Soluzione per la gestione a 360° di server e circuiti integrati

0
344

Le tendenze in atto, come ad esempio il cloud computing, il Green IT e la virtualizzazione, consentono di aumentare flessibilità ed efficienza dei data center, assicurando qualsiasi ampliamento. Tuttavia, il monitoraggio, il controllo e la gestione completa dell’infrastruttura IT, pur considerando il decentramento di alcuni apparati elettronici, diventano una vera e propria sfida per gli amministratori IT. Infatti, indipendentemente dalla piattaforma, dall’interfaccia, dall’ubicazione o dalle dimensioni dell’infrastruttura utilizzata, oggi i responsabili IT necessitano di una visione a 360°  su tutti i processi e non sempre gli strumenti di monitoraggio e di gestione possono supportare adeguatamente.

Le soluzioni KVM (Keyboard, Video, Mouse) over IP e le unità di distribuzione dell’alimentazione controllabili a distanza (PDU) sono integrate e centralizzate nelle soluzioni di connettività e assumono un ruolo importante nella gestione di piattaforme eterogenee. ATEN, azienda specializzata nella progettazione e produzione di soluzioni avanzate di connettività, offre la più ampia gamma di prodotti che vengono adattati alle necessità dei clienti, per assicurare flessibilità e complementarietà per l’implementazione e la gestione dell’intera infrastruttura IT.

Controllo centralizzato per la gestione dei computer distribuiti in rete

Come soluzione ottimale per una gestione conveniente e centralizzata delle infrastrutture IT, la tecnologia di controllo remoto “KVM over IP” assicura vantaggi importanti rispetto alle normali soluzioni dei desktop da remoto: non solo consente il controllo in tempo reale dei PC collegati in rete tramite tastiera, video e mouse in rete o via internet (TCP/IP), ma fornisce anche funzioni per la gestione da remoto. Grazie alla linea di prodotti avanzati KVM via IP, ATEN assicura agli amministratori IT di poter utilizzare gli switch KVM e ai dispositivi collegati, in qualsiasi momento e da qualsiasi luogo tramite un qualunque web browser o un PC collegato in rete – client da remoto – e di accedervi a livello di BIOS per la risoluzione di qualsiasi problema, tra cui anche la caduta della rete. Attraverso l’accesso da remoto, è anche possibile installare i software come ad esempio applicazioni o patch del sistema operativo su tutti i server di una rete completamente decentrata, eseguendo al tempo stesso test diagnostici. In questo contesto, la comunicazione viene garantita costantemente attraverso gli strumenti di crittografia, autenticazione e autorizzazione per le applicazioni. A causa della richiesta di avere i sistemi sempre disponibili, gli amministratoriIT oggidanno valore ad un affidabile accesso da remoto. A livello aziendale, gli switch KVM disponibili via internet possono contribuire ad una drastica riduzione dei tempi di risposta. Durante l’installazione di switch KVM infatti, i diversi sistemi operativi dei server non devono essere considerati in quanto il controllo tramite KVM via IP funziona indipendentemente dalla piattaforma o sistema utilizzato. Inoltre, sono sufficienti cavi con tecnologia Cat5 per il cablaggio all’interno dei data center.

Le soluzioni KVM over IP

Nelle infrastrutture moderne risulta fondamentale avere un alto numero di server e componenti IT sempre disponibili. Con l’intera gamma di prodotti KN, ATEN presenta una nuova generazione di prodotti “KVM over IP” assicurando una gestione affidabile ed efficiente da remoto, per un servizio 24/7 per la server room e i data center.La serie KNlavora con i Blade server, supporta i più diffusi browser internet, è compatibile IPv6 e soddisfa i più alti standard di sicurezza. Alcuni modelli supportano i media virtuali per installare software da remoto via IP su server collegati via KVM. Gli switch KVM IP-capable di ultima generazione della serie ALTUSEN KN4140v Over IP di ATEN, offrono le funzioni più sofisticate e complete in ambito sicurezza, come la password di protezione e crittografia configurabili in base ai diritti assegnati agli utenti, l’accesso registrato e il monitoraggio in tempo reale in modalità panel array per tutti i server collegati. In caso di una connessione LAN ridondante gli switch KVM possono essere indirizzati utilizzando due diversi indirizzi IP, garantendo l’accesso al server nel caso una connessione fallisse. Ai fini della sicurezza l’alimentazione è ridondante ed è fissata con un  ingresso a doppia alimentazione dell’unità. Se lo switch KVM è associato al prodotto Altusen PDU di ATEN, la gestione dell’alimentazione del server da remoto può anche essere controllata localmente tramite swicth. Utilizzando switch KVM Cat 5, un totale di 5 amministratori – uno alla console locale e quattro addizionali per la LAN – possono accedere contemporaneamente da differenti porte decentralizzate. Attraverso l’accesso remoto, possono essere coordinati fino a 40 server nella modalità a singolo livello gestionale, ma applicando un’installazione a due livelli in cascata si può  monitorare e controllare  fino a 640 dispositivi. Un supporto virtuale dei media consente inoltre una gestione remota ancora più efficiente mentre i media di storage possono essere associati a qualsiasi server locale o in remoto, i dati vengono inviati a qualunque server in rete, si possono installare applicazioni e patch di sistema ed infine si possono effettuare i test diagnostici. Con il modello KN1000 Over IP, Aten ha sviluppato una soluzione da remoto all-in-one: alimentazione KVM plus in aggiunta al controllo seriale via IP. Fondamentalmente, questo modello offre una connettività IT per ogni switch KVM e l’accesso al serve a livello BIOS. In combinazione con lo switch KVM altamente innovativo con accesso IP di default, il KN1000 offre la soluzione ottimale per gestire le apparecchiature IT esistenti in modalità cloud attraverso le funzionalità multimediali virtuali. Il KN1000 consente inoltre agli amministratori di mappare un dispositivo storage e di installare programmi e/o aggiornamenti sul server remoto collegato all’unità.

Alta disponibilità ed efficienza energetica

Nel caso di gestione delle infrastrutture IT per server room e data center, i server e il controllo dell’alimentazione sono strettamente collegati. Insieme, forniscono la massima efficienza energetica e di controllo, elevata disponibilità e minimo ingombro per la riduzione dei consumi di energia, aumentando la sicurezza del sistema complessivo. Nel caso delle nuove soluzioni KVM di  ATEN integrate, per esempio le schede dual NICs (Network Interface Cards),  garantiscono il collegamento LAN ridondante e l’accesso sicuro alla rete a prova di guasti. Grazie agli accessi out-of-band gli amministratori possono controllare sempre i server, anche in caso di guasto di rete. Se un’unità PDU, dalla serie Power Over the NET™ di ATEN è connessa allo switch KVM over IP, è anche possibile controllare da remoto l’alimentazione dei server. ATEN ha sviluppato una nuova generazione di unità PDU per il controllo dei flussi di energia e il monitoraggio, così come per l’ottimizzazione dell’utilizzo di energia. In passato, si parlava di semplici “box” che distribuivano l’energia attraverso il server rack. I modelli della nuova serie “NRGence”, visualizzano il consumo di energia in tempo reale, avvisano in caso di superamento dei valori di soglia impostati e consentono il controllo via IP.  Inoltre, forniscono i dati relativi la dinamica dell’indice di raffreddamento del rack (Rack Cooling Index) e dell’indice di temperatura di ritorno (Return Temperature Index) in tempo reale, al fine di misurare e analizzare in modo efficiente i valori di utilizzo di energia (Power Usage Effectiveness). In ambienti di rete complessi, un numero di indirizzi IP aggiuntivi per i dispositivi IT necessari vengono utilizzati in aggiunta agli switch KVM via IP. Al fine di controllare l’intera architettura IT, gli amministratori IT deveono tenere traccia gli indirizzi IP di tutti i dispositivi in grado di navigare in Internet. Per rispondere a tale esigenza ATEN offre il CC2000 Control Center Over the NET, permettendo di consolidare tutti gli switch KVM IP compatibili, le console di dispositivi seriali e le unità di distribuzione dell’alimentazione. Inoltre, utilizzando questa piattaforma software di gestione, gli amministratori hanno accesso alle loro apparecchiature di rete in qualsiasi momento e da qualsiasi luogo, includendo i blade server e le macchine virtuali. Tutti i dispositivi sono controllati, configurati e gestiti attraverso un singolo indirizzo IP. In sintesi, il CC2000 fornisce una piattaforma efficiente, una soluzione estremamente scalabile sul lato dellai complessità e assolutamente allineata alle esigenze di crescita dell’infrastruttura IT.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here