HomeApplicazioniCon Ethercat nel fine linea, la modularità è tutta un'altra cosa

Con Ethercat nel fine linea, la modularità è tutta un’altra cosa

ESN Group è specializzata nelle soluzioni di automazione per il fine linea. L'azienda ha scelto di utilizzare per i suoi progetti l'automazione Beckhoff, orientandosi in particolare verso la tecnologia EtherCat

Leggi le riviste ⇢

Ti potrebbero interessare ⇢

La Redazione

Partita come startup, oggi ESN Group (Engineering Service Network) è un gruppo di aziende partner specializzate e riconosciute per l’eccellenza dei prodotti e dei servizi. L’obiettivo del gruppo è fornire soluzioni personalizzate chiavi in mano per il fine linea: macchine automatizzate per etichettatura, imballaggio primario e secondario, pallettizzazione e movimentazione.

“La mission di ESN Group è servire i clienti, soprattutto nel campo specifico delle medie e basse velocità. Si tratta di uno specifico ambito tecnico dove possiamo fare leva su una forte esperienza e competenza”. A spiegarlo è Glauco Cima, cofondatore e direttore generale di ESN Group.

Glauco Cima, Ceo del Gruppo ESN (Foto © ESN/Marco Mussi)

La filosofia di ESN Group si traduce in un’interpretazione originale del fine linea. Questo infatti non è visto come una semplice serie di macchine, ma come un sistema modulare e integrato in grado di comunicare informazioni dettagliate sul proprio funzionamento. Un sistema che scambia dati con le soluzioni di automazione e, quindi, con le moderne architetture miste OT-IT.

Molte aziende compongono il fine linea combinando tra loro macchine standalone. Così però perdono una serie di preziose informazioni che sono importantissime per la gestione della linea. “Il nostro concetto di fine linea comprende tutto quanto può rendersi necessario per gestire la fase finale di una produzione: l’etichettatura e i relativi controlli, il controllo della qualità del prodotto, la movimentazione, la pallettizzazione, gli imballaggi secondari, il controllo del pallet, nonché la codifica e rintracciabilità”, aggiunge Cima.

Per le tecnologie di automazione, ESN Group ha scelto Beckhoff. “Cercavamo un sistema affidabile, semplice e aperto”, commenta Cima. “Nel nostro percorso di scelta abbiamo interpellato una rosa ristretta di potenziali fornitori. In quanto startup, all’epoca avevamo bisogno di un supporto molto dinamico. Beckhoff si è mostrata tra le più dinamiche, non solo in termini di innovazione e di approccio al mercato, ma anche nel sostenere realtà che si stavano affacciando al mercato con progetti ed esigenze particolari e innovative. Oggi, per le nostre realizzazioni, utilizziamo solo ed esclusivamente tecnologia Beckhoff: dagli azionamenti agli I/O distribuiti, alle automazioni generate con TwinCat alle interfacce utente”.

Con Beckhoff, nel fine linea EtherCat sposa la modularità

Il fine linea integrato, tipico di ESN Group, è assimilabile a una rete interconnessa di pc in grado di garantire in maniera esaustiva le prestazioni, la tracciabilità e il controllo qualità del prodotto. “In sostanza abbiamo deciso di generare un sistema modulare, configurabile dal cliente in base alle sue esigenze”, spiega Cima.

Il gruppo ESN produce soluzioni di imballaggio personalizzate di fine linea per diverse industrie (Foto © ESN/Marco Mussi)

“Grazie a questa filosofia, tutte le parti modulari si inseriscono liberamente nel fine linea, collegate tra loro. A loro volta sono integrate nell’ambito del sistema di automazione principale.

ESN Group sviluppa tutta l’automazione utilizzando l’ambiente software integrato TwinCat. Il software è capace anche di supportare applicazioni di controllo qualità critiche come, ad esempio, i sistemi basati su imaging”.

“Ma non solo, in funzione delle specifiche applicative, l’architettura di controllo Beckhoff può gestire un numero virtualmente illimitato di I/O. Grazie alla tecnologia EtherCat l’espansione della linea è possibile senza modificare l’automazione”.

Macchine alla ricerca della modularità

Anche i tempi di sviluppo e implementazione dei progetti ESN Group si riducono grazie alla tecnologia Beckhoff. Questo è un aspetto molto importante, considerando che la mission dell’azienda è fornire soluzioni personalizzate basate su un’architettura standardizzata che deve essere specializzata e integrata. Tale filosofia è stata applicata sia alla parte meccanica, sia alla parte di impiantistica elettrica.

Ogni modulo macchina utilizza un Panel PC Beckhoff, come questo CP27xx, come controller (foto © ESN/Marco Mussi)

In ESN Group, la ricerca della modularità parte fin dall’inizio, dal processo di progettazione. Solo alla fine la linea viene specializzata per ogni singolo cliente. “Beckhoff è determinante in questo approccio. La sua automazione sposa questa filosofia e offre una piattaforma modulare che ci aiuta esattamente a seguire questo approccio nello sviluppo di tutti i nostri progetti”, sottolinea Cima.

Sulle prospettive future di questa collaborazione, così conclude Cima. “Il settore dell’automazione si trasforma molto rapidamente e nei prossimi anni la parte meccanica avrà sempre meno importanza. I vincoli e le ‘barriere architettoniche’ all’interno delle aziende andranno sempre più scomparendo e la produzione dovrà essere riprogrammabile. Ciò significa che la modularità delle varie parti diventerà fondamentale”.

“Lo sviluppo futuro di ESN Group può dirsi in questo momento strettamente legato alle dinamiche di innovazione Beckhoff. La nostra scelta è stata guidata proprio dalla percezione di continua innovazione proposta dal nostro fornitore. Oggi, abbiamo la conferma che Beckhoff è il nostro partner ideale e, viste le prospettive, lo rimarrà sicuramente anche per gli anni a venire”.

Con Ethercat nel fine linea, la modularità è tutta un’altra cosa - Ultima modifica: 2022-02-15T16:16:19+01:00 da La Redazione
Con Ethercat nel fine linea, la modularità è tutta un’altra cosa - Ultima modifica: 2022-02-15T16:16:19+01:00 da La Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui