Soluzioni di automazione per chimico-farmaceutico

0
502

Pharmaceutical ManufacturingLe proposte al mercato

Come si configura la vostra proposta di sistemi e soluzioni di automazione per il comparto chimico-farmaceutico?

Fabio Melegazzi, Product Manager di Telestar

Commercializziamo ormai da più di 10 anni i Italia i prodotti Unitronics (www.unitronics.com), i quali adottano come soluzione vincente quella di avere il PLC e l’HMI in unico oggetto compatto ed estremamente funzionale. Questo significa ridurre notevolmente gli ingombri all’interno del quadro ma allo stesso tempo avere un sistema completo per quanto riguarda tipologia e quantità di IO. Nella soluzione più compatta disponibile possiamo avere un PLC con 40 punti di IO tra digitali ed analogici, un’ interfaccia operatore da 3,5″ a 65K colori touch screen 320×240, porte seriali, Ethernet e CAn Bus,
Datalogger integrato con esportazione dati su MicroSD card  in formati Excel compatibili, funzioni PID, trands, ricette e multilingua. Tutto questo occupando un ingombro di 100mm x 100mm con 60mm di profondità. Un “piccolo” PLC+HMI ma estremamente completo e ad alte prestazioni.
La gamma si amplia comprendendo anche soluzioni PLC con display touch screen fino a 15″, con grado di protezione IP66, caratteristica ideale per il settore farmaceutico, con range di temperatura estesa da -20°C a + 55°C.
Estendendo gli IO attraverso una soluzione remota aggiuntiva, si arriva a circa 2000 punti tra digitali, analogici, PT100/PT1000, Termocoppie e celle di carico,  fino a 1Km di distanza. Sui PLC Unitronics abbiamo a disposizione protocolli di comunicazione standard come per esempio: Modbus RTU, Modbus TCP, Profibus DP, Free Protocol, CANopen, UniCAN, CanLayer2, J1939. il PLC ha molteplici funzioni di connessione remota, via GSM/GPRS è possibile inviare e/o ricevere SMS, aprire una connessione Webserver on VNC via ethernet con la possibilità di inviare email.
Ovviamente da remoto è possibile gestire completamente il PLC, aggiornandone gli applicativi o anche il firmware, salvarne da remoto programmi e dati storicizzati e controllarne il funzionamento.
Attraverso le funzioni Data Table è possibile salvare i dati di produzione in un vero e proprio database con pochi e semplici passaggi software. I dati storicizzati vengono successivamente trasferiti su memoria esterna SD card o dongle USB in diversi formati excel compatibili e attraverso le funzioni network possono essere inviati come allegati via email. Unitronics fornisce inoltre una soluzione estremamente vantaggiosa anche dal punto di vista commerciale. Il costo è legato esclusivamente alla scelta dell’hardware.
Tutti i software di Unitronics vengono forniti gratuitamente e sono scaricabili dal sito internet. Non solo il software di sviluppo, con il quale è possibile programmare sia il PLC che l’HMI, ma anche tutta una serie di software a corredo per il controllo remoto, il datalogger, l’OPC Server, la gestione dei dati salvati sull’SD Card e perfino le librerie per integrare il protocollo di comunicazione dei PLC nel proprio software di supervisione o SCADA.

 

Chiara Ferrari, Responsabile Marketing di Progea

Progea propone piattaforme software in grado di rispondere completamente alle stringenti normative e agli standard rigorosi richiesti dal settore. L’industria chimico-farmaceutica richiede applicazioni perfette nell’interfaccia utente, nel monitoraggio, nella diagnostica, nella reportistica, nei trend analitici, nella sicurezza con audit trail e FDA CFR21 Part 11. Progea, garantisce la realizzazione di applicazioni aperte, affidabili, sicure e conformi agli standard. L’affermata tecnologia della piattaforma Movicon rappresenta la soluzione migliore a supporto della visualizzazione e del controllo delle sequenze di processo garantendo la massima sicurezza di gestione, i sistemi biometrici, gli audit trail, ed in generale è stata espressamente progettata per realizzare applicazioni conformi alla normativa CFR21 Part 11 e GAMP5 in modo rapido e sicuro. I professionisti del settore disporranno quindi della tecnologia più avanzata per progetti di nuova generazione destinati a Supervisione, HMI, Historian, MES e analisi industriale. L’approccio olistico delle tecnologie software di Progea fornisce gli strumenti giusti per minimizzare i tempi di fermo impianto, ridurre i costi operativi, ridurre al minimo i tempi di sviluppo delle applicazioni e colmare il divario tra automazione di macchina e il sistema informativo aziendale. Ogni sequenza o comando potrà essere gestita con la massima sicurezza intrinseca, con il supporto di dispositivi biometrici, con gli audit trail e la firma elettronica. La tracciabilità è garantita da meccanismi integrati per la registrazione dei dati e la loro sicurezza, con criptazione. Movicon garantisce applicazioni sicure secondo le normative vigenti, nonchè l’assoluta sicurezza dei dati, migliorando al tempo stesso l’efficienza e la produttività.

 

Luca Fraticelli, Key Account Pharmaceutical End Users di Omron Electronics

La proposta di Omron nel settore Pharma si configura come quella in grado di soddisfare tutte le esigenze di un’intera macchina di processo e/o di confezionamento del settore: servoazionamenti, inverter, robot, HMI, controllori di sicurezza, sistema di visione, I/O remoti, componenti di sicurezza integrati su di un’unica piattaforma software scalabile e connessi attraverso un’unica rete (EtherCAT). In questo modo si intende interpretare il concetto fondamentale espresso da Gamp5 di ridurre i rischi introdotti da più componenti e da diversi fornitori nella realizzazione di soluzioni di automazione (rif. “A Risk Based Approach to GxP Process Control System – GAMP Good Practice Guide – § 3.1 Multiple Components and Multiple Suppliers).

Riduzione del rischio dal punto di vista della sicurezza dei dati:

l’unicità della piattaforma di sviluppo Sysmac consente la gestione in un ambiente integrato di programmazione dei cosiddetti Raw Data per la configurazione di tutti gli elementi costituenti la macchina. Senza necessità di migrare su piatteforme diverse l’intero flusso delle variabili PLC, Motion, visione e sicurezza sono gestite in modo univoco, da un unico database senza essere esposte a perdite di veridicità, affidabilità e durevolezza nel tempo. Anche lo scambio dati dal campo verso l’infrastruttura IT di più alto livello (MES, ERP) è garantita attraverso l’utilizzo della stessa CPU NJ nella versione con comunicazione verso Oracle e SQL server senza la necessità di PC intermedi.

Riduzione del rischio dal punto di vista della qualità del prodotto:

i potenti sistemi di visione Omron con risoluzioni delle camere fino a 12 Mpixel collegabili fino a 8 unità sullo stesso controller e remotazione della visualizzazione e della parametrizzazione su base Ethernet IP consentono un’ispezione nei processi (anche in ambiente sterile) affidabile, robusta e di facile gestione tramite interfacce uomo-macchina customizzabili. Inoltre il pacchetto di sviluppo FlexXpect Pharma mette a disposizione tool di sviluppo delle funzioni orientati al rispetto dei requisiti 21CFR Part11 per quanto concerne gli Electronic Records, Audit Trail e la gestione degli accessi su 40 livelli di operatività Administrator, Engineer, Operatore.

 

Riduzione del rischio da un punto della qualità della sicurezza dell’operatore: Sysmac Safety consente la configurazione di blocchi funzionali di sicurezza per tutto lo sviluppo della macchina. Il monitoraggio delle variabili safety informa l’operatore di un guasto in modo puntuale e con l’interruzione della sola sezione di apparecchiatura interessata dalla condizione di anomalia. Con l’utilizzo degli I/O NJ Safety la distribuzione dei punti di rilevamento e di intervento in caso di pericolo diventa capillare e a diretto contatto con tutti gli attuatori di campo.

Riduzione del rischio dal punto di vista della qualità del Business:

il miglioramento prestazionale di una macchina di processo/linea di produzione non può non considerare gli aspetti di efficienza degli apparati motion. Con la rete di robot delta configurabili fino ad otto all’unico controller di macchina (CPU NJ robot) i tempi di scansione per il refresh delle posizioni di movimentazione di ogni robot su base EtherCat viaggiano sotto i 2ms per un ciclo di scansione pick and place per operazioni di packaging dell’ordine di 200 cicli/min (che per otto robot significa 1600 prelievi/min dalla linea di produzione). Oltre all’efficienza in termini di velocità è da sottolineare la capacità della piattaforma NJ di segnalare con una diagnostica unica condizioni di anomalia/guasto per ogni singolo punto I/O di connessione per le reti Logic, Motion, Network e Safety con una riduzione dei tempi di intervento e di fermo macchina per la manutenzione.

In una parola chiave la soluzione di Omron si configura come il “one concept” per tutte le esigenze legate al mondo settore regolato del Farmaceutico.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here