HomeFactory AutomationRoboticaAutomazione robotizzata nel 2022. Come cambierà? ABB anticipa i trend

Automazione robotizzata nel 2022. Come cambierà? ABB anticipa i trend

La domanda di robot è in aumento, sostenuta dall'esigenza delle aziende di aumentare la produttività. ABB presenta alcune previsioni di crescita per il 2022, basate su dati concreti.

Leggi la rivista ⇢

  • n.5 - Maggio 2022
  • n.4 - Aprile 2022
  • n.3 - Marzo 2022

Ti potrebbero interessare ⇢

La Redazione

“La pandemia ha accelerato alcuni trend globali di ampia portata: dalla carenza di manodopera alle incertezze delle supply chain, dal ‘consumatore individualizzato’ alla crescente pressione sulle aziende per operare in modo sostenibile e resiliente. Tutti questi fenomeni spingono sempre più aziende a guardare all’automazione robotica”, afferma Marc Segura, da poco nominato Presidente della Divisione Robotica di ABB. “A fronte di nuove opportunità offerte dalla tecnologia per rispondere alle richieste dei clienti, continueranno a emergere nuove tendenze. Queste alimenteranno ulteriormente la domanda in ambiti dove i robot non sono mai stati utilizzati.” 

Le 3 tendenze-guida per il 2022

Basandosi su colloqui con i clienti, ricerche di mercato e un sondaggio mondiale su 250 aziende in svariati settori, ABB ha individuato i tre trend principali che definiranno la domanda di robot nel 2022.

Trend 1: La rivoluzione della e-mobility porta ampi cambiamenti nell’automotive

La scelta di molti Paesi di limitare progressivamente la produzione di veicoli con motore a combustione entro il prossimo decennio ha accelerato la produzione di auto elettriche. Le case automobilistiche e i loro fornitori si trovano di fronte a una sfida: affiancare la produzione di veicoli tradizionali e elettrici. Il tutto rispettando i quadri normativi che governano l’adozione di veicoli elettrici in tutto il mondo. La velocità e la maggiore flessibilità richieste porteranno i costruttori ad allontanarsi dalle tradizionali linee di produzione, per passare a una più modulare.

Spiega Segura: “L’elettromobilità non è solo un cambio di motorizzazione, ma una transizione più ampia all’auto digitalizzata. Questa transizione porterà anche a una crescente adozione di robot insieme ad altre tecnologie, fra cui i robot mobili autonomi (AMR). I costruttori potranno così ottimizzare la movimentazione di componenti nei loro impianti e realizzare celle di produzione integrate, scalabili e modulari. Il tutto sfruttando metodologie tipiche di settori come l’e-commerce e il largo consumo, al fine di assicurare la flessibilità necessaria e soddisfare livelli di domanda in continuo cambiamento.”

Un’altra evoluzione importante sarà l’avvicinamento fra la produzione di batterie e l’assemblaggio dei veicoli, per soddisfare requisiti di sostenibilità e norme locali, che nella maggior parte dei casi richiedono impianti completamente nuovi.

Trend 2: L’esplosione dell’e-commerce accelererà ulteriormente

I comportamenti e le aspettative dei consumatori stanno spingendo le aziende a trovare nuovi modi per soddisfare la domanda. Queste stanno infatti sviluppando nuovi canali di vendita e adattando le linee di produzione e i processi di distribuzione, al fine di favorire la personalizzazione dei prodotti e delle consegne. Per rispondere a queste esigenze, sono stati installati migliaia di robot in tutto il mondo. La rapida avanzata dell’automazione continuerà nel 2022, sostenuta dalle tendenze di consumo e dalla crescente carenza di manodopera.  

“Questo trend vedrà un aumento delle applicazioni robotiche più leggere e compatte, favorendo l’espansione dell’automazione in nuove attività di magazzinaggio e distribuzione. Con la maturazione dell’intelligenza artificiale nella robotica, prevediamo che queste tecnologie verranno adottate accanto agli AMR, guidati e gestiti da software intelligenti ”, aggiunge Segura.

DCIM\100MEDIA\DJI_0033.JPG

Trend 3: saranno presenti più robot e i lavoratori avranno nuove competenze

Robot più piccoli, economici e facili da usare, come i cobot YuMi®, GoFa™ e SWIFTI™ di ABB, stanno contribuendo ad abbattere le barriere che impedivano alle aziende di investire nei robot. I robot stanno quindi entrando nell’industria generica e nelle PMI, che cercano nuovi modi per automatizzare le attività. 

Continua Segura: “Guardando oltre il 2022, vediamo una crescente enfasi sulla connettività e sull’acquisizione di dati come fattori abilitanti dell’industria manifatturiera del futuro. I dati raccolti verranno analizzati dai produttori per prendere decisioni più consapevoli. Allo stesso tempo, strumenti software di simulazione e programmazione avanzati come quelli offerti da RobotStudio® di ABB, copriranno l’intero ciclo di vita delle applicazioni robotiche. Per semplificare l’automazione per i clienti, verranno sfruttati anche strumenti di AR e VR ”.

La capacità avanzata dei robot di lavorare accanto alle persone, condividere mansioni e apprendere tramite l’IA sta agevolando le aziende a introdurre l’automazione intelligente in nuovi ambiti. Fra questi vi sono, ad esempio, l’edilizia, i laboratori medici, i ristoranti e i negozi. 

In un futuro che vedrà una cospicua presenza di robot sui luoghi di lavoro, gli ingegneri e il personale dovranno essere riqualificati. Dovrà essere potenziata anche la formazione robotica nelle scuole e nelle università. L’obiettivo è trasmettere le competenze necessarie per la programmazione, l’utilizzo e la manutenzione dei robot.

Un decennio di cambiamenti

I trend descritti per il 2022 sono solo l’ultimo capitolo della trasformazione in atto nell’automazione robotica, crescente in tutti i settori industriali.

“L’automazione ha sempre riguardato la produttività e la qualità, ma i cambiamenti a cui stiamo assistendo oggi fanno sì che le chiavi del successo siano flessibilità e semplicità”, conclude il Presidente. “Oggi la flessibilità è essenziale: è un’esigenza strategica che riguarda tutta la catena del valore. L’automazione robotica è un fattore abilitante vitale di questa flessibilità”.

“L’obiettivo di ABB è aiutare i clienti a ottenere questa flessibilità per aggiungere valore alle loro imprese, promuovendo l’innovazione e l’adozione di soluzioni di robotica fissa e mobile e per l’automazione di macchina, supportati da servizi digitali e dalla formazione necessaria”.

Automazione robotizzata nel 2022. Come cambierà? ABB anticipa i trend - Ultima modifica: 2022-03-16T15:20:02+01:00 da La Redazione
Automazione robotizzata nel 2022. Come cambierà? ABB anticipa i trend - Ultima modifica: 2022-03-16T15:20:02+01:00 da La Redazione