HomeDigital MindsetAcademy Rapido forma giovani IT Support Analyst

Academy Rapido forma giovani IT Support Analyst

La nuova piattaforma è un esempio di integrazione scalabile tra tecnologia, apprendimento esperienziale e coaching per formare figure tecniche a supporto dell’IT in azienda con un forte impatto sociale, per Neet e rifugiati.

Leggi le riviste ⇢

Ti potrebbero interessare ⇢

Gaia Fiertler

Nasce un nuovo strumento di apprendimento e un nuovo modello di business con Academy Rapido, la piattaforma che in tre mesi, con 12 settimane di corso, forma figure di supporto IT senza background tecnico. La piattaforma sfrutta il digitale per accorciare tempi e distanze, ma accompagna gli studenti come in uno stage aziendale, in forma esperienziale e interattiva con coach a supporto del percorso, oltre alla docenza di manager e tecnici delle società partner che vogliono un impatto sociale.

I corsi sono infatti gratuiti, sponsorizzati dalle aziende partner e riservati ai Neet (Not in education, employment or training), i giovani che non studiano e non lavorano, che ormai sono uno su quattro dopo la pandemia (24%), in crescita rispetto al 2020. Oltre 97 mila ragazzi nell’ultimo anno sono infatti usciti da percorsi lavorativi o di studio (Istat).

È il dato peggiore in Europa dopo Turchia, Montenegro e Macedonia. Allo stesso tempo, l’Italia è il fanalino di coda nei processi di trasformazione digitale. Il rapporto DESI del 2020 ci vede al 25° posto su 28 in Europa per digitalizzazione, con una carenza di 150.000 professionisti digitali. Così, la richiesta di esperti è sempre più alta: +29% per sviluppatori software e blockchain, cripto analisti e specialisti di Internet of Things (IoT), secondo le stime di PageGroup.

L’offerta di Academy Rapido

Alessandro Palmieri

La piattaforma Academy Rapido nasce nel 2020 in piena pandemia, combinando la scalabilità dei corsi Mooc (Massive Open On-line Course) con l’efficacia dei master on-line. «Il valore aggiunto del nostro modello formativo non sta tanto nella piattaforma, quanto nella modalità con cui ingaggiamo i partecipanti. L’esperienza è più simile a uno stage che a un corso», afferma Alessandro Palmieri, Ceo di Academy Rapido.

Il limite dei Mooc è infatti che non insegnano le soft skill e non sono coinvolgenti. Meno di uno su 10 li completa, mentre il limite dei master on-line è che sono costosi e questa è una barriera all’ingresso per molti studenti che vorrebbero iscriversi.

Attraverso una metodologia innovativa basata sul team work e il problem solving, resa scalabile dalla tecnologia, Academy Rapido riesce così a trasformare giovani under 30 senza lavoro in professionisti digitali gratuitamente (IT Support Analyst), immersi in un ambiente analogo a quello lavorativo, con progetti da consegnare e colleghi di team con cui collaborare, con i medesimi processi e strumenti usati in azienda.

«Vogliamo abilitare un impatto sociale scalabile, aiutando i ragazzi e le aziende a incontrarsi e accelerare la digitalizzazione del Paese. Abbiamo trovato la metodologia per rispondere alla difficoltà dei giovani di inserirsi nel mondo del lavoro», spiega Palmieri. A supportare i partecipanti infatti non sono professori, manager di aziende e business coach.

Il coaching e la progettualità mettono il partecipante al centro e lo allenano a collaborare attivamente con il proprio team e a trovare soluzioni. «Alleniamo i partecipanti a lavorare in modo costruttivo in gruppo e, al tempo stesso, ognuno di loro è reso responsabile della propria formazione. Vogliamo formare i professionisti di domani capaci di essere contributivi fin da subito. Per questo durante il percorso utilizziamo il coaching, i tool di produttività e i processi come nelle aziende moderne. Questo fa davvero la differenza», spiega Francesca Di Falco, Head of Coaching di Academy Rapido.

I programmi e i primi risultati

Le prossime edizioni del corso “IT Support & Cybersecurity” per Neet italiani e del medesimo in inglese (per rifugiati) sono programmate a settembre 2022. L’obiettivo è formare un migliaio di studenti nel 2022 con borse di studio, grazie al supporto di 30 aziende partner, tra cui Fondazione Italiana Accenture e ICT Legal Consulting. A conclusione del percorso di tre mesi, sono disponibili ulteriori corsi di specializzazione a pagamento, ma senza esborso, poiché sono proposti in modalità “Income sharing agreement”.

«Per il momento il focus è sulla figura di supporto IT, con competenze di base di cybersecurity, ma probabilmente nel 2023 introdurremo anche corsi di data analytics e di project management», precisa Palmieri. I primi risultati concreti si sono avuti con INCO Group, che fornisce le licenze dei corsi Google Career, una componente dei percorsi offerti da Academy Rapido.

A fine 2021, il Gruppo ha scelto questa piattaforma per formare 150 ragazzi under 30, inoccupati o di categorie svantaggiate, per l’edizione italiana di WorkInTech, progetto che promuove il digitale inclusivo e che vede anche il supporto finanziario di Google.org. Questa prima esperienza ha portato Academy Rapido in finale per il Premio per le Competenze Digitali del Dipartimento per la trasformazione digitale del Ministero per l’Innovazione e la Transizione digitale, facendo decidere a Inco di rinnovare la partnership nel 2022.

Il tasso di occupazione a un mese dalla fine del corso è del 50%, sia come supporto tecnico in azienda, per esempio per configurare pc, telefoni, software, rete, sia verso i clienti dell’azienda, se questa commercializza un servizio tecnico.

Academy Rapido forma giovani IT Support Analyst - Ultima modifica: 2022-07-22T14:41:22+02:00 da Gaia Fiertler
Academy Rapido forma giovani IT Support Analyst - Ultima modifica: 2022-07-22T14:41:22+02:00 da Gaia Fiertler