HomeApplicazionibeanTech: postazioni virtuali per progettisti industriali

beanTech: postazioni virtuali per progettisti industriali

Leggi le riviste ⇢

Ti potrebbero interessare ⇢

La Redazione

Qualità, efficienza ed ottimizzazione di strumenti e risorse, riducendo gli sprechi e le emissioni di CO2 anche negli spostamenti, sono solo alcuni dei processi ripensati da medie e grandi aziende per iniziare ad avvicinarsi a un piano di sviluppo sostenibile.

Tra le scelte green ed eco friendly più diffuse, quella di adattare e implementare le postazioni di lavoro da remoto con tecnologie più performanti e sostenibili ha interessato più o meno tutti i settori, compresi quello dell’industria e della progettazione, per mantenere la continuità del business con strumenti più sicuri e affidabili.

Il caso Oerlikon HRSflow

Oerlikon HRSflow– parte del gruppo tecnologico svizzero Oerlikon – è un’azienda specializzata nello sviluppo e nella produzione di soluzioni a canale caldo avanzate per un’ampia gamma di applicazioni nel settore dello stampaggio a iniezione. L’esigenza era quella di fornire al suo team di oltre 250 progettisti postazioni affidabili e sempre aggiornate, complete di tutti i software necessari alla centralizzazione dei dati, tra cui la virtualizzazione del cad 3D SolidWorks, e all’eliminazione dei fermi macchina.

beanTech, azienda friulana specializzata in trasformazione digitale per le imprese, ha proposto una soluzione basata su server Dell Technologies, software di virtualizzazione VMware e tecnologia Nvidia Virtual Gpu che permette di centralizzare la potenza di calcolo delle workstation grafiche tradizionali nel data center aziendale aumentando prestazioni, efficienza e riducendo i costi.

La postazione del progettista 4.0

La postazione del progettista in ambiente virtualizzato è costituita da monitor, mouse e tastiera collegati al server mediante thin client. Attraverso quest’ultimo è possibile lavorare sui propri progetti con alte performance e inoltre, grazie alla VDI, l’operatività è garantita anche da remoto accedendo da qualsiasi dispositivo mobile connesso ad internet.

In questo modo i progettisti sono in grado di lavorare da qualsiasi posizione e dispositivo sfruttando desktop virtuali e driver certificati Nvidia Quadro. Con questa tecnologia, infatti, tutti i file e i progetti rimangono salvati nel data center, migliorando la sicurezza dell’intera organizzazione.

Il reparto IT può gestire quindi in maniera flessibile la creazione e il deploy di qualsiasi nuova postazione di lavoro, centralizzando tutti gli interventi di installazione, manutenzione ed aggiornamento, e riducendo a pochi minuti qualsiasi operazione anche su centinaia di postazioni.

Parla il Cio

“La tecnologia VDI e le competenze interne, associate a quelle del partner, hanno permesso, durante la crisi pandemica, di gestire in sicurezza e con successo la business continuity delle nostre risorse di Engineering su tre continenti. Oggi abilitano un modello di lavoro moderno, ibrido, flessibile e sostenibile sia sul piano economico che su quello ambientale, come richiesto dal piano industriale e dalla cultura aziendale. Se tornassimo indietro all’inizio di questa trasformazione intrapresa nel 2015, ne ripercorreremmo tutte le tappe”, ha spiegato Alberto Antonini, Cio Oerlikon HRSFlow.

beanTech: postazioni virtuali per progettisti industriali
- Ultima modifica: 2021-11-02T08:17:41+01:00
da La Redazione
beanTech: postazioni virtuali per progettisti industriali - Ultima modifica: 2021-11-02T08:17:41+01:00 da La Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui