HomeProcess AutomationEfficienza energetica e SostenibilitàGE Hydro Solutions e Rockwell Automation insieme per le energie rinnovabili in...

GE Hydro Solutions e Rockwell Automation insieme per le energie rinnovabili in Africa

Con il supporto di Rockwell Automation, GE Hydro Solutions sta lavorando per fornire energie rinnovabili in Africa, partecipando al progetto della centrale di energia idroelettrica Nachtigal in Camerun.

Leggi la rivista ⇢

  • n.302 - Maggio 2022
  • n.301 - Aprile 2022
  • n.300 - Marzo 2022

Ti potrebbero interessare ⇢

Laura Rubini

Il progetto della centrale di energia idroelettrica Nachtigal in Camerun è stato Commissionato dalla Nachtigal Hydro Power Company (NHPC), una società congiunta posseduta da diverse entità, tra cui il colosso globale dell’energia EDF e la Repubblica del Camerun. Il progetto è attualmente in fase di sviluppo ed è pronto per essere realizzato nel 2024. Una volta diventata operativa, si prevede che la centrale possa soddisfare il 30% della domanda di energia del Camerun. Questo corrisponde a una produzione annuale di 3 Terawatt/ore.

NHPC ha stipulato un contratto con GE Hydro Solutions, per la fornitura di sette unità idroelettriche da 60 MW per il suo impianto sul fiume Sanaga. Con il supporto di Rockwell Automation, GE Hydro Solutions sta lavorando per fornire energie rinnovabili per rafforzare la crescita futura e la sostenibilità del Paese.

Sostenere la crescita delle energie rinnovabili

L’Africa ha un potenziale significativo per il futuro dello sviluppo idroelettrico. Attualmente, l’energia idroelettrica equivale al 17% del totale di energia elettrica generata in Africa. Questa quota potrebbe potenzialmente aumentare e superare il 23% entro il 2040, come parte dello sforzo in corso verso una transizione energetica pulita e l’accesso universale all’energia in Africa.

L’energia idroelettrica risulta particolarmente attraente per una serie di ragioni. Tra queste, vi è la flessibilità nell’adattare la produzione di energia a una domanda energetica in continuo cambiamento. Seguono il costo basso per chilowatt/ora e la capacità di ridurre significativamente le emissioni di carbonio, grazie all’uso di dighe idroelettriche anziché di sorgenti più tradizionali come il carbone.

Perché questa visione si trasformi in realtà sono necessari investimenti significativi in infrastrutture e l’impegno per uno sviluppo a lungo termine. La durata di un progetto idroelettrico su larga scala è dettata dalle attività relative alle opere civili e dall’installazione della turbina che genera l’energia idroelettrica. Bisogna dunque coinvolgere i fornitori giusti per assicurarsi che il progetto venga realizzato nei tempi e nel rispetto della sicurezza e della conformità.

EDF, la principale azienda di NHPC, ha scelto GE Hydro Solutions per la fornitura delle turbine idroelettriche e dei generatori. A sua volta, GE ha coinvolto nel progetto una rete di fornitori di servizi e soluzioni in grado di condividere il suo impegno nei confronti della qualità. Questo soprattutto nella realizzazione del sistema di controllo, il principale componente a sostegno della soluzione di GE.

GE SmartControl, la soluzione di controllo della centrale idroelettrica

Come interfaccia utilizzata per controllare generatori e turbine, il sistema di controllo deve adattarsi alla vita del progetto e continuare a fornire valore man mano che il progetto evolve. Il progetto di una centrale idroelettrica evolve mediante un processo di scoperta e in risposta a forze esogene come i cambiamenti strutturali della rete energetica.

GE aveva bisogno di un fornitore che fosse in grado di offrire componenti di controllo di alta qualità per sviluppare la propria soluzione di controllo della centrale idroelettrica GE SmartControl. Aveva anche bisogno di un service provider. L’idroelettrico è un settore ad elevata intensità di capitale. Oggi il servizio gioca un ruolo sempre più importante come fattore di differenziazione dei potenziali fornitori. Soprattutto nella fase iniziale del progetto, è essenziale essere in grado di inviare rapidamente personale sul posto per garantire lo svolgimento delle attività appropriate. Ci sono anche altre aree, come la sicurezza informatica, destinate a evolvere durante il ciclo di vita del progetto. Sono aree che richiedono un progressivo allineamento delle soluzioni da parte del fornitore, al fine di rispondere al cambiamento. Tutto ciò ha portato GE Hydro Solutions a identificare in Rockwell Automation il fornitore di soluzioni per il progetto Nachtigal.

GE Hydro Solutions sceglie Rockwell Automation e la piattaforma Logix

La collaborazione tra GE Hydro Solutions e Rockwell Automation ha avuto inizio nel 2018, sulla base di un’offerta complementare di servizi e un forte allineamento culturale. Quando il valore della relazione è diventato più evidente, GE ha fatto di Rockwell Automation il proprio partner globale per le soluzioni SmartControl. GE ha così velocizzato la collaborazione sul progetto Nachtigal 2019.

Secondo Olivier Teller, direttore Global Product, Service and Controls di GE Hydro Solutions, la scelta del sistema di controllo non è mai stato un fattore di minore importanza. “Il sistema di controllo costituisce l’interfaccia del cliente con i loro impianti. È qualcosa che viene usato ogni giorno quando l’impianto è operativo e ha una utilità significativa. La qualità è importante”, ha detto.

GE Hydro Solutions voleva un fornitore riconosciuto a livello globale. L’azienda era ben consapevole degli standard EDF e sapeva che avere il fornitore giusto avrebbe aiutato a far sentire il cliente a proprio agio. “Volevamo un fornitore del quale potevamo fidarci e con cui i nostri clienti si sarebbero sentiti tranquilli”, ha dichiarato Olivier.

La qualità delle soluzioni di Rockwell Automation è ben nota. Ma è stata la forza dei servizi di supporto offerti dal suo personale che, in questo progetto, ha rappresentato un plus per l’azienda. “I nostri clienti vogliono sentirsi al sicuro sapendo che, nel caso dovessero sopraggiungere dei problemi questi saranno risolti rapidamente. La combinazione tra un’impronta globale e una profonda conoscenza locale fa di Rockwell Automation una realtà capace di reagire a ogni situazione e di ridurre il rischio di guasti al sistema. Guasti che altrimenti avrebbero gravi conseguenze”.

Il rapporto si estende anche oltre le soluzioni e i servizi per aiutare a soddisfare i valori e le priorità aziendali di GE. “È fondamentale stabilire una relazione che sia in linea con la nostra etica aziendale anche in ambiti che rivestono grande importanza come la sostenibilità e la conformità”, ha affermato Olivier.

Piattaforma Logix per la centrale idroelettrica

Rockwell Automation ha introdotto un sistema di controllo distribuito che consente a GE di mettere in funzione diverse applicazioni idroelettriche. La soluzione è stata testata in alcuni progetti e casi d’uso e si presenta affidabile, flessibile e in linea con le esigenze del progetto Nachtigal.

GE Hydro Solutions aveva bisogno di una soluzione di ampia portata dal momento che ogni centrale idroelettrica è una realtà diversa. Una soluzione che prendesse in considerazione le differenze di fattori come il generatore e la configurazione della turbina. Serviva un sistema di controllo in grado di adattarsi a diversi scenari.

Rockwell Automation è stata in grado di trovare sistematicamente una soluzione all’interno del proprio portafoglio. Il sistema messo a punto controlla tutto l’impianto, sfruttando la piattaforma Logix di Rockwell Automation in un ambiente semplice e facile da usare. La stretta integrazione fra il software di programmazione, il controllore e i moduli I/O può contribuire a ridurre i tempi di sviluppo, l’usura della macchina e i requisiti di manutenzione. Offre potenzialmente anche risparmi significativi nel corso della vita dell’impianto.

Con Rockwell Automation possiamo contare su una rete di tecnici per l’assistenza sul campo in 80 Paesi e un call center a orario continuo. Il cliente può essere sicuro di ricevere tutto il supporto di cui ha bisogno. Questa parte del servizio mette Rockwell Automation nella condizione di differenziarsi nel mercato dei processi di controllo e dell’automazione.

Obiettivi al 2024: sicurezza informatica e sostenibilità

Il progetto Nachtigal passerà alla produzione di energia a partire dal 2024. GE Hydro Solutions sta guardando al futuro per capire come la soluzione sosterrà l’impianto una volta che questo sarà in funzione. L’azienda ha una serie di indicatori chiave che aiuteranno a valutare il successo del progetto e a identificare le aree di miglioramento continuo.

Secondo Olivier, ci sono diversi aspetti che permettono a GE Hydro Solutions di soddisfare al meglio le esigenze del cliente. “In primo luogo, l’affidabilità della soluzione e la disponibilità dei ricambi necessari nel caso alcuni componenti non dovessero funzionare. In secondo luogo, la capacità di sostenere una soluzione migliorativa a lungo termine e di rispondere rapidamente a qualsiasi richiesta. Il sistema di controllo potrebbe durare 10-15 anni e quindi il supporto di Rockwell Automation sarà fondamentale per il successo dell’operazione”.

“Inoltre, stiamo valutando come adattare congiuntamente i servizi a supporto delle esigenze di sostenibilità e di sicurezza informatica, in linea con gli standard industriali in evoluzione. Per noi è importante infondere fiducia nei clienti. E anche far capire loro che il sistema di controllo è, e continuerà ad essere, una parte fondamentale della loro infrastruttura”.

“Sono convinto che le nostre siano le aziende giuste per sostenere NHPC in questa iniziativa strategicamente importante. Al fine di raggiungere questi obiettivi, forniremo ulteriori evidenza del valore dell’ecosistema del lavoro di squadra che abbiamo creato nell’ambito del progetto”, ha concluso Olivier.

GE Hydro Solutions e Rockwell Automation insieme per le energie rinnovabili in Africa - Ultima modifica: 2022-04-06T15:29:35+02:00 da Laura Rubini
GE Hydro Solutions e Rockwell Automation insieme per le energie rinnovabili in Africa - Ultima modifica: 2022-04-06T15:29:35+02:00 da Laura Rubini