Controllo preciso e raffreddamento efficiente

 

Il cambiamento climatico non è solo un problema ambientale, ma anche un imprevisto nella gestione del funzionamento dei macchinari e dei quadri elettrici.

Con le soluzioni di raffreddamento ad acqua di Rittal, si realizzano impianti efficienti, precisi e a basse emissioni di CO2 grazie alla tecnologia a microcanali. Inoltre attraverso l’IIoT si gestisce la macchina tramite la manutenzione a distanza.

Chiller Rittal Blue e+

Il raffreddamento rappresenta fino al 15% del consumo totale di energia di una macchina utensile. Il consumoè così elevato perché la temperatura del mezzo frigorigeno deve essere controllata con estrema precisione, con una isteresi massima di soli 0,5 K.
Variazioni di temperatura superiori determinerebbero imprecisioni sul pezzo in lavorazione a causa della dilatazione termica dei componenti.

Per garantire allo stesso tempo la precisione sulla temperatura e un’elevata efficienza energetica, Rittal mette a disposizione la serie Blue e+, una gamma di chiller che migliora enormemente l’efficienza energetica.

L’efficienza energetica di una macchina frigorifera si misura tramite l’indice EER (Energy Efficiency Ratio) che è dato dal rapporto tra la potenza frigorifera e la potenza elettrica assorbita.  L’EER dei chiller convenzionali con controllo di by-pass del gas caldo è 1, mentre con il nuovo chiller Blue e+ è possibile ottenere un EER di 3.
E’ grazie al compressore a velocità variabile che si ottiene un’efficienza energetica tanto elevata.

Anziché far funzionare il compressore a pieno carico, come avviene nella regolazione con by-pass del gas caldo generando così la dispersione di gran parte della capacità frigorifera, il compressore in DC con controllo a inverter può fornire l’esatta potenza frigorifera richiesta in quel preciso momento.
In tal modo l’isteresi può essere mantenuta entro valori minimi, senza che vi sia un inutile spreco di potenza frigorifera.

Tre classi di potenza versatili

I nuovi chiller, disponibili in tre classi di potenza (modulante da 20 a 100%) con capacità frigorifera di 2.5, 4 e 6 kW, sono utilizzabili con la massima flessibilità in ambienti con temperature comprese tra -5 °C e 50 °C.
Tra le opzioni disponibili si distinguono i nuovi pacchetti preconfigurati, ad esempio con pompa maggiorata, pompa a inverter, soluzioni per applicazioni outdoor (fino a -20°C), con raffreddamento ad olio, con tecnologia freecooling integrata (funzionamento ibrido) o riscaldatore integrato per il precondiziomento del mezzo frigorigeno.

Sistema di comando intelligente

Un pannello di comando con display touch screen fornisce tutti i messaggi in chiaro.
L’AppBlue e +, già in uso per i condizionatori Blue e+, comunica con gli apparecchi via NFC ed è idonea anche per i chiller Blue e +.
La possibilità di trasmettere le informazioni in modalità wireless, soprattutto se sono configurati più chiller, contribuisce a semplificare il lavoro.
Il software di configurazione e diagnosi RiDiag III supporta anche i chiller Blue e+. Il software comunica con i chiller via USB e nel prossimo futuro anche tramite i diversi protocolli di rete mediante ComModule.

Approvazioni per tutti i mercati chiave come cULusListed, EAC, CCC e GS facilitano ulteriormente l’utilizzo su scala globale di questi prodotti.

Interfaccia IoT

L’interfaccia IoT è il componente centrale per il collegamento in rete intelligente delle soluzioni di raffreddamento Rittal o dei sensori per il monitoraggio delle condizioni ambientali fisiche. Dotata di un’ampia gamma di interfacce e protocolli, viene utilizzata per raccogliere e trasmettere dati a sistemi IT di livello superiore o a sistemi per il monitoraggio locale dello stato delle macchine.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here