HomeIndustria 4.0Digital TransformationCartiere sulla via della smart factory verso la sostenibilità

Cartiere sulla via della smart factory verso la sostenibilità

Dal caro energia alla carenza di materie prime, le cartiere affrontano diverse sfide. Nuove strategie di business, tecnologie di produzione avanzate e sistemi per l’autoproduzione di energia pulita tracciano la strada della ripresa.

Leggi la rivista ⇢

  • n.2 - Maggio 2022
  • n.1 - Marzo 2022
  • n.4 - Novembre 2021

Ti potrebbero interessare ⇢

Alice Alinari

Oggi le cartiere sono tra le industrie che si focalizzano sempre di più sui temi dell’autoproduzione energetica, dell’ottimizzazione dei costi di materie prime e della sostenibilità. Svolgono un ruolo di primo piano nella transizione verso un’economia circolare assolutamente sostenibile in termini di emissioni di carbonio.

Tra i temi al centro del dibattito, anche il pacchetto Fit for 55, adottato dalla Commissione Europea, che comprende la revisione della Direttiva sul sistema di scambio delle emissioni, il regolamento sulla Market Stability Reserve e l’introduzione della tassa sul carbonio alla frontiera.

Quella delle cartiere è anche una filiera che ha investito molto in ricerca e in tecnologia, arrivando a pesare in termini di emissioni per lo 0,6% del totale europeo. Nonostante il contesto economico, sanitario e geopolitico attuale, secondo Assocarta il comparto ha chiuso il 2021 con un aumento della produzione del 12,5%.

Scopri alcune storie di innovazione, sostenibilità ambientale, energetica ed economica. Leggi come si può fare autoproduzione energetica e orientarsi verso materie prime sempre più innovative nelle cartiere.

Cartiere sulla via della smart factory verso la sostenibilità - Ultima modifica: 2022-07-26T08:03:53+02:00 da Alice Alinari
Cartiere sulla via della smart factory verso la sostenibilità - Ultima modifica: 2022-07-26T08:03:53+02:00 da Alice Alinari