HomeProcess AutomationIndustrial SoftwareDati sicuri e protetti con la prima soluzione “zero configuration” di Zscaler

Dati sicuri e protetti con la prima soluzione “zero configuration” di Zscaler

Le innovazioni introdotte riducono i rischi per la sicurezza accelerando i cicli di implementazione e semplificando la complessità operativa

Leggi la rivista ⇢

  • n.305 - Settembre 2022
  • n.304 - Luglio 2022
  • n.303 - Giugno 2022

Ti potrebbero interessare ⇢

Nicoletta Buora

Nell’attuale contesto sempre più incentrato su mobile e cloud, i dati vengono creati e distribuiti tra centinaia di applicazioni e workload, aumentando il rischio di perdita dei dati per le aziende.  Zscaler, Inc., specialista nella sicurezza cloud, ha annunciato importanti innovazioni per la protezione dei dati su tutte le applicazioni cloud per i dati in movimento e a riposo e le risorse Byod.

Tali innovazioni accelerano i programmi di protezione dei dati (da mesi a ore), senza richiedere alcuna configurazione (zero configuration) per la prevenzione della perdita di dati (DLP). Si riducono così i rischi per la sicurezza grazie all’unificazione della protezione dei dati su tutti i canali, alla semplificazione delle operazioni e all’automazione dei flussi di lavoro.

L’incapacità delle imprese di proteggere i dati distribuiti è confermata dai risultati del nuovo Data Loss Report 2022 realizzato dal team di ricerca Zscaler ThreatLabz. ThreatLabz ha rilevato che il 36% dei dati delle applicazioni cloud è accessibile tramite Internet. L’analisi di quasi 6 miliardi di violazioni delle policy relative alla perdita di dati ha fatto emergere che le aziende subiscono in media 10.000 potenziali episodi di perdita di dati al giorno, con danni economici superiori a 4,35 milioni di dollari.

Le nuove funzionalità per la protezione dei dati

La categoria di sicurezza Security Service Edge (SSE), recentemente introdotta, rafforza l’esigenza di una protezione dei dati unificata come parte di una piattaforma di sicurezza più ampia e mirata. Ecco le funzionalità realtive ai miglioramenti apportati alla piattaforma Zero Trust Exchange, allineati ai principi dell’SSE:

  • Cicli di distribuzione accelerati con DLP a configurazione zero: utilizzando la portata del più grande cloud di sicurezza al mondo, che elabora 170 milioni di file al giorno, le nuove funzionalità DLP “zero configuration” classificano automaticamente tutti i dati dell’azienda, accelerando così l’implementazione dei programmi di protezione dei dati. 
  • Riduzione dei rischi per la sicurezza grazie all’unificazione della protezione dei dati su tutti i canali: l’aggiunta di funzionalità di protezione dei dati degli endpoint e delle email arricchisce il supporto già esistente di applicazioni web, SaaS, IaaS, PaaS e private. Questo elimina la necessità di prodotti specifici, riducendo i rischi per la sicurezza e la complessità di gestione grazie all’unificazione delle policy su tutti i canali.
  • Operazioni semplificate grazie a flussi di lavoro automatizzati: la gestione avanzata degli incidenti a ciclo chiuso fornisce informazioni utili e automatizza i flussi di lavoro per rispondere ai potenziali rischi per la sicurezza in modo tempestivo ed efficace.

Dati sicuri e protetti con la prima soluzione “zero configuration” di Zscaler - Ultima modifica: 2022-11-15T10:14:20+01:00 da Nicoletta Buora
Dati sicuri e protetti con la prima soluzione “zero configuration” di Zscaler - Ultima modifica: 2022-11-15T10:14:20+01:00 da Nicoletta Buora