Premio Innovazione Robotica 2018

0
466

È tempo di mettersi in gioco e competere per il Premio Innovazione Robotica 2018!

L’esperienza dell’edizione 2017 ha presentato un notevole panorama di caratteristiche di innovazione da parte delle soluzioni finaliste: dalla “prestanza” dei robot nel fornire precisione, cadenze e elevata automazione, alla “gentilezza” delle soluzioni collaborative nel cambiare il volto dei processi produttivi, alla capacità di aprire nuovi mercati [1].

Il fattor comune alle soluzioni finaliste è stato sicuramente la ricerca di una maggiore competitività, soprattutto in aziende utilizzatrici piccole o medie. In primo luogo in termini di produttività, attraverso le performance di automazione robotizzata, ma anche attraverso nuovi processi o nuovi modi di organizzare il flusso di lavoro. In particolare, si sono distinte soluzioni in grado di introdurre flessibilità in operazioni di assemblaggio, svincolando l’operatore da rigidezze di tempo ciclo e rendendo più flessibile la definizione del takt time.

Una maggiore competitività offerta dall’introduzione di soluzioni robotizzate si è manifestata anche in termini di aumento della qualità delle operazioni, utilizzando il sistema robotizzato per privilegiare il completamento delle operazioni ad elevato valore aggiunto da parte dell’operatore umano. In questo caso, a prevalere come vincitore del Premio, è stata una applicazione collaborativa che ha coniugato non solo un nuovo modo di concepire gli spazi e i flussi di lavoro in presenza di operazioni manuali, ma anche gli aspetti di ergonomia ed attenzione alla centralità dell’operatore.

La passata edizione ha, quindi, portato in evidenza tutti temi – aumento di competitività, miglioramento delle condizioni d’uso, dimostrazione della presenza ed efficacia dei robot in settori “non ancora conquistati” – che naturalmente saranno alcune tra le caratteristiche chiave per competere nella prossima edizione del Premio Innovazione Robotica 2018. A questi temi “vincenti”, si aggiungerà sicuramente la capacità di rendere sempre più interattive ed adattative le soluzioni robotizzate secondo paradigmi di tracciabilità, analisi delle operazioni, ottimizzazione delle azioni, sinergia con l’operatore o con un suo alter ego virtuale, presenza in un ambiente “intelligente”, solitamente noto come Industria 4.0.

Il bando

Il Bando è aperto a tutte le persone fisiche e giuridiche italiane, anche in consorzio, in grado di dimostrare una realizzazione robotica installata o in fase di collaudo, oppure in forma di dimostratore funzionale completo. Le applicazioni candidate possono essere state, o in procinto di essere messe in servizio in qualsiasi nazione. Questo aspetto è particolarmente rilevante per la capacità delle imprese italiane di esportare soluzioni e know-how di integrazione.

I settori[1] e le tipologie di applicazioni sono aperti, senza restrizione d’uso, dalle soluzioni collaborative a quelle più automatizzate, dai settori principali dell’industria dei robot alle nicchie di lavorazione, da installazioni strutturate a piattaforme mobili di manipolazione o logistica robotizzata.

In continuità con la scorsa edizione, una menzione speciale è riservata alla categoria “Orizzonti”, ovvero un’occasione di promozione di prototipi, esperimenti e risultati preliminari su aspetti di notevole impatto potenziale, tuttavia non ancora consolidati in prodotti, segmenti o quote di mercato. Alcuni esempi riguardano, ma non sono limitati a, l’uso e le lavorazione di nuovi materiali, nuovi dispositivi nella robotica, le applicazioni di Intelligenza Artificiale, nuove forme di manipolatori e piattaforme.

La valutazione delle candidature è affidata ad un Comitato Tecnico Scientifico composto da varie sensibilità ai temi della robotica, alle varie specializzazioni dei robot, sia dal punto di vista tecnico che economico-produttivo. L’ormai tradizionale Evento di premiazione in occasione di MECSPE 2018 sarà ancora una volta un’occasione per conoscere e discutere le tendenze tecnologiche e il mercato dei robot, insieme a tutti i protagonisti: finalisti, produttori, esperti ed osservatori.

SCARICA IL BANDO QUI

[1] Sono escluse le applicazioni di lavorazione della lamiera

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here