Servotecnica: un catalogo per soluzioni innovative

0
174
Emilio Bistoletti, Amministratore Delegato di Servotecnica.
Emilio Bistoletti, Amministratore Delegato di Servotecnica.

Servotecnica, azienda che ha una forte esperienza del settore del motion control, propone un’ampia gamma di prodotti dall’elevato valore tecnologico, utili a migliorare produttività e prestazioni di macchine impiegate in vari settori industriali.

Servotecnica, con sede principale a Nova Milanese (MB), è attiva dal 1980 nel settore dell’automazione e del motion control e ha contribuito nel fornire parte dei motori impiegati nel robot umanoide iCub, progettato dall’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova.

Presso lo stand della prossima edizione di SPS Drive a Parma il robot umanoide iCub sarà uno dei protagonisti come esempio di applicazione di prodotti dalla linea Faulhaber di Schönaich Germania.

“Alcuni dei motori usati consentono il movimento delle articolazioni del collo, del polso e delle dita”, spiega Emilio Bistoletti, Amministratore Delegato di Servotecnica. Il robot è in grado di simulare i movimenti umani ed esprimere le emozioni e al momento ne esistono 30 esemplari in tutto il mondo. “I nostri motori, applicati nel robot, sono piccoli e a basso consumo e potranno essere inseriti in futuro su robot per uso domestico o già da ora in protesi umane” prosegue Bistoletti. Servotecnica, che oggi impiega oltre 50 persone, ha più di 400 clienti e un’esperienza di 36 anni di attività, propone un ampio catalogo di prodotti che comprende servomotori rotativi e lineari, servoattuatori, riduttori, trasduttori rotativi e lineari, azionamenti analogici e digitali, controllori assi, giunti rotanti elettrici, fluidici e in fibra ottica a cui si aggiungono soluzioni personalizzate e servizi.

“Collaboriamo con fornitori leader a livello mondiale da oltre trenta anni”, dice Bistoletti. “Per questo il catalogo è vasto e spazia da piccoli motori a corrente continua, micromotori brushless di piccolo diametro, fino a motori di grandi dimensioni ad elevata dinamica. Ognuno dei nostri prodotti ha un elevato valore tecnologico e, impiegato nel modo corretto, migliora le prestazioni e la produttività della macchina del cliente”.

Una delle direzioni strategiche di Servotecnica è l’elettronica integrata sul motore o nell’attuatore, disponibile con bus di campo anche su modelli di piccola taglia, utili in vari settori applicativi: robotica industriale, medicale, packaging, difesa, odontoiatria, agricoltura, automotive, lavorazione metalli e legno.

La società per la distribuzione dei prodotti a proprio marchio ha ampliato la propria presenza all’estero, aprendo un ufficio in Germania. Anche Austria, Svizzera, Francia, Inghilterra e presto Spagna sono mercati verso cui l’azienda si sta indirizzando: il fatturato derivato dalle vendite all’estero è al momento il 6% dei ricavi globali, ma l’obiettivo è crescere fino a un 15% del fatturato globale.

Collettori rotanti sempre più evoluti

Tra i prodotti di rilievo di Servotecnica ci sono i collettori rotanti, che comprendono varie tecnologie: elettrica, pneumatica, e ottica. L’azienda ha consolidato su questa gamma prodotti una vasta esperienza. Il punto di forza dell’azienda non è solo rendere disponibile il prodotto nel più breve tempo possibile, ma soprattutto supportare ingegneristicamente l’applicazione studiando la scelta, la composizione e l’integrazione del collettore nel macchinario.

Tra gli obiettivi della società, afferma Bistoletti, c’è quello di “estendere sempre più l’ampiezza del catalogo, includendo realizzazioni speciali su specifiche del cliente”.

Servotecnica produce anche motori speciali adatti alle esigenze specifiche del cliente.

Tra i punti di forza di Servotecnica si evidenziano alcuni prodotti tra cui i trasduttori induttivi Incoder Zettlex utilizzati in vari settori industriali. Spesso in sostituzione di resolver multipolari nel settore difesa. Tra i prodotti di successo rientrano, inoltre, i servomotori AMK con elettronica integrata o affiancata al motore, usati nel segmento legno, nella lavorazione di metalli e nel packaging.

Secondo Bistoletti il mercato dell’automazione è in espansione. “A livello globale la crescita è dell’8% circa l’anno, ma in alcuni settori, come quello medicale, la crescita è del 25% circa. Il mercato diventa più ampio e capace di assorbire nuove tecnologie, ma ha sempre più pretese. Per questo il goal è cercare di soddisfare al meglio le esigenze dei nostri clienti, facendoci apprezzare per la competenza e servizio e mettendoci a disposizione affinché le scelte e i tempi di sviluppo dell’impianto o della macchina o del software, siano corretti e veloci.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here