HomeFactory AutomationRoboticaCostruire come le termiti

Costruire come le termiti

Leggi la rivista ⇢

  • n.1 - Gennaio 2023
  • n.10 - Novembre 2022
  • n.9 - Ottobre 2022

Ti potrebbero interessare ⇢

La Redazione

robotOgni giorno si compiono dei progressi nella robotica e riguardano anche l’impiego di questa tecnologia nel comparto immobiliare, che ancora non è all’orizzonte, ma che potrebbe sbarcare in modo importante nel futuro, quando l’evoluzione avrà raggiunto i primi compromessi accettabili suo piano empirico.  Al momento si registrano dei miglioramenti sul fronte dell’hardware e del software, che promettono dei passi in avanti nella direzione sperata dai ricercatori. La Scuola di Ingegneria e Scienze Applicate dell’Università di Harvard ci offre una visione dei suoi ultimi progressi nel campo della robotica per le costruzioni, che guardano ai metodi operativi delle termiti per ottimizzare il ciclo. A differenza di ciò che accade nelle realizzazioni edilizie umane, che richiedono la presenza costate di un caposquadra per coordinare gli sforzi e supervisionare la costruzione, nel caso degli automi pensati dal prestigioso ateneo il problema non si pone. I robot seguono con naturalezza il piano di progetto, aggrappandosi alla sequenza di istruzioni ricevute, per operare secondo la giusta sequenza nei percorsi da intraprendere. L’intero progetto è suddiviso in azioni, che una volta lanciate permettono alle macchine di agire da sole, per fare maturare progressivamente l’opera.

Costruire come le termiti
- Ultima modifica: 2014-03-05T20:00:54+01:00
da La Redazione
Costruire come le termiti - Ultima modifica: 2014-03-05T20:00:54+01:00 da La Redazione