività ordinaria altrettanto in fretta.

Leggi la rivista ⇢

  • n.305 - Settembre 2022
  • n.304 - Luglio 2022
  • n.303 - Giugno 2022

Ti potrebbero interessare ⇢

Nicoletta Buora

È vero che Black Friday e Cyber Monday hanno un impatto principalmente sul mondo retail, ma qualsiasi organizzazione deve assicurarsi che, in caso di problemi di attacco da ransomware, i propri sistemi abbiano tempi di recovery rapidi e siano in grado di riprendere l’attività ordinaria altrettanto in fretta.

“Lo scorso anno a livello globale il 77% dei rivenditori ha subito un attacco ransomware, percentuale che ha reso il settore uno tra i più colpiti”, afferma Chris Rogers, Technology Evangelist di Zerto. “Per questo è fondamentale che i retailer prestino la massima attenzione alla sicurezza in vista del Cyber Monday: un attacco ransomware in questa giornata potrebbe avere conseguenze imprevedibili”.

Zerto è una società di Hewlett Packard Enterprise specializzata in soluzioni di disaster recovery e protezione da ransomware e garantisce la continuità del business semplificando la protezione, il ripristino e la mobilità delle applicazioni on premise e cloud.

Retailer già sotto attacco in previsione del Cyber Monday

Per i rivenditori il Cyber Monday è una delle ultime occasioni di grande guadagno prima della fine dell’anno. “Data l’importanza di questo evento, è possibile che alcuni retailer siano già sotto attacco e che il ransomware rimanga inattivo fino a quando non si presenterà l’occasione di arrecare il maggior danno possibile, ad esempio durante le prime ore del giorno del prossimo Cyber Monday”, spiega Chris Rogers.

“Ma c’è di più: l’impatto dell’attacco hacker raddoppierà nell’arco della giornata e i retailer, tenuti in scacco dalla richiesta di un riscatto, finiranno per vedere la propria attività interrompersi in uno dei giorni più redditizi dell’anno”.

Implementare strumenti di disaster recovery

Per evitare che ciò accada, i rivenditori devono assicurarsi che, in caso di problemi di cybersecurity, i propri sistemi abbiano tempi di recovery piuttosto rapidi e siano in grado di tornare a livelli ordinari di attività altrettanto in fretta, adottando un approccio alla sicurezza informatica più pragmatico e strategico.

“Infatti, una volta che l’attività viene compromessa, la prevenzione non è più una strategia di protezione valida“, continua Rogers. “Implementando strumenti di disaster recovery e di protezione continua dei dati (continuous data protection, CDP), è possibile ripristinare rapidamente l’operatività in caso di incidenti, limitando i tempi di inattività e riprendendo il controllo delle operazioni in pochi minuti o addirittura secondi, anziché in giorni o settimane”.

Un vero salvavita soprattutto nel giorno più importante dell’anno per l’e-commerce.

Cyber Monday: occhio al ransomware! - Ultima modifica: 2022-11-24T17:03:00+01:00 da Nicoletta Buora
Cyber Monday: occhio al ransomware! - Ultima modifica: 2022-11-24T17:03:00+01:00 da Nicoletta Buora