HomeIndustria 4.0Competence Center 4.0Bi-Rex: nasce l’Academy IoT per l’Industria e le Smart City

Bi-Rex: nasce l’Academy IoT per l’Industria e le Smart City

La nuova Academy IoT per l'Industria e le Smart City offre un corso di perfezionamento su “L’ecosistema IoT: da dispositivo e rete ad applicazioni e servizi”, con un modulo base comune e due possibili percorsi di approfondimento su “Smart Manufacturing” e “Smart City”. Da aprile a luglio, il venerdì mattina in modalità blended per operatori di linea, tecnici, manutentori 4.0 e manager industriali.

Leggi la rivista ⇢

  • n.4 - Novembre 2022
  • n.3 - Settembre 2022
  • n.2 - Maggio 2022

Ti potrebbero interessare ⇢

Gaia Fiertler

Progettato da WiLab del Cnit, con la partnership di Tim e Olivetti, il primo corso dell’Academy IoT per l’Industria e le Smart City si rivolge a operatori di linea, tecnici, manutentori 4.0 e manager. Si svolgerà il venerdì mattina dal 1° aprile al 1° luglio 2022 in forma blended, con la possibilità di collegarsi da remoto all’aula, presso la sede di WiLab e Bi-Rex a Bologna. La presenza sarà obbligatoria durante le esercitazioni sulle macchine della linea pilota del Competence Center.

WiLab è il Laboratorio Nazionale di comunicazioni wireless del Cnit, il Consorzio nazionale interuniversitario per le Telecomunicazioni, fondato nel 2020 dalle Università degli Studi di Bologna, di Ferrara e dal Cnr. Svolge attività di ricerca scientifica e persegue l’innovazione industriale nei settori della rete 5G, dell’Internet of Things (IoT), della localizzazione e del tracking. Nel primo anno di attività, WiLab ha stipulato accordi e contratti con aziende come Tim, Jma Wireless e Huawei e ha stretto un accordo strategico con il Competence Center Bi-Rex.

Academy IoT per l’Industria e le Smart City: i contenuti del corso

Il corso (qui le informazioni e il link per l’iscrizione) sarà tenuto da professori dell’Università di Bologna e da esperti di Tim e Olivetti sull’IoT e il 5G. Gli incontri prevedono anche testimonianze di user case industriali. Con una metodologia interattiva e l’analisi di casi reali sarà possibile un rapido apprendimento, la contestualizzazione e l’applicazione di quanto appreso. A conclusione, si dovrà sostenere un esame, con rilascio di un attestato di partecipazione.

Il corso Academy IoT per l’Industria e le Smart City è articolato in una prima parte comune, sempre esperienziale, sui concetti base dell’IoT. Poi si sviluppa in due diversi moduli di approfondimento: “Smart Manufacturing” e “Smart City”.

I nove incontri del modulo base tratteranno i seguenti temi:

  • Introduzione e opportunità dell’ecosistema IoT
  • Fondamenti di comunicazione wireless per l’IoT
  • Applicazioni dell’IoT e casi d’uso: requisiti ed esempi
  • Human Centered Design: le interfacce per l’IoT
  • Tecnologie LPWAN e 5G
  • Architetture di rete 4G e 5G
  • Localizzazione indoor e outdoor
  • Fondamenti di Blockchain e Cybersecurity
  • Fondamenti di AI per l’IoT.

Gli incontri di approfondimento su Industria e Smart City

I quattro incontri del modulo di approfondimento per l’Industria (Smart Manufacturing), che partiranno il 10 giugno, vertono sui seguenti temi: 

  • Manutenzione predittiva:  principi e algoritmi di base, di tipo “model based” e “signal based”, utilizzati per realizzare applicazioni di manutenzione predittiva in ambito industriale
  • Monitoraggio di macchina automatica via 5G: monitoraggio del funzionamento della DMG Mori, la macchina industriale a 5 assi di Bi-Rex per operazioni di fresatura, tornitura e rettifica, connessa mediante rete 5G. Sul banco di prova si userà il software PTC per l’analisi dei dati provenienti dai sensori interni alla macchina
  • Sensori 5G su macchina automatica: i partecipanti utilizzeranno il software per la raccolta dati, il test della rete 5G e l’impiego di tecniche di pre e post processamento per lo sviluppo di applicazioni di manutenzione predittiva secondo l’approccio “model-based”
  • Sensori 5G su macchina automatica: i partecipanti utilizzeranno il software e diversi algoritmi di intelligenza artificiale per lo sviluppo di applicazioni di manutenzione predittiva secondo l’approccio “signal-based” basato su AI.

I quattro incontri del modulo di approfondimento delle Smart City, invece, vertono sui seguenti temi:

  • Servizi per il cittadino: presentazione del progetto LoRaWAN dell’aziendaLepida per la copertura regionale e i servizi ad esso connessi. Presentazionein dettaglio di progetti Smart City basati su un lampione intelligente dotato di connettività 5G di Wi4B
  • Smart City – rete Lepida:  familiarizzare con tipici sensori con connettività offerta da reti LoRaWAN. La rete messa a disposizione da Lepida, a copertura regionale, sarà utilizzata per realizzare diverse applicazioni, come il monitoraggio di edifici
  • Smart City- rete NB-IOT: familiarizzare con tipici sensori con connettività offerta da reti NB-IOT. La rete sarà utilizzata per realizzare diverse applicazioni, come il monitoraggio di edifici
  • Smart Cities Lab: familiarizzare con tipici sensori di campo utilizzati nei contesti Urban Service; fissare le grandezze più comuni oggetto di rilevazione e a supporto della Smart Governance delle città, mostrare come una catena di Data Analytics & Visualization possa contribuire alle decisioni dell’Amministrazione. Presentazione dei tipici sensori di campo utilizzati nei contesti Urban Service, esercitazioni con essi.
Bi-Rex: nasce l’Academy IoT per l’Industria e le Smart City - Ultima modifica: 2022-03-18T15:35:31+01:00 da Gaia Fiertler
Bi-Rex: nasce l’Academy IoT per l’Industria e le Smart City - Ultima modifica: 2022-03-18T15:35:31+01:00 da Gaia Fiertler