HomeIndustria 4.0Incentivi e Transizione 4.0Il Voucher connettività imprese: 609 milioni dal MiSE

Il Voucher connettività imprese: 609 milioni dal MiSE

Il Ministero dello Sviluppo Economico destina 609 milioni di euro alla digitalizzazione del tessuto produttivo italiano, seguendo le priorità previste dal PNRR.

Leggi la rivista ⇢

  • n.2 - Maggio 2022
  • n.1 - Marzo 2022
  • n.4 - Novembre 2021

Ti potrebbero interessare ⇢

Marianna Capasso

Alle ore 12:00 del 1° marzo è partito il Piano Voucher per le imprese, misura destinata ad aumentare la connettività Internet ultraveloce, nel più ampio disegno di un sistema produttivo italiano digitalizzato, sull’intero territorio.

Con il Decreto attuativo del Piano Voucher per le imprese, il MiSE realizza un importante intervento nell’ambito della Strategia italiana per la banda ultralarga.

L’iniziativa, finanziata con i Fondi Sviluppo e Coesione (FSC) 2014-2020, rientra nella Strategia Italiana per la banda ultralarga. A questa, il PNRR destina 6,7 miliardi di euro, in aggiunta alle risorse già stanziate per la realizzazione della transizione digitale in favore di cittadini e imprese.

La Strategia si compone di 7 interventi e segue le indicazioni della Commissione UE. Ha come obiettivo l’accelerazione della transizione digitale nel Paese, dettando i principi in base ai quali sono adottate le iniziative pubbliche, a sostegno dello sviluppo delle reti specifiche.

La fase 2 del Piano Voucher connettività per le imprese

Grazie alle risorse stanziate nel PNRR sarà quindi possibile velocizzare gli investimenti nella banda ultralarga. Dopo le misure varate a favore di famiglie e scuole, ora tocca al tessuto imprenditoriale beneficiare del Piano Voucher connettività.

Potrebbero essere fino a 1,4 milioni i nuovi destinatari, tenendo conto della tipologia e dell’importo del voucher richiesto.

L’obiettivo è colmare il gap tra le imprese, riducendo il digital divide del sistema produttivo, sull’intero territorio nazionale. La preziosa misura governativa, a supporto della digitalizzazione, potrebbe dunque avvicinare le diverse realtà produttive nazionali.

Le risorse disponibili per il Voucher connettività

Il Voucher connettività imprese: 609 milioni dal MiSE
Foto: MiSE

Le risorse destinate ai Voucher connettività per le imprese sono, in totale, pari a 609 milioni di euro, ripartite su base regionale, come previsto dalla normativa nazionale. L’ammontare è superiore a quanto inizialmente predisposto, considerando che del primo Piano Voucher – quello dedicato alle famiglie e avviato nel novembre del 2020 – ben 93 milioni di euro non sono stati utilizzati.

A fine novembre 2021, quindi, le risorse non richieste sono state dirottate sul beneficio alle imprese e, assieme ai predeterminati 516 milioni, hanno formato il plafond attualmente disponibile.

I destinatari del Voucher connettività per le imprese

Il Voucher è destinato alle imprese regolarmente iscritte al Registro delle Imprese, di dimensione micro, piccola e media. A ciascun beneficiario, identificato con una Partita IVA o Codice Fiscale, potrà essere erogato un solo Voucher, anche nel caso in cui fossero presenti più sedi operative.

Voucher connettività: gli importi

L’importo del Voucher varia da un minino di 300 euro fino a un massimo di 2.000. La durata del contratto è compresa tra i 18 e 36 mesi, in modo da garantire un incremento della velocità di connessione, da 30 M bit/s a oltre 1 Gbit/s.

Il contributo è variabile, funzionalmente alle diverse caratteristiche di connettività. Nel caso si realizzi il cosiddetto step change -ovvero un aumento della velocità di connessione, rispetto all’iniziale livello di connettività già disponibile presso la sede dell’impresa – sarà possibile richiedere un incremento del valore del Voucher, con un ulteriore contributo pari a 500 euro.

In questo modo si potranno coprire i costi sostenuti dalle imprese beneficiarie, a condizione che siano giustificati dagli operatori.

Come richiedere il Voucher connettività per le imprese

Per l’erogazione del Voucher dei servizi a banda ultralarga, le imprese potranno utilizzare i classici canali di vendita di specifici operatori.

L’incentivo, infatti, sarà richiedibile direttamente agli operatori di telecomunicazioni che avranno provveduto ad accreditarsi sul portale attivato da Infratel Italia. Quelli già accreditati per la precedente fase 1 del Piano Voucher potranno essere automaticamente operativi anche in questa attuale.

Durata e tempistiche di approvazione

L’incentivo SA.57496 (2021/N), Italy – Broadband vouchers for SMEs (Piano per le imprese), è stato varato dalla Commissione europea il 15 dicembre 2021, e approvato con Decreto MiSE il successivo 23 dicembre (con pubblicazione in GU il 09 febbraio 2022).

La misura durerà fino ad esaurimento delle risorse stanziate, ma non oltre 24 mesi dall’avvio dell’intervento da parte di Infratel Italia S.p.A, la società in-house del MiSE che gestisce la misura per conto del Ministero.

Il primo termine per l’utilizzo del Voucher connettività per le imprese è stato fissato al 15 dicembre 2022, ma potrebbe essere concessa una proroga, di un ulteriore anno.

Le misure di comunicazione a favore del Voucher connettività per le imprese

Dal totale dei 609 milioni di euro (rectius: 608.238.104,00), ben 9 milioni saranno destinati alle azioni di comunicazione, accompagnamento e valutazione di impatto della misura.

La scelta deriva anche da un’esigenza pratica: per evitare che le risorse finanziarie non vengano sfruttate, come accaduto per il beneficio destinato alle famiglie, si rendono necessarie iniziative di comunicazione, per far conoscere alle imprese la misura e gli strumenti tecnologici offerti.

Le tipologie di Voucher

Sono previste quattro diverse tipologie di Voucher, a seconda di parametri prestazionali.

Il Voucher connettività imprese: 609 milioni dal MiSE
Fonte: MiSE

ULTERIORI RISORSE: CLICCA QUI

Il Voucher connettività imprese: 609 milioni dal MiSE - Ultima modifica: 2022-03-01T17:21:25+01:00 da Marianna Capasso
Il Voucher connettività imprese: 609 milioni dal MiSE - Ultima modifica: 2022-03-01T17:21:25+01:00 da Marianna Capasso