HomeProcess AutomationSafety e CybersecurityLa sfida della sicurezza nella produzione industriale parte dalla visibilità

La sfida della sicurezza nella produzione industriale parte dalla visibilità

Per un'impresa industriale che sta abbracciando l'Industria 4.0 la sfida principale è garantire la continuità del business. La sicurezza è un must, ma è possibile solo grazie alla piena visibilità degli ambienti OT.

Leggi la rivista ⇢

  • n.304 - Luglio 2022
  • n.303 - Giugno 2022
  • n.302 - Maggio 2022

Ti potrebbero interessare ⇢

La Redazione

Per un’impresa industriale che sta abbracciando l’Industria 4.0 la sfida principale è garantire la continuità del business. La sicurezza è un must, ma è possibile solo grazie alla piena visibilità degli ambienti OT.

“Sicurezza della produzione e resilienza operativa vanno di pari passo: entrambe sono essenziali per la generale gestione del rischio necessaria per le organizzazioni, anche se le aziende manifatturiere tendono a essere più concentrate sulla gestione dei rischi e sulla continuità del business”, afferma Sergio Leoni, Regional Sales Director di Nozomi Network, specializzata in OT & IoT Security and Visibility.

“Di certo, migliorare la visibilità su tutti i singoli progetti contribuisce a ottenere maggior sicurezza e resilienza”.

Sicurezza e visibilità OT/IoT: servono competenze e tecnologie

Le strutture di produzione della maggior parte delle grandi aziende manifatturiere presentano tipicamente una presenza importante di aree dismesse e impianti legacy, con un insieme di asset ICS (sistema di controllo industriale) datati e nuovi dispositivi IoT – entrambi difficili da proteggere. I dispositivi ICS tradizionali di solito hanno cicli di vita di decenni.

Sergio Leoni

Sono costruiti su misura, sistemi stand-alone progettati per essere affidabili, più che sicuri, ed eseguono spesso versioni ridotte dei sistemi operativi, comunicando tramite protocolli proprietari o industriali che mancano di funzioni di sicurezza.

Inoltre, sono spesso sensibili ai cambiamenti nel traffico di rete o nel firmware, rendendo molti strumenti di protezione IT non sicuri da usare.

Allo stesso tempo, milioni di dispositivi IoT vengono aggiunti alle reti di produzione per ridurre i costi e fornire maggiore valore ai clienti e anche alle reti necessarie per mantenere le strutture in funzione, compreso il controllo degli accessi, sistema antincendio, illuminazione e i sistemi Hvac.

Come i dispositivi ICS legacy, molti device IoT hanno sistemi operativi leggeri e ridotti che mancano di funzioni di sicurezza comuni. Il loro firmware viene aggiornato raramente.  Sono spesso collegati ad altri sistemi e costituiscono un facile bersaglio per gli hacker.

Queste caratteristiche intrinseche dei sistemi e degli impianti di produzione li rendono difficili da proteggere e richiedono un know-how e una tecnologia specializzati in sicurezza e visibilità OT/IoT per ridurre il rischio.

Vedere, rilevare e rispondere

Vedere nel dettaglio le risorse dell’ambiente OT e avere la consapevolezza della situazione in tempo reale delle reti OT, compresa la visibilità su risorse, connessioni, comunicazioni, protocolli e altro ancora, permette di iniziare a migliorare la resilienza informatica.

Una volta ottenuta un’eccellente visibilità, si può passare alla riduzione del rischio. Ciò richiederà il rilevamento in tempo reale di vulnerabilità, minacce e anomalie sia negli impianti dismessi, sia in quelli attivi.

La sfida della sicurezza nella produzione industriale parte dalla visibilità - Ultima modifica: 2022-04-01T11:25:03+02:00 da La Redazione
La sfida della sicurezza nella produzione industriale parte dalla visibilità - Ultima modifica: 2022-04-01T11:25:03+02:00 da La Redazione