Un ambiente condiviso

Un ambiente comune e integrato per la progettazione meccanica e lo sviluppo del controllo elettronico di una macchina, firmato SolidWorks, Rockwell Automation e National Instruments, può favorire la collaborazione e migliorare la produttività dell’ufficio tecnico

Leggi la rivista ⇢

  • n.304 - Luglio 2022
  • n.303 - Giugno 2022
  • n.302 - Maggio 2022

Ti potrebbero interessare ⇢

Miti Della Mura


Fino ad oggi nelle attività di progettazione è sempre stato difficile perseguire un approccio multidisciplinare ‘meccatronico’ per il fatto che progettisti meccanici, ingegneri elettronici e programmatori di controllo non solo hanno prospettive diverse nella progettazione dei sistemi, ma parlano anche un linguaggio tecnico differente e si muovono in ambienti di sviluppo diversi. In futuro, però, gli equilibri potrebbero cambiare, soprattutto nell’ambito del machine building, grazie alla proposta di ambienti di sviluppo integrati che includono tool software diversi per la progettazione meccanica, elettronica e per la programmazione della parte di controllo.
Ci riferiamo, ad esempio, a quanto presentato in luglio ad un convegno presso il Competency Centre Oem di Rockwell Automation a Bologna: un nuovo ambiente di sviluppo meccatronico che nasce dalla collaborazione tra SolidWorks Corporation e Rockwell Automation. Il nuovo ambiente di sviluppo si basa sull’integrazione del software di progettazione cad 3D SolidWorks e della sua parte di analisi dinamica e cinematica Solidworks Motion con il software Motion Analyzer Rockwell Automation per lo sviluppo, la simulazione e l’ottimizzazione di soluzioni di controllo del movimento.
In un ambiente di sviluppo così integrato, i progettisti meccanici possono disegnare e modellare una macchina nel pacchetto cad 3D SolidWorks e condurre l’analisi dinamica e cinematica con SolidWorks Motion, mentre i progettisti dei sistemi elettronici e i programmatori dell’elettronica di controllo possono proseguire nella progettazione e nella programmazione del sistema di controllo avvalendosi della simulazione della parte di motion del pacchetto Motion Analyzer di Rockwell Automation, includendo i dati ingegneristici relativi ai requisiti di forza, torsione e attrito. Condividendo lo stesso ambiente, i progettisti meccanici possono prendere visione di tutte le informazioni dettagliate relative alla parte di controllo elettronico della macchina (tipologia degli apparati di controllo e dei motori), per proseguire poi con un’ulteriore analisi aggiuntiva delle vibrazioni e degli urti.
Il fatto che tutte queste operazioni avvengano in uno stesso ambiente comune permette ai progettisti dei sistemi di controllo di effettuare modifiche e iterazioni nella progettazione dei loop all’interno di uno spazio progettuale virtuale e non durante la fase di prototipazione fisica. Questo migliora i tempi sviluppo, riduce i costi e ottimizza la progettazione globale della macchina: il feedback dei primi utenti che hanno già avuto modo di sperimentare la versione beta di questo nuovo ambiente di progettazione integrato è stato positivo. Sono stati riscontrati, ad esempio, una migliore possibilità di riutilizzo dei dati di progettazione, l’estensione della simulazione del moto e della cinematica alla programmazione del controllo, che permette di progettare e testare contemporaneamente il concept iniziale del controllo logico con le reali funzionalità meccaniche che esso andrà a controllare. La possibilità di utilizzare un ambiente di progettazione e sviluppo comune basato sulla simulazione meccanica integrata con il motion control, nel quale si può studiare il modello cad 3D di una macchina con il software di controllo a bordo, è un passo avanti importante nel settore e la risorsa che molti uffici tecnici di costruttori di macchine ancora aspettavano. Condividere il linguaggio comune della meccatronica faciliterà e renderà più agevole le attività di progettazione e sviluppo dei sistemi di controllo, soprattutto nel caso di macchine o linee automatizzate che presentano schemi di progettazione elettrica e meccanica complessi.
La versione di SolidWorks integrato a Motion Analyzer di Rockwell Automation sarà disponibile nel corso dell’autunno 2009. È prevista anche la release di SolidWorks Motion integrato a LabView di National Instruments.

Un ambiente condiviso
- Ultima modifica: 2009-10-02T15:52:04+02:00
da Miti Della Mura
Un ambiente condiviso - Ultima modifica: 2009-10-02T15:52:04+02:00 da Miti Della Mura

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui