Portare il valore dei dati dove serve con l’IIoT gateway di Panasonic

Il requisito chiave della trasformazione digitale è la convergenza tra l’Information Technology (IT) e l’Operation Technology (OT), in cui i dati “utili” generati dai dispositivi intelligenti a bordo macchina devono essere aggregati con i dati del sistema impresa (ERP/MES/ …), per poter ricercare quelle correlazioni che portano a prendere decisioni efficaci. L’essenza è di servirsi dei dati per perseguire nuovi modelli di business ai fini di migliorare la capacità produttiva e ridurre le inefficienze.

Strategie innovative

Con un approccio basato sui dati, si possono adottare delle strategie innovative, come ad esempio la manutenzione predittiva di un macchinario che permette di intervenire prima del “bisogno” oppure il “machine as service”, in cui il costruttore riceve un remunerazione basata sul servizio della macchina (ad esempio l’effettivo utilizzo), oppure di attuare l’ottimizzazione delle prestazioni di una macchina o impianto basato sulla misura dell’indicatore OEE (Overall Equipment Effectiveness) che identifica le inefficienze che portano ad una minore produttività. In questo contesto, l’esperienza e le soluzioni Panasonic possono aiutare gli OEM, ad esempio con la soluzione IIoT gateway FP-I4C, con la funzione di portare i dati dalle macchine ai livelli aziendali dove si elaborano le informazioni.

Funzioni e servizi specifici

FP-I4C è una soluzione compatta e “multi funzione” che si adatta ai diversi contesti, per realizzare architetture IIoT (Industry Internet of Things). Offre servizi specifici quali:

  • standard di comunicazione per l’Industria 4.0: Opc-UA (Client/Server) e MQTT;
  • linguaggio SQL per l’accesso ai database relazionali;
  • protocollo standard Modbus TCP/RTU per la raccolta dati dai dispositivi di campo;
  • standard IEC60870 per il telecontrollo di impianti;
  • data management: archiviazione dei dati e trasmissione con servizi FTPs Client/Server (protocollo criptato SSL3/TLS1 o scambio di certificati);
  • connettività da mobile, sfruttando la funzione Web server con pagine in HTML5 per poter verificare lo stato dei dispositivi collegati alla rete, monitorarli o comandarli;
  • teleassistenza remota delle macchine grazie alla VPN (Servizio Corvina Cloud);
  • funzioni di sicurezza (processi di autenticazione) e dual Ethernet per la separazione delle reti;
  • espandibilità, capacità di interfacciarsi con sensori e attuatori per la raccolta di dati macchina utilizzando le espansioni I/O digitali e analogiche (PLC FP0R);
  • scripting per eseguire elaborazioni e operazioni stand alone;
  • invio e ricezione di messaggi tramite servizio Telegram per interagire con la macchina;
  • lettura di codici a barre da dispositivi connessi alla porta USB;

Il costruttore di macchina, con l’utilizzo dell’IIoT gateway FP-I4C, aiuta l’end user ad ottenere nuove opportunità in chiave industria 4.0.

Tutorial

Una serie di tutorial sono a tua disposizione per imparare ad utilizzare e integrare la soluzione FP-I4C nella tua architettura IIoT:

#Connect2Value FP-I4C – Tutorial: #1 Connessione

#Connect2Value FP-I4C – Tutorial: #2 Configurazione via Web Browser