L’innovazione della tecnologia CNC

Il mondo dell’industria è sempre in continua evoluzione. Scopriamone quindi una delle nuove frontiere: le macchine con tecnologia CNC!

Ormai è chiaro: il mondo dell’industria è sempre in continua evoluzione. Questa continua tensione al miglioramento è possibile grazie all’inserimento, all’interno delle aziende più strutturate, di uffici tecnici specializzati che vantano un gruppo di esperti al lavoro per ottenere il massimo di efficienza e qualità dalla produzione.

Oltre allo studio del prodotto finito, questo Team integrato si occupa di sezionare e analizzare punto per punto tutto il processo di produzione, non per ultimi i macchinari.

Una delle ultime avanguardie in campo industriale, è stata raggiunta dall’implementazione della tecnologia CNC all’interno dei reparti dell’industria metalmeccanica, dalla produzione automobilistica a quella navale.

Ma cos’è la Tecnologia CNC?

CNC è un acronimo che sta per Computer Numerical Control. È un tipo di tecnologia inserita all’interno del macchinario che permette a quest’ultimo di muoversi seguendo un definito programma di lavoro. Si differenzia dai robot in quanto non è in grado di adattarsi a mutamenti dell’ambiente e di reagire in occasione di imprevisti, ostacoli improvvisi e collisioni. E’ per questo motivo che i macchinari a tecnologia CNC devono essere controllati da un operatore, il quale ha il compito di impostare il programma di lavorazione, preparare i grezzi da lavorare e intervenire in caso di problemi, intoppi o correzioni nella lavorazione.

Per quali lavorazioni è utile?

La tecnologia CNC, attraverso l’impostazione di software specifici CAM (programma di produzione assistita, Computer-Aided Manufacturing), CAD (progettazione assistita al computer, Computer-Aided Design) e CNC, si rivela ottimale per:

  • lavorazioni ad alta precisione, infatti le macchine possono arrivare a una precisione di un decimillesimo di millimetro (100 nanometri).
  • lavorazioni che richiedono lungo tempo
  • lavorazioni che richiedono: velocità, flessibilità, adattabilità, ripetizione.

In questo modo il macchinario va a coadiuvare l’uomo, rendendo la lavorazione libera da possibili errori di distrazione derivanti da processi lunghi e ripetitivi.

Una delle aziende all’avanguardia in questo campo è Stox, realtà veneta che dal 2005 si afferma come azienda metalmeccanica certificata. Entrando nel dettaglio, Stox sfrutta la tecnologia CNC per lavorazioni quali: foratura, fresatura, tornitura, alesatura, barenatura. Esperta in lavorazioni e assemblaggi meccanici, l’azienda associa la lavorazione manuale alla lavorazione con tecnologia CNC. Queste ultime sempre coadiuvate da operatori preparati, specializzati e di grande esperienza nella carpenteria metallica di precisione.

Il ruolo umano

L’intervento umano rimane infatti un elemento fondamentale: il tecnico addetto conosce i linguaggi di programmazione necessari per attivare i diversi macchinari e, a seguito dello studio della scheda tecnica fornitagli, inserisce le istruzioni per avviare la macchina.

L’addetto al macchinario a tecnologia CNC cura anche l’impostazione iniziale degli utensili in modo che la lavorazione possa partire correttamente e va a supervisionare l’intero processo. Si assicura infine che il pezzo lavorato rispetti le specifiche tecniche e gli standard di qualità prefissati (come le dimensioni indicate nel progetto) ed esegue un controllo qualità per riportare eventuali difetti e malfunzionamenti di lavorazione.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here