HomeFactory AutomationRoboticaAbb punta sulla robotica mobile basata su AI con l'acquisizione di Sevensense

Abb punta sulla robotica mobile basata su AI con l’acquisizione di Sevensense

Abb continua l'espansione delle sue attività nel campo della robotica mobile di nuova generazione. Dopo l'acquisizione di Asti Mobile Robotics nel 2021, arriva all'inizio del 2024 l'annuncio di quella della startup svizzera Sevensense.

Leggi la rivista ⇢

  • n.2 - Febbraio 2024
  • n.1 - Gennaio 2024
  • n.10 - Novembre 2023

Ti potrebbero interessare ⇢

Alice Alinari

L'impegno di Abb nel campo della robotica mobile (AMR, Autonomous Mobile Robot) è ormai attivo da diversi anni. Nel 2021 la multinazionale aveva acquisito Asti Mobile Robotics. Nello stesso anno aveva effettuato un investimento di minoranza in Sevensense.

Sevensense è una startup svizzera fondata nel 2018 come spin-off del Politecnico di Zurigo. Sviluppa tecnologie di navigazione con visione 3D abilitate all'intelligenza artificiale per i robot mobili autonomi (AMR). I circa 35 dipendenti di Sevensense continueranno a lavorare nella sede svizzera di Zurigo.

I dettagli finanziari della transazione annunciata l'11 gennaio 2024 non sono stati resi noti. Forte di diversi progetti pilota di clienti nei settori automobilistico e logistico, Abb ha dichiarato l'intenzione di integrare la tecnologia di Sevensense nel suo portafoglio AMR, offrendo una combinazione di velocità, precisione e carico utile.

Robotica mobile, un mercato dalle ottime prospettive di crescita

La robotica mobile rappresenta senz'altro uno dei segmenti di mercato della robotica in più rapida crescita. Infatti, si prevede che il mercato dei robot mobili crescerà con un Cagr del 20% fino al 2026.

Passerà da 5,5 miliardi di dollari a 9,5 miliardi di dollari. E Abb considera la tecnologia di visione 3D alimentata dall'intelligenza artificiale è in prima linea in questa crescita. 

AMR, intelligenza artificiale e visione 3D, un mix perfetto

La tecnologia di navigazione Sevensense combina l'intelligenza artificiale e la visione 3D, consentendo agli AMR di prendere decisioni intelligenti, distinguendo tra oggetti fissi e mobili in ambienti dinamici.

Oggi, i robot mobili dotati di tecnologia Visual Simultaneous Localization and Mapping (Visual Slam) possono creare una mappa che viene utilizzata per operare in modo indipendente. Una mappa di questo tipo riduce i tempi di messa in servizio da settimane a giorni e consente agli AMR di navigare in ambienti complessi e dinamici accanto alle persone.

Le mappe sono costantemente aggiornate e condivise in tutta la flotta. Questo conferisce una scalabilità istantanea senza interrompere le operazioni e una maggiore flessibilità rispetto ad altre tecnologie di navigazione.

L'impatto dell'intelligenza artificiale sulla navigazione nella robotica mobile

La tecnologia di navigazione Visual Slam abilitata dall'intelligenza artificiale sta già trasformando i settori della produzione automobilistica e della logistica. Sta fornendo valore aggiunto attraverso operazioni più rapide ed efficienti.

abb sevensense gennaio 2024 foto abb website.jpeg
Foto: Abb

Per il produttore automobilistico Ford, gli AMR di Abb con tecnologia Visual Slam fanno bene all'efficienza nei siti di produzione negli Stati Uniti.

Michelin utilizzerà la tecnologia nell'intralogistica del suo stabilimento in Spagna. Altri costruttori automobilistici implementeranno la tecnologia nel Regno Unito, in Finlandia e in Germania.

Questa tecnologia ha il potenziale per avere un impatto sulla robotica ben oltre gli AMR. Può portare a una maggiore efficienza, flessibilità e precisione nella produzione e nell'intralogistica. La tecnologia Slam avrà opportunità di impiego anche in altri segmenti. Esempi sono la movimentazione dei materiali, la pulizia e la robotica di servizio. 

Abb punta sulla robotica mobile basata su AI con l’acquisizione di Sevensense - Ultima modifica: 2024-01-11T11:17:14+01:00 da Alice Alinari