HomeProdottiCloud computing per manufacturing e controllo di processo: soluzioni e applicazioni

Cloud computing per manufacturing e controllo di processo: soluzioni e applicazioni

Leggi le riviste ⇢

Ti potrebbero interessare ⇢

La Redazione

aperturaGuido Porro, Managing Director EuroMed di Dassault Systèmes

Vediamo il Cloud Computing come uno strumento e non come il fine. E’ una tecnologia e come tale deve essere interpretata. Noi stiamo lavorando per mettere l’intero nostro portfolio applicativo a disposizione del cliente, nel massimo della flessibilità. Sarà il cliente, con supporto dei nostri business consultant e partner,  a decidere su quali aree applicative spingere. Non vediamo limiti tecnici a priori nell’applicazione del Cloud Computing. Detto questo, abbiamo definito delle priorità in fase di sviluppo da dare alle aree dove vediamo il vantaggio competitivo maggiore e dove l’adozione risulta essere più facile e veloce per avere successo. Il ‘conceptual design’ strutturato nella piattaforma 3DEXPERIENCE on-Cloud  è un ambito particolarmente fertile perché esalta la componente collaborativa e creativa, al di là della riduzione del Total Cost of Ownership della soluzione. Mentre l’obiettivo ultimo dello sviluppo di prodotti tradizionale è realizzare un prodotto, il punto d’arrivo della progettazione concettuale è fare innovazione, trasformare nuove idee in concetti applicabili per sviluppi e produzioni future. Oltre ad avere obiettivi diversi, la progettazione di prodotto e la progettazione concettuale richiede diversi flussi di lavoro e approcci per essere efficace. Il Cloud è perfettamente strumentale a questo approccio. Per descrivere quanto ci si può spingere ‘oltre’ in termini di utilizzo del Cloud, un esempio tipico è quello della visualizzazione  rapida di enormi volumi di informazioni di simulazione. Con l’evoluzione e la crescente diffusione della tecnologia di simulazione, la quantità di dati in uscita può aumentare esponenzialmente, arrivando spesso a 100 milioni di nodi e oltre. Questo pone sfide concrete per la visualizzazione dei risultati in modo rapido ed efficiente. La piattaforma 3DEXPERIENCE on-Cloud risolve questo problema con funzionalità estremamente avanzate per la visualizzazione e l’esplorazione dei risultati di simulazione, in particolare per grandi volumi di dati. I file dei risultati non vengono copiati sulla workstation dell’utente e i calcoli di visualizzazione vengono effettuati nell’ambiente distribuito. Si ottiene così una visualizzazione allo stato dell’arte che consente di elaborare modelli molto grandi con prestazioni mozzafiato. Di nuovo, il focus di adozione del Cloud non è più (almeno non solo) la riduzione del costi di gestione del software, ma anche (e soprattutto), un supporto robusto ai processi critici. L’offerta 3DEXPERIENCE on-Cloud amplia le funzionalità già disponibili sull’architettura V6 on-premise e uniforma l’esperienza dell’utente per tutti i processi e i settori industriali.  Le aree di applicazione sono quindi estremamente vaste. La piattaforma 3DEXPERIENCE è pronta on-Cloud per lo Styling del prodotto, per il System Engineering, per il Mechanical Engineering, per il Manufacturing Planning, solo per citarne alcuni. Il grande valore portato dal Cloud risiede anche nella facilità di installazione e utilizzo. In particolar modo per i processi di collaborazione, nel giro di pochi minuti,  è possibile raccogliere informazioni da diverse fonti in un’unica pagina personalizzabile, realizzare una ambiente collaborazione multidisciplinare fra utenti in qualsiasi area aziendale, condividere viste in 3D e riprodurre scene in 3D in sicurezza, raccogliere e trovare dati strutturati e non strutturati da fonti date interne e dal web anche tramite un sistema di “tag” intelligente e rapido per affinare le ricerche, abilitare chat online per la trasmissione in tempo reale di testi, immagini e 3D. Il valore del cloud è così immediatamente dimostrato in pratica al business. Nella nostra esperienza, questa nuova piattaforma di interazione scatena energie altrimenti nascoste e sommerse in azienda. Citando un nostro cliente ‘Cloud’, LMN Architects, “l’uso della 3DEXPERIENCE Platform è stato una ventata di aria fresca. Lavorare con questa piattaforma è molto più divertente e stimolante rispetto a quanto avevamo prima. Ha veramente stimolato il nostro appetito a fare di più e meglio.’

Bruno Pierro, Service Creation and Cloud Leader di Cisco Italia

Nel rispetto delle diverse esigenze delle aziende, in Cisco proponiamo soluzioni che abilitano il “mondo multicloud”, unendo l’intelligenza della rete, la potenza del data center e la flessibilità delle applicazioni Cloud, assicurando così un’esperienza Cloud completa e sicura, con applicazioni e servizi di sicurezza erogati in qualsiasi momento e su qualsiasi dispositivo. Al centro della nostra visione c’è Cisco Unified Computing System, che unisce l’elaborazione, la rete, l’accesso storage e le risorse di virtualizzazione in un unico sistema efficiente dal punto di vista energetico, in grado di ridurre la complessità e i costi legati all’infrastruttura IT, di ampliare il capitale e di migliorare l’agilità aziendale. Inoltre, Cisco ha progettato un framework architetturale per supportare i clienti nel collegare i loro investimenti IT a risultati di business tangibili. Proprio in questi giorni abbiamo celebrato i 5 anni di successi di Cisco UCS, nonostante la difficoltà nell’entrare in un mercato maturo, Cisco ha intrapreso cinque anni di rapida crescita in questo settore, alimentata da una continua innovazione tecnologica, infatti Cisco, oggi, si colloca al secondo posto in termini di market share nel mercato mondiale dei server blade x86, con il 30% di share nel mercato americano e tra i Top 5 vendor di server al livello globale. In particolare, in questo settore, dove ci si interfaccia con molte aziende dell’indotto, è importante avere la possibilità di utilizzare strumenti di collaborazione in Cloud che consente di avere maggiore efficienza, contenimento costi, maggiore interazione tra i vari dipartimenti e tra le aziende e incrementare la collaborazione su scala globale. La soluzione HCS (Hosted Collaboration Solution) di Cisco in Cloud è di alta affidabilità e consente di avere a disposizione, senza barriere e su qualunque dispositivo, in qualunque luogo voce, instant message, video e audio conference. Ne beneficeranno i dipendenti dell’azienda e si velocizzeranno i processi decisionali, consentendo alle varie line of business di vedere l’IT come un valore. Costruzioni Elettroniche Industriali Automatismi (CEIA ) è un costruttore di metal detector, in particolare delle soluzioni walk-through utilizzate in aeroporto per i controlli di sicurezza. L’azienda ha implementato un ambiente di Cloud privato, dove gli elementi chiave includevano una migliorata integrazione della rete di data center, gestione centralizzata e un basso total cost of ownership. L’adozione dell’architettura Cisco Unified Computing System (UCS) ha garantito funzionalità di disaster recovery, una forte integrazione con il software di virtualizzazione di VMware e una gestione semplificata. Questa nuova infrastruttura ha assicurato la business continuity con livelli di affidabilità elevati e una gestione più semplificata. CEIA ha così ottenuto un miglioramento del 100%nel tempo di server deployment, insieme al 50% di crescita dell’efficienza del server.

Enrica Nannetti, Responsabile Ingegneria dei Servizi, VEM Sistemi

In VEM sistemi realizziamo infrastrutture Flexpod, una soluzione che si compone di un bundle fornito da Cisco e NetApp. Oltre a questo abbiamo un nostro data center e siamo Cloud provider. Tramite la partnership con InAsset riusciamo a dare un valore aggiunto ai classici servizi di Cloud Computing, cioè non limitiamo la nostra offerta a un’infrastruttura virtuale nella nuvola, ma offriamo anche funzionalità di gestione dei servizi gestiti a valore aggiunto tramite il nostro NOC, in modo da affiancare con un approccio collaborativo il cliente nella gestione quotidiana della sua server farm anche quando è nel Cloud. Inoltre, nel caso di progetti di disaster recovery as a service, o business continuity as a service, riusciamo a dare una consulenza completa a 360° su queste tematiche, sia per creare il sito secondario che per gestire successivamente tutto il piano di disaster recovery, dai test da effettuare periodicamente, alle simulazioni di disastro al ripristino dei dati. Affianchiamo quindi le realizzazioni di Cloud privati all’interno delle aziende con Flexpod alle nostre soluzioni e competenze di Cloud provider, offrendo la possibilità di creare una replica in disaster recovery del proprio data center e la possibilità di adottare soluzioni ibride. Le nostre realizzazioni più significative riguardano il supporto verso i clienti per realizzare il loro Cloud interno, unitamente alla possibilità di veicolare l’esigenza di backup remoto sul nostro Cloud.  Tra i clienti citiamo Cucine Lube, uno dei più importanti brand italiani attivi nella produzione e vendita di cucine componibili, che si è affidata alla nostra consulenza per realizzare un’infrastruttura di storage affidabile, conveniente, facile da gestire e a basso impatto energetico basata su NetApp MetroCluster. “VEM sistemi si è rivelato il partner decisivo per il nuovo progetto di restyling del Data Center, con cui avevamo intenzione di abbattere il rischio di indisponibilità dell’infrastruttura di storage dedicata all’archiviazione ed elaborazione dati” ha dichiarato Mirko Giardetti, responsabile Digital e infrastrutture IT di Lube, “soprattutto perché ci hanno proposto una tecnologia in grado di assicurarci una maggiore affidabilità in ottica Disaster Recovery, ma allo stesso tempo conveniente e a basso consumo energetico.” VEM ha disegnato un progetto che ha compreso l’utilizzo di NetApp MetroCluster, una soluzione di storage che offre disponibilità ininterrotta per evitare la perdita dei dati, integrato in un’architettura Data Center in cui le componenti di elaborazione dati sono suddivise tra due siti differenti che, anche se facenti parte della stessa sede, al momento possono fornire adeguate garanzie di business continuity, permettendo così a Lube di raggiungere tutti gli obiettivi di affidabilità, contenimento dei costi e abbattimento dei consumi. “Se la nostra sfida è stata quella di far percepire in fase decisionale tutti i vantaggi di affidarsi a una tecnologia completamente nuova, ma certamente altamente affidabile e flessibile, la sfida di Lube è stata quella di mettere in discussione la soluzione precedente con la quale non avevano mai avuto particolari problemi se non di limiti fisici e di scarsa flessibilità,” conclude Andrea Giuliani, Cloud Technologies Team Leader di VEM sistemi. “Insieme abbiamo realizzato il sogno di ogni Responsabile IT: poter contare su di un’infrastruttura sempre efficiente, sempre funzionante, di fronte a qualsiasi evenienza, anche il vero disastro.”

Stefano Scandelli, vice president sales, Southern Europe, JDA Software

Per il settore manifatturiero JDA offre una soluzione end to end, modulabile, che grazie ad ampiezza e profondità copre tutte le esigenze di Supply Chain Management nell’industria quali, per esempio, demand planning consensuale e statistico, manufacturing e procurement planning, collaborazione con i fornitori,  inventory optimization, distribution planning e order fulfillment, ottimizzazione trasporti e gestione magazzini, orchestrazione dei processi di bilanciamento demand vs. supply. Con l’eccezione del real time order processing, che richiede un’integrazione transazionale con l’ERP, tutte le soluzioni JDA sono accessibili in modalità Cloud. Grazie ai servizi JDA Cloud Launch, JDA Perform e JDA Cloud Optimize. Ciascuno di essi risponde a specifiche esigenze quali lancio e fine tuning  delle soluzioni, e abilitazione e ottimizzazione dei processi. Un esempio di successo di adozione delle nostre soluzioni in Cloud è il progetto realizzato da Bel Group, uno dei leader mondiali del mercato del formaggio di marca e n.1 nel segmento dei formaggi in porzione.  Azienda francese, presente in più di 100 paesi, Bel  offre prodotti di altissima qualità e  vanta marchi conosciuti ed apprezzati in tutto il mondo quali Leerdammer, Babybel e La vache qui rit.  Inizialmente Bel utilizzava le soluzioni JDA Demand, JDA Fulfillment e JDA Collaborate nell modalità on-premise, ma attualmente le soluzioni vengono gestite attraverso i JDA Cloud Services. L’obiettivo di  Bel era avere una visione consolidata della domanda, della capacità di produzione e dei livelli di servizio attraverso le operazioni del gruppo in tutto il mondo, al fine di sostenere un processo globale di S&OP (Sales&Operation Planning). Grazie alle soluzioni JDA Gruppo Bel ha raggiunto risultati concreti, tra cui: implementazione di un processo di S&OP globale; raggiungimento di una previsione di esecuzione a 18 mesi che raccoglie il 98% della domanda mondiale; diminuzione dei ribassi basati sulla deperibilità del prodotto; maggiore produttività del team pianificazione. La decisione di passare a un ambiente Cloud è stata presa per permettere al personale IT di concentrarsi maggiormente sul supporto al  business e meno sugli aspetti tecnici. Utlizzando JDA Cloud Services, il Gruppo Bel sta risparmiando in termini di supervisione day-to-day, come anche sugli upgrade e le patch, che richiedono personale tecnico specializzato. La  focalizzazione sugli aspetti strategici dei processi, a discapito dei processi tecnici più operativi, è infatti una delle ragioni per cui  l’azienda ha scelto di adottare le soluzioni JDA in modalità Cloud.

Fabio Della Lena, Solutions Architect di Infor

Infor CloudSuite è una suite di applicazioni preconfigurate e verticalizzate per settore. La suite offre un software bello da vedere e da utilizzare, con funzionalità specifiche per settore e un modello di fruizione a consumo che riduce sensibilmente l’investimento IT iniziale, utilizzando l’infrastruttura cloud innovativa di Amazon Web Services (AWS). Ogni suite verticale disponibile in Infor CloudSuite è stata creata unificando applicazioni che storicamente venivano implementate in maniera indipendente con la finalità di rendere disponibili in modo olistico le principali funzionalità aziendali per un determinato settore. Queste funzionalità, insieme a un metodo di provisioning rapido e semplice e un modello di pricing SaaS, consentirà a Infor CloudSuite di cambiare il modo in cui il software enterprise viene distribuito e utilizzato dai clienti. Infor utilizza l’infrastruttura cloud AWS per consentire alle aziende di accedere alle risorse quando sono necessarie, su richiesta e con la scalabilità automatica integrata nativamente e direttamente nelle applicazioni Infor, permettendo di  trarre  vantaggio dalle competenze e dalle economie di scala di Amazon. L’architettura applicativa permette in modo nativo di creare un ambiente ibrido, lasciando al cliente la possibilità di scegliere la configurazione migliore per le proprie esigenze (full cloud o mix tra applicazioni in cloud e applicazioni on-premises). Tra le nostre soluzioni quelle che meglio si adattano a un deployment di tipo Cloud sono sicuramente quelle che abilitano una migliore collaborazione all’interno e all’esterno dell’azienda. In particolare la nostra soluzione Infor Ming.leTM con Streams. La soluzione permette di catturare e documentare i processi collaborativi di business, strutturati e non strutturati, all’interno e all’esterno dell’azienda. Grazie alla funzionalità Streams, i dipendenti di tutte le divisioni aziendali e il mondo esterno potranno comunicare, condividendo le informazioni chiave (per esempio documenti, progetti, video e molto altro ancora) relative a un processo di business all’interno di un moderno ambiente collaborative integrato con i sistemi backend (Infor o non Infor). Grazie all’utilizzo di Streams gli utenti saranno in grado di: documentare in modo semplice e in un ambiente comune tutti i processi aziendali e in particolare quelli destrutturati (per esempio: assunzione di un nuovo dipendente); eseguire i processi in un ambiente collaborativo potendoli anche modificare in corso di esecuzione; lavorare su una piattaforma collaborativa estesa includendo anche il mondo esterno (per esempio esempio i fornitori)

 

 

Cloud computing per manufacturing e controllo di processo: soluzioni e applicazioni
- Ultima modifica: 2014-06-01T08:00:16+02:00
da La Redazione
Cloud computing per manufacturing e controllo di processo: soluzioni e applicazioni - Ultima modifica: 2014-06-01T08:00:16+02:00 da La Redazione