HomeProcess AutomationEfficienza energetica e SostenibilitàAutomotive: Magna accelera verso la neutralità carbonica

Automotive: Magna accelera verso la neutralità carbonica

La trigenerazione di Centrica Business Solutions è la marcia in più per abbattere drasticamente le emissioni di CO2 e ridurre i propri costi energetici.

Leggi la rivista ⇢

  • n.305 - Settembre 2022
  • n.304 - Luglio 2022
  • n.303 - Giugno 2022

Ti potrebbero interessare ⇢

Massimiliano Luce

L’obiettivo è ambizioso, ovvero raggiungere la neutralità carbonica entro il 2025. Magna Powertrain ha inaugurato il suo primo impianto di trigenerazione presso lo stabilimento di Modugno, in provincia di Bari.

La centrale, realizzata da Centrica Business Solutions, consentirà all’azienda di ottimizzare i consumi energetici, abbattere le emissioni di CO2 e accelerare verso un futuro a impatto zero.

Magna Powertrain, società del Gruppo multinazionale Magna International, è specializzata nella produzione di sistemi di trasmissione per il mondo automotive.

I numeri dello stabilimento di Modugno

Lo stabilimento pugliese collabora con i clienti Ford, Renault e Mercedes. Il consumo di energia elettrica è decisamente rilevante, quantificabile fino a 60 GWh l’anno. Ciò dipende da lavorazioni come il processo di trattamento termico che impiega forni elettrici. Oltre al fabbisogno di energia elettrica, sono richieste, inoltre, ingenti quantità di energia frigorifera, funzionale a raffrescare gli ambienti e gli impianti.

L’impianto ha una superficie totale di 110.000 metri quadrati, di cui 48.600 coperti, e ospita circa 900 dipendenti. Qui si eseguono le fasi delle lavorazioni meccaniche e dell’assemblaggio, oltre ai servizi di logistica, per una produzione giornaliera di circa 3.000 trasmissioni.

Lo stabilimento di Modugno della multinazionale canadese attualmente produce due varianti di un cambio automatico a doppia frizione (DCT). Inoltre si sta preparando per la produzione di cambi per motori ibridi.

Il progetto di Centrica Business Solution

Centrica Business Solution ha realizzato in poco più di un anno, in piena pandemia, un impianto complesso dal punto di vista ingegneristico. In più si è occupata della gestione chiavi in mano delle attività di conduzione e manutenzione, oltre che di tutte le procedure burocratiche e autorizzative.

L’impianto, con una potenza di 4 MW, riesce a coprire il fabbisogno di energia elettrica dell’azienda per circa il 53%, a risparmiare un consumo elettrico l’anno legato alla produzione del freddo di 4.125 MWhe e a diminuire le emissioni annuali di CO2 di oltre 14mila tonnellate.

La configurazione tailor-made, con due motori Rolls Royce MTU in parallelo, inoltre, garantisce una maggiore flessibilità rispetto a un motore unico di taglia più grande.

I vantaggi dell’autoproduzione di energia

Nicola Miola, General Manager di Centrica Business Solutions Italia

L’obiettivo a breve termine di Magna per lo stabilimento di Bari è l’eliminazione totale dei chiller elettrici, grazie al recupero e alla gestione ottimale dell’energia termica prodotta dall’impianto.

“La sostenibilità è un investimento, non un costo, perché introducendo soluzioni per l’autoproduzione di energia è possibile migliorare l’affidabilità dell’approvvigionamento, transitare a un’energia più pulita e accessibile, ottenere una maggiore efficienza energetica e risparmiare sui costi”, ha sottolineato Nicola Miola, General Manager di Centrica Business Solutions Italia.

Automotive: Magna accelera verso la neutralità carbonica - Ultima modifica: 2022-05-10T14:49:58+02:00 da Massimiliano Luce
Automotive: Magna accelera verso la neutralità carbonica - Ultima modifica: 2022-05-10T14:49:58+02:00 da Massimiliano Luce