HomeFactory Automation4G e 5G a confronto. Cosa è meglio per l’industria?

4G e 5G a confronto. Cosa è meglio per l’industria?

Come il 4G si confronta con il 5G in termini di applicazioni industriali? Quanto il 5G rivoluziona la connettività all'interno della linea di produzione e supporta i modelli di business di Industrie 4.0? Nell'articolo tutte le risposte

Leggi la rivista ⇢

  • n.7 - Luglio 2022
  • n.6 - Giugno 2022
  • n.5 - Maggio 2022

Ti potrebbero interessare ⇢

La Redazione

Il rilascio della rete di comunicazione 5G è stato un evento molto atteso all’interno della comunità industriale. Il 5G è da considerarsi la prima rete wireless mainstream costruita per il settore industriale, a differenza dei suoi predecessori che si sono concentrati pesantemente sulla rete cellulare. Per capire l’importanza di una rete wireless dedicata al settore industriale, un confronto tra ciò che era disponibile attraverso l’iterazione precedente (4G) e il 5G è il posto giusto per iniziare.

Capire le differenze importanti

Per raggiungere l’automazione industriale che Industria 4.0 promette, è necessario uno scambio di dati quasi in tempo reale. Lo scambio di dati potrebbe essere sia da macchina a macchina, sia da macchina a cloud. Ma ciò che assicura un trasferimento di successo è una rete che garantisca trasferimenti a bassa latenza e alta larghezza di banda.

Altre considerazioni quando si confrontano le opzioni di rete sono l’ambiente dello stabilimento e la sua posizione. Lo spazio industriale è un ambiente con muri rinforzati e onde elettromagnetiche come sottoprodotti del processo industriale. I muri rinforzati e le strutture in posizione remota sono tra i fattori che ostacolano il tentativo di utilizzare una rete wireless in ambienti industriali. Le reti 4G sono centralizzate e si basano su grandi tralicci o stazioni per fornire le comunicazioni wireless che le definiscono. La natura centralizzata del 4G significa che più una struttura è lontana da un’infrastruttura di rete, più il processo di trasferimento dei dati è inaffidabile. Il 4G ha anche faticato a fornire trasferimenti di dati a bassa latenza e ad alta larghezza di banda su grandi distanze e attraverso muri rinforzati. Molte strutture hanno continuato ad affidarsi alle reti cablate in quanto fornivano maggiore stabilità rispetto alle reti wireless 4G.

La premessa alla base dello sviluppo delle reti 5G è stata quella di eliminare tutti i colli di bottiglia associati all’applicazione del 4G all’interno della linea di produzione. A partire dalla centralizzazione, a differenza del 4G, il 5G non si basa su un traliccio o una stazione centralizzata. Invece, queste reti sono fornite da scatole 5G decentralizzate o centrali di celle che possono essere installate in luoghi remoti e quindi più vicini alle strutture industriali. Queste centrali di celle sono più piccole e utilizzano molta meno energia della stazione media 4G, il che le rende più facili da installare. L’uso di centrali di celle compatte e di un’infrastruttura più decentralizzata fornisce al 5G un mezzo più ampio e meno costoso per fornire connettività alle strutture in aree remote. La vicinanza delle centrali di celle alle zone industriali e alle aree remote significa anche un accesso più affidabile alle reti wireless, necessario per sostenere i modelli di business di Industria 4.0.

Confronto tra 4G e 5G

Per le applicazioni industriali delle reti wireless, i criteri da considerare quando si confrontano le opzioni di rete wireless di due diverse generazioni includono:

  • Velocità di picco
  • Latenza
  • Connettività
  • Efficienza energetica
  • Volume di dati o larghezza di banda
  • Affidabile per le strutture industriali

Come il 4G si confronta con il 5G in termini di applicazioni industriali? Quanto il 5G rivoluziona la connettività all’interno della linea di produzione e supporta i modelli di business di Industrie 4.0?

Le risposte e ulteriori approfondimenti nell’articolo completo

4G e 5G a confronto. Cosa è meglio per l’industria? - Ultima modifica: 2022-03-01T16:46:01+01:00 da La Redazione
4G e 5G a confronto. Cosa è meglio per l’industria? - Ultima modifica: 2022-03-01T16:46:01+01:00 da La Redazione