Sanmarco Informatica cresce e punta sull’innovazione nelle PMI

0
446

mobile_finance_0Numeri in crescita e una determinazione ancora maggiore a investire nel futuro: si potrebbe sintetizzare così il bilancio 2013 di Sanmarco Informatica, approvato ieri dal CdA. Il gruppo di Grisignano di Zocco, tra le realtà leader in Italia nella progettazione e realizzazione di software per le aziende, nell’ultimo anno ha raggiunto un fatturato di 24,9 milioni, confermando così la crescita degli ultimi anni (+2,6% rispetto al 2012, addirittura + 19,5% rispetto a cinque anni fa). L’utile ante imposta è stato di 938 mila euro, mentre gli investimenti in ricerca e sviluppo sono stati pari al 20% del fatturato, a riprova dell’impegno per l’innovazione dell’azienda vicentina, presente sul territorio con proprie filiali anche in Lombardia, Emilia Romagna e Friuli Venezia Giulia. Alla base di questi risultati, lo sviluppo di nuovi prodotti e la ricerca di nuove nicchie di mercato, come sottolinea l’ing. Renato Bardin, presidente di Sanmarco Informatica: «Stiamo realizzando e proponendo al mercato nuove applicazioni gestionali specifiche per i singoli settori di attività, privilegiando naturalmente quelli meno toccati dalla crisi e più orientati all’esportazione, come ad esempio, nel settore meccanico, nuovi strumenti studiati per le aziende che sviluppano impianti o prodotti ad alto contenuto tecnologico, o ancora per il settore alimentare di qualità (vinicolo, distillerie, lattiero caseario, dolciario). Per il futuro puntiamo a sviluppare ulteriormente questa strategia, ma anche all’applicazione di nuove tecnologie per business, come strumenti evoluti per l’e-commerce, portali per il customer service o ancora app dedicate a venditori o manutentori accessibili da smartphone e tablet». Proprio quest’ultimo ambito di attività, presidiato tramite la start up 4words, sta dando grandi risultati: creata a inizio 2013, nel primo anno di attività questa nuova divisione ha registrato un giro d’affari di 1,4 milioni di euro, con la prospettiva di raggiungere 1,8 milioni di fatturato nel 2014. In crescita anche i collaboratori, con 29 assunzioni nel solo 2013 che hanno portato il totale degli addetti a 287, contro i 250 di cinque anni fa. Risorse con cui spesso l’Azienda è in contatto fin dal periodo della scuola e dell’università, grazie alle convenzioni attivate con le Università di Padova, Verona, Vicenza e Venezia, che hanno portato nel corso degli anni a decine di stage e tesi di laurea su progetti aziendali. Non meno importanti sono anche gli stage e le altre forme di collaborazione attivati con diversi istituti superiori del Vicentino e del Padovano  (ITIS Marzotto a Valdagno, ITIS Rossi a Vicenza, ITIS Chilesotti di Thiene e ITIS Severi a Padova). Ogni stage prevede un progetto formativo definito in collaborazione con il tutor di Sanmarco Informatica ed il tutor accademico, con una valutazione finale dello stagista. A fine stage circa il 60% dei ragazzi viene assunto. Buone, infine, le prospettive per il 2014: «L’inizio dell’anno è stato migliore rispetto allo stesso periodo del 2013 – conclude Bardin – e siamo ottimisti perché le opportunità non sono le stesse degli anni passati, ma ci sono e, anche se sono diverse, noi siamo attrezzati per coglierle».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here