HomeProcess AutomationEfficienza energetica e SostenibilitàSettore idrico a convegno: la digitalizzazione per la sostenibilità dell’acqua

Settore idrico a convegno: la digitalizzazione per la sostenibilità dell’acqua

Se c’è una risorsa che è al centro delle sfide poste dal cambiamento climatico è proprio l’acqua. Bisogna preservarla dalla scarsità, gestirne le dinamiche e garantirne la disponibilità a tutti in modo sicuro e affidabile.

Leggi la rivista ⇢

  • n.302 - Maggio 2022
  • n.301 - Aprile 2022
  • n.300 - Marzo 2022

Ti potrebbero interessare ⇢

Nicoletta Buora

L’Italia deve fare i conti con un sistema idrico che perde in media oltre il 40% dell’acqua immessa nella rete, e con una gestione costosa che non genera profitto.

Se poi si aggiungono i devastanti effetti del cambiamento climatico, è evidente la necessità di intervenire con importanti progetti sul ciclo idrico integrato in un’ottica di efficienza e sostenibilità.

Le tecnologie digitali offrono enormi opportunità per unire all’efficienza dei processi la riduzione dell’impronta ecologica e l’adozione di principi di circolarità e riuso.

Abilitano, inoltre, forme innovative per gestire processi, asset, risorse e persone, grazie all’integrazione dei dati, e l’adozione disoftware evoluti rende più intelligenti ed efficienti le infrastrutture esistenti.

Un evento per fare il punto della situazione

Di questo si è parlato all’evento “Tecnologie e soluzioni per la digitalizzazione del servizio idrico”, recentemente organizzato da Schneider Electric a Roma, in collaborazione con Utilitalia, la federazione che riunisce le Aziende speciali operanti nei servizi pubblici dell’Acqua, dell’Ambiente, dell’Energia Elettrica e del Gas.

L’evento è stato l’occasione per fare il punto sul percorso di transizione energetica e digitale che, grazie a tecnologie e servizi smart per il settore, offre alle aziende di tutta la filiera idrica gli strumenti per costruire su basi sempre più solide un percorso di resilienza e di sostenibilità.

Le tecnologie e le soluzioni di Schneider Electric per il settore idrico consentono di rispondere alla richiesta di innovazione del settore, puntando sul risparmio energetico sull’efficienza operativa e sulla riduzione fino al 20% dei costi totali (investimento e costi operativi).

Mettere a terra i fondi dal Pnnr

“La criticità del settore idrico per il paese è evidente: il Pnrr destina a quest’area 4,38 miliardi di euro e chiede al settore di migliorare l’efficienza in impianti, reti, sistemi e di rafforzare la capacità di reagire alle emergenze”, ha dichiarato Donato Pasquale, responsabile del segmento WWW per Schneider Electric Italia.

“Il digitale è uno strumento essenziale per agire subito mettendo a terra progetti che permettono di ottenere importanti miglioramenti nella gestione, nel controllo e nella sostenibilità, in tempi stretti”.

In questo senso Schneider si proprone come partner a tutti gli anelli della filiera idrica.

Le soluzioni Schneider Electric per il settore idrico

Acquadvance è una piattaforma di software evoluti per la pianificazione, manutenzione, operatività e ottimizzazione di tutte le infrastrutture che trattano l’acqua, pensata ad hoc per la digitalizzazione del settore.

A questa si affianca l’offerta completa di tecnologie smart che trasformano il sistema idrico in un ecosistema evoluto, interconnesso e intelligente.

Basandosi sulla piattaforma EcoStruxure for Water and Wastewater, che offre una architettura per la digitalizzazione aperta e interoperabile, Schneider consente di innovare i processi esistenti con componenti connessi, sistemi di controllo, applicazioni software, analytics e servizi dedicati.

Settore idrico a convegno: la digitalizzazione per la sostenibilità dell’acqua - Ultima modifica: 2022-03-25T19:16:00+01:00 da Nicoletta Buora
Settore idrico a convegno: la digitalizzazione per la sostenibilità dell’acqua - Ultima modifica: 2022-03-25T19:16:00+01:00 da Nicoletta Buora